Nano Press
Facebook Twitter Instagram Google+ YouTube RSS Feed Italiano English Türkiye
Messaggio privato

shrederick

shrederick Le sue info
Data iscrizione 18/10/2013
Commenti totali 487
Media commenti giornaliera 0,20
Dove è nato
Dove si trova ora
Generalità Uomo
Ultima volta su Sportando 18/09/2018 @ 18.16
487 Commenti

Pagina di 10

  • shrederick 18/09/2018, 18.16 Vai alla notizia →
    Citazione ( vertigamof 18/09/2018 @ 16:40 )

    Scusate l'ignoranza ma non ho capito l'asterisco per cui viene assegnato 1 punto con una sconfitta...

    Tolti i Paesi Bassi che hanno un punteggio dispari ereditato dalla prima fase, te fai il conto solo sulle vittorie. Nella pallacanestro non essendoci il pareggio i punti contano molto poco.

  • shrederick 18/09/2018, 15.55 Vai alla notizia →
    Citazione ( OttoLamphred 18/09/2018 @ 09:47 )

    L'Olimpia in pratica potrebbe essere un fattore importante per la partita di Novembre, considerando anche Gudaitis e Kuzminskas: non penso faccia andare via loro due più altri 2/3 italiani forti, resterebbero coi magazinieri a far giocare. Io penso ...

    La Lituania è prima e tranquilla, non penso che forzeranno la mano per avere nessuno di Milano. Forse agli azzurri concederanno Burns come ringraziamento per la velocità con le pratiche di Brooks e uno tra Cincia e Della Valle perché nel settore sono coperti.

  • shrederick 18/09/2018, 15.49 Vai alla notizia →
    Citazione ( VecchioDea 18/09/2018 @ 15:37 )

    Secondo me Milano si tiene i due lituani, Brooks e al massimo uno tra ADV e Cincia. Burns, Fontecchio e uno tra Cincia e ADV ce lo lasciano (salvo infortuni, ovviamente: metti che uno dei due centri si rompe e Pianigiani è costretto a far giocare Bu ...

    Ci sta, però abbiamo i sostituti. Tra Play e Guardia abbiamo Aradori, i due Vitali, Tonut, Filloy e eventuali nuovi innesti come D'Ercole e DeNicolao. Perdere in blocco il pacchetto di ali forti adattabili a 3 o a 5 è un bel colpo ma anche lì puoi rimediare. B.Sacchetti, Biligha, un Pascolo magari recuperato e un centro tra i tanti per far rifitare gli altri e sei a posto. Alla fine anche le altre giocheranno con i nostri stessi problemi, oltre al fatto che una Lituania già qualificata e francamente prima nel girone potrebbe presentarsi in entrambe le gare con un roster molto approssimativo.

  • shrederick 18/09/2018, 15.37 Vai alla notizia →
    Citazione ( nipys 18/09/2018 @ 15:27 )

    secondo me milano almeno due li lascia andare (uno tra brooks e burns, uno tra cincia e adv), la stessa accelerazione per l'italianizzazione di brooks secondo me fa parte del "contratto" (non si offendano i milanesi, se fosse lo riterrei tra il giust ...

    Dipende dal loro rendimento. Spero per ADV e soci che facciano una grande stagione e che non si vedano con la maglia azzurra perché imprescindibili. Più razionalmente Milano ha Nedovic, Jerrells e James imprescindibili, magari uno tra Cincia e Della Valle te lo lasciano. Più complessa la questione Brooks e Burns, anche lì puoi sperare in uno dei due. Comunque è più importante che Gudaitis e Kuz non vestano la maglia lituana piuttosto che avere uno dei nostri nazionali.

  • shrederick 18/09/2018, 15.04 Vai alla notizia →
    Citazione ( nipys 18/09/2018 @ 14:48 )

    a momenti ci riuscivano gli olandesi, per giunta in casa loro, più in generale si è visto cosa tutto è successo nel weekend (spagna che perde con l'ucraina e batte di misura la lettonia, francia che le prende dalla bulgaria) e ancora più in gener ...

    Appunto. Forse mancheranno oltre a Datome e Melli anche Della Valle Cincia e Brooks, però gli altri ci saranno tutti. Ce la giochiamo contro una Lituania con i nostri stessi problemi e contro le altre due che non si sono dimostrate di chissà quale qualità.

  • shrederick 18/09/2018, 15.00 Vai alla notizia →


    Possiamo vincere tranquillamente 2 delle prossime partite. Inoltre basta che le altre perdano le partite giuste e in teoria saremmo già qualificati così.


    In generale sono piuttosto critico verso un sistema che qualifica in base alla mediocrità del movimento e non in base alla qualità. Inoltre queste qualificazioni fanno registrare un buon pubblico nei palazzetti ma il nulla cosmico in tv e sui giornali. A chi interessa Ungheria-Italia?

  • shrederick 08/09/2018, 12.10 Vai alla notizia →

    La buona notizia è che Doncic avrà una spalla che possa togliergli il pallone dalle mani, come Llull al Real, e quindi (spero) avrà tempo per inserirsi. Credo poco in Jordan in questo contesto. Detto ciò se trovano la quadra ill talento non manca, altrimenti prevedo la classica stagione nel limbo a ridosso dei PO.

  • shrederick 08/09/2018, 12.05 Vai alla notizia →


    Poche cose, come mai Della Valle sta giocando con Milano e non in nazionale? Mi son perso qualche infortunio o cose simili?



    Per il resto ho la netta impressione che Sacchetti abbia perso la fiducia un po' di tutto il movimento. Dopo le figure indecenti di Giugno (e quella con l'Olanda potrebbe costarci cara) e la melina inutile con gli NBA credo che qualcosa si sia rotto. A prescindere da tutto siamo quasi al completo e ciò nonostante sembrano ancora tutti in trincea ad un anno dall'inzio delle qualificazioni...e di tempo per costruire una base solida c'era. Speriamo bene ma io vedo una squadra con l'acqua alla gola pronta a mandare tutto a quel paese e a consegnarci due belle sconfitte. Ovviamente spero di sbagliarmi.

  • shrederick 02/06/2018, 09.22 Vai alla notizia →
    Citazione ( thechosentwo 02/06/2018 @ 09:13 )

    inventato. Thompson intanto non ha spinto ma ha trattenuto, e ancora tanto che gli ha preso il braccio/canotta, perchè se l' avesse preso sulla spalla sarebbe stato pure flagrant. Semplicemente quello che thompson ha fatto è essersi addormentato. N ...

    Non hai visto l'immagine che ho visto io si vede. L'inquadratura da dietro le spalle di Thompson mostra nettamente che Hill da buon volpone si aggancia di sua spontanea volontà al braccio dell'avversario. Poi ripeto, il senso non è una recriminazione sul fatto, ma è per dire che se gli arbitri fossero stati in malafede avrebbero avuto tutte le possibilità di girare anche quel fischio.

  • shrederick 01/06/2018, 19.04 Vai alla notizia →
    Citazione ( thechosentwo 01/06/2018 @ 14:58 )

    no dai. Non puoi averlo scritto davvero. Fischiare fallo ad hill in una azione che è lui a fare cosa?

    Riguarda l'azione. Thompson allarga il braccio, l'altro furbacchione fa quello che fanno in tanti e cioè si aggrappa al braccio del buon klay e accentua il contatto. Thompson non ha spinto nessuno, semplicemente è andato oltre il proprio cilindro e se c'è contatto ti possono tranquillamente fischiare fallo come è stato fatto. Se però vuoi veramente favorire GS non fischi nulla e lasci che la fucilata di LeBron diventi una persa oppure punisci il tentativo del giocatore di Cleveland. Si vede molto bene dalla telecamera laterale. Poi se vuoi credere che un braccio molle allargato faccia fare un 360° a uno come Hill in corsa sei liberissimo di farlo.

  • shrederick 01/06/2018, 14.34 Vai alla notizia →

    Sugli arbitri mi sembra si faccia troppa baraonda puntando sull'ignoranza (cestistica) delle persone che ne parlano. Si sa che quando si vanno a toccare le due squadre più seguite dai tifosi casuali o dai tifosi della sola NBA mancano spesso le basi per giudicare una partita. Capisco l'essere ciechi di fronte a supposti torti in favore della squadra che gioca nel palazzetto sotto casa, alla fine c'è del campanilismo insomma, ma prendersela come se l'è presa il web per la finale NBA, cioè svariati km sia culturali che fisici di distanza, no dai. Che poi le chiamate decisive sono state tutte eque e giuste quindi di cosa c'è da lamentarsi? Se gli arbitri avessero voluto favorire GS non avrebbero dato i liberi a Hil in un azione in cui è lui ad agganciare il braccio di Thompson e ad accentuare; Thompson ha la colpa di allargarlo quel braccino come fa sempre per tenere un contatto fisico con l'avversario, roba che se ti fischiano fallo te lo tieni ma in quei casi puoi benissimo sorvolare. E invece Hill in lunetta con gli occhietti colmi di paura che sbaglia il libero del vantaggio, Smith che non sa cosa fare del pallone, un supplementare non giocato...e in tutto ciò stiamo a contare il tocco al minuto tot che poteva o meno essere fallo. Ragazzi questa è l'NBA, gente di un quintale che corre come Bolt e ci sono migliaia di spinte e schiaffi e non puoi fischiare tutto. O rallenti il gioco o accetti che il buon arbitro sia quello che sbaglia coerentemente e non quello che non sbaglia mai.

  • shrederick 29/05/2018, 09.53 Vai alla notizia →
    Citazione ( gibson 29/05/2018 @ 09:47 )

    Scusami gia sono piu forti vengono aiutati cosi in maniera spudorata a me da fastidio. 0 su 27 da tre, ok tutte le volte che hanno provato a penetrare in area i rockets hanno preso botte da orbi, l'arbitro non fischiava mai, erano costretti a tirare ...

    gibson mi sa che a te manca un po' di Eurolega per capire come sia fatto un vero arbitraggio a senso unico, di quelli che si vedono in casa del Pana per dire. Ad Harden fischiano anche il raffreddore a favore, emblematico il quarto fallo di Thompson che è l'emblema di una chiamata assurda. In difesa i Rockets hanno menato quanto e come Golden State. Poi se gli altri segnano e te incrini i ferri allora non c'è da lamentarsi. Figurati te se Houston era costretta a tirare da 3 per colpa degli arbitri, quelli ci tirano anche in contropiede 5 vs 0.

  • shrederick 29/05/2018, 09.49 Vai alla notizia →

    Ma seriamente c'è chi parla di arbitri? A Houston hanno fischiato a favore tutto il fischiabile e gli hanno permesso di mettere le mani addosso come volevano e quando volevano. Poi se c'è Thompson con 4 falli da metà gara e non sei in grado di sfruttare la cosa perché devi fare il tiro al piccione non dare la colpa ai grigi insomma.

  • shrederick 14/05/2018, 11.58 Vai alla notizia →
    Citazione ( barabba 14/05/2018 @ 11:56 )

    *** Commento moderato da Sportando ***

    barabba non fare il troll però. Nessuno perde tanto per perdere. Semplicemente con 82 partite di RS e già 11 sulle spalle di PO, a 33 anni, ti gestisci. Caso vuole che i Cavs siano talmente mal gestiti che o fa l'eroe il 23 o gli altri non girano e quindi fai le figurette contro una Boston encomiabile.

  • shrederick 14/05/2018, 11.54 Vai alla notizia →
    Citazione ( HisAirness 13/05/2018 @ 23:27 )

    Rinfrescatemi la memoria, per la serie Ainge in*ula la gente, che si è preso nel dare la prima ai Sixers?

    Se posso la vera magia è stata portare via Irving ai Cavs. Sarà pure infortunato ma intanto non ti gioca contro. Ricordo ancora i commenti di chi scriveva che Thomas, Crowder, la scelta dei Nets e tante altre belle cose erano un suicidio. A un anno di distanza i Cavs sono a fine corsa (che vincano la serie o meno) mentre Boston ha in mano il miglior collettivo (attenzione, collettivo) dell'Est e due upgrade di discreto valore da spostare dall'infermieria al campo.

  • shrederick 14/05/2018, 11.45 Vai alla notizia →

    Non amo LeBron e non amo la teoria delle "ciabatte", però è evidente che il ragazzone sappia gestirsi con estrema intelligenza. Ieri i Cavs non sono scesi in campo, poco senso aveva spremersi per cavare chissà cosa da una gara 1 abbastanza scritta. Marce medio-basse e gestione del propio corpo. In gara 2 me lo aspetto al suo massimo e lì vedremo se Boston potrà ambire a vincere la serie. Per ilr esto Stevens ha fatto un capolavoro con i suoi ragazzi ed è il vero Coach dell'anno.

  • shrederick 02/03/2018, 01.00 Vai alla notizia →
    Citazione ( sisisisi 01/03/2018 @ 22:42 )

    Che troiaio di competizione con questa formula!!! Ancora sette giornate di stagione regolare e siamo a Marzo!!! Mamma mia....

    Con tante squadre che è un mese abbondante che si sentono tagliate fuori dalla fase successiva e giocano amichevoli di lusso giusto per la gloria.

  • shrederick 28/01/2018, 20.13 Vai alla notizia →

    Bulls
    Rockets
    Clippers
    Cavs
    Raptors
    Phila
    Spurs

  • shrederick 28/01/2018, 19.31 Vai alla notizia →
    Citazione ( Synesthesia 28/01/2018 @ 19:19 )

    Lui bravissimo per carità, ma Avellino pensava fosse finita la partita? Una transizione così brutta raramente l'ho vista... E dire che proprio loro che si partite all'ultimo ne hanno vinte dovrebbero saperlo

    Alla fine ha tirato con l'uomo addosso e i compagni tutti accoppiati al difensore. Bravo lui a metterla.

  • shrederick 28/01/2018, 19.15 Vai alla notizia →

    Mi domando, ma l'ultimo fallo su Irving non era antisportivo? Cioè, va benissimo mandarlo in lunetta ma mi sembra fuori dal gioco farlo tirandolo per la maglia girati di spalle dopo che ti ha saltato. Altra cosa, ma quanto è normale che uno porti palla mentre ciuccia il paradenti? Se lo tieni in posizione è un conto, se lo fai ai liberi pure, ma masticarlo durante azioni di gioco non credo sia contemplato dal regolamento. Cioè non ti fanno giocare se entri in campo ciucciando lo stecco del gelato.

    Per il resto partita piacevole anche se un po' bloccata da delle difese vogliose. L'impressione è che GS ne abbia qualcosa di più da tirare fuori eventualmente in finale.

  • shrederick 11/01/2018, 10.31 Vai alla notizia →
    Citazione ( CerrutiBr0wn 10/01/2018 @ 16:53 )

    sono stati sempre competitivi e hanno vinto titoli. Nulla di male nell'avere lo stesso front office. Che siano ben organizzati e competenti non è mai stato messo in dubbio da me. Il fatto e' che tu sei troppo giovane o semplicemnete ignorante, nel ...

    Scusa se mi intrometto ma il discorso secondo me è molto semplice. In NBA non puoi puntare a vincere solo il titolo (come troppe squadre stanno facendo ora con operazioni ridicole), ma devi puntare a costruire una solida base di giocatori da PO per poi fare il passo in avanti quando tutto gira nel verso giusto. Gli Spurs dal '99 ad oggi continuano a vincere partite e ad arrivare tra le prime 8 a Ovest. Questo significa che nell'era moderna sono la migliore organizzazione della lega. 5 titoli e 6 finali per quello che è l'NBA oggi sono un dato importante se si considerano tutti i bei progetti che l'Ovest ha proposto dal '99 ad oggi, vedi le due versioni dei Lakers di Bryant per esempio e gli Warriors degli ultimi 3 anni. Boston negli ultimi 30 anni ha portato a casa un titolo ed ha fatto una finale, fine. Questo non toglie nulla alla storia dei Celtics o al buon lavoro di Stevens e compagni, però prima di etichettarli come "migliore organizzazione della lega" si dovrebbero aspettare dei risultati e soprattutto una decina d'anni.

  • shrederick 29/12/2017, 10.13 Vai alla notizia →
    Citazione ( 09knicks 28/12/2017 @ 15:39 )

    Lascerei stare le polemiche sul giorno di riposo, giocare ogni tre giorni dovrebbe essere la prassi. Il campionato è lungo e l'inter può comunque arrivare quarta, certo è che a fine stagione inizierei a farmi due conti se non dovesse arrivare l' ...

    Giocare ogni 3 giorni dovrebbe essere la prassi ma non arrivare a capire che forse sarebbe stato il caso di far giocare sia Inter che Lazio lo stesso giorno non credo fose cosa impossibile per chi gestisce le cose. Che poi una partita alle 18 o alle 15 per le feste di natale è decisamente più alla portata dei tifosi di una giocata alle 21 con le temperature vicine o sotto lo zero. Pensa se la tua Juve dovesse giocare al mercoledì contro il Barcellona una partita che va al supplementare e poi la Domenica una sfida scudetto contro il Napoli, che nel frattempo ha giocato di Martedì con metà riserve contro il Basilea.

    Detto questo è chiaro che i punti cardine offensivi dell'Inter non sono dei fenomeni assoluti, non tanto Icardi che se messo in condizioni segna con buona continuità, quanto Perisic che stacca troppe volte la spina e i trequartisti in generale. Serve qualcosa di diverso per dare respiro a tutti e per aggiungere imprevedibiità alla squadra, purtroppo il FFP ci uccide qualsiasi sogno di mercato.

  • shrederick 29/12/2017, 10.02 Vai alla notizia →
    Citazione ( )

    *** Commento moderato da Sportando ***

    Io sono dell'idea che 3 partite non ti girano male per caso, tutto qua. Poi sui punti da te espressi sono più che d'accordo, ma se entri in campo aggressivo e ordinato è più facile che le cose girino per il verso giusto. Come esempio ti porto un mio ricordo personale. Ho giocato un paio d'anni a baseball e il campo di casa era praticamente una sassaiola piena di buche e ti puoi ben immaginare che quando la pallina toccava terra non sapevi mai che rimbalzo avrebbe preso. L'allenatore mi diceva sempre: " Aggredisci il rimbalzo, vai convinto sulla palla", ed in effetti la differenza tra me, giocatore mediocre, e chi invece sapeva fare le cose nel modo giusto era proprio questa. Io andavo timoroso e puntualmente l'episodio mi puniva con un rimbalzo farlocco. Comunque al di là di tutto anche questa fase nerzzurra serve a fare chiarezza su chi deve rimanere e chi invece è bene che si accomodi alla porta.

  • shrederick 28/12/2017, 15.35 Vai alla notizia →
    Citazione ( )

    *** Commento moderato da Sportando ***

    L'Inter non era questa. Molto più aggressiva e in corta. Ora sei tornato ad avere una netta scollatura tra i 6 uomini difensivi e i 4 offensivi. Tutti schiacciati davanti con i 2 mediani che non sanno a chi passarla e poi contropiedi su contropiedi presi...la squadra di Mancini, De Boer e Pioli in pratica.

  • shrederick 28/12/2017, 15.32 Vai alla notizia →
    Citazione ( 09knicks 28/12/2017 @ 15:01 )

    Comunque secondo me si sta facendo un gran polverone per nulla, l'inter è una squadra che ha come obiettivo il 4posto, tornare in champions e fare un buon mercato dalla prossima estate. Lo scudetto con un napoli cosi ed una juve che praticamente ha ...

    Il probema è che la Lazio è forte e non gli stai davanti se segna solo Icardi. Ci sta una flessione ma i fantasmi degli anni passati pesano. La differenza Spalletti la deve fare ora perché questo gruppo ha dimostrato di essere fragile mentalmente più di una volta. Poi chi fa i calendari mi deve spiegare un po' di cose. Scontro diretto nel week end con la Lazio che gioca un giorno prima dell'Inter una partita che sulla carta può anche finire ai supplementari (come è successo). Ci lamentiamo di un minuto che si perde con la VAR e tutti d'accordo quando succedono certe cose.

  • shrederick 28/12/2017, 14.27 Vai alla notizia →

    Il problema dell'Inter è molto semplice. Candreva e Perisic sono 2 esterni puri che non sanno inventare, al massimo puntano l'uomo e crossano. Icardi è molto forte in area ma inutile se la squadra non lo serve con un minimo di logica. In questa situazione ci vorrebbe un trequartista capace di accendere gli altri, purtroppo abbiamo due ectoplasmi in quel ruolo. Borja Valero sarebbe l'uomo giusto in quella posizione, però avendo solo due mediani disponibili Spalletti sta provando a farlo ruotare più dietro. Quindi rimane Brozovic, il grande e irreprensibile Brozovic...non sapevo facesse il calciatore, che azzecca 1 partita su 20 e soprattutto gioca con un indolenza tale da sembrare stanco anche se entra all'80°. Ieri credo abbia azzeccato un passaggio per Perisic e poi abbia perso solo palloni. L'altro fenomeno, un mio pupillo che nel tempo si è rivelato solo fumo, è Joao Mario (per gli amici Gian Mario) che pare sempre abbia da digerire il pranzo di Natale. Dentro l'area più impaurito di Kovacic (ieri si è mangiato l'impossibile), per il resto si nasconde dietro ai mediani avversari e contribuisce alla manovra più o meno come Icardi. Dalla metà campo in giù siamo messi francamente bene, però manca come il pane un giocatore capace di inventare anche in partite chiuse e sporche. Oltre a questo siamo a Dicembre e si ripropongono altri 2 vecchi difetti. Perisic in vacanza, di solito ci va da Dicembre a Febbraio e poi ci torna a primavera inoltrata. L'altro è Candreva a corto di fiato. Non abbiamo cambi credibili per entrambi e il tutto ne risente. Comunque io contro la Lazio ci andrei con Karamoh e Cancelo sulle fasce al posto di entrambi e Borja trequartista, certi giocatori hanno bisogno di capire che l'alternativa al correre per 90 minuti è stare in panchina e non camminare e crossare dalla trequarti.

  • shrederick 27/12/2017, 23.44 Vai alla notizia →

    Giocatore solido per il campionato ma se hai già Gudaitis e Pascolo penso che sia inutile metterci anche lui in rosa.

  • shrederick 16/12/2017, 12.34 Vai alla notizia →
    Citazione ( Riccardo2013 16/12/2017 @ 09:35 )

    Mentre al Bamberg Trinchieri dà minuti da un paio di anni a Lo e Staiger e adesso a Heckmann che non mi paiono di un altro pianeta rispetto a Abass e Pascolo. Anche Hickman sembra un altro giocatore a Bamberga con Zizis e Hackett a fare gioco. Il tu ...

    Considera che a Bamberg tifosi, tifosi avversari e stampa non ti mettono la pressione che mettono a Milano. A Bamberg è un onore giocare in Eurolega, a Milano è un dovere vincere per non si sa quale ragione. Le parole di Pianigiani sono giustissime secondo me. Il prossimo anno se effettivamente viene confermato il progetto allora si potranno alzare le pretese.

  • shrederick 08/12/2017, 12.02 Vai alla notizia →

    Comunque ogni volta che Milano perde mi diverto molto a leggere molti sognatori che secondo me non si rendono conto della realtà oggettiva dei giocatori che hanno. Leggo di gente che vorrebbe Abass in campo quando il ragazzo è limitato tecnicamente in tutto quello che fa e sta lì solo per il fisico che purtroppo dalla metà classifica di serie A in poi non basta più. Gente che inneggia al play puro (un po' come quando perdi nel calcio e dai la colpa alla mancanza del regista a centrocampo) quando nessuno ne ha più uno in rosa ed anzi se il tuo play non sa fare almeno 10 punti a sera e andare a rimbalzo corri zoppo. E si potrebbe andare avanti fino a persone che pensano pure di dover entrare tra le prime 8 a prescindere ogni anno solo perché sono Milano...cioè il nulla europeo da circa 20 anni. Sono un pelino forte nei toni, però è evidente che per le condizioni della società e per la storia contemporanea della stessa il tifoso medio (non l'ultrà) dovrebbe accontentarsi di giocarsela con quasi tutte le squadre della competizione senza aggiungere aspettative non logiche che poi portano solo pressione e delusione. Milano ad oggi ha pescato dei giocatori che possono rappresentare benissimo l'ossatura per i prossimi anni e deve solo aggiustare il tiro in alcuni ruoli e lasciare che il gruppo si compatti e si crei il famoso "vissuto" che tanto fa la differenza quando c'è da far quadrare i conti. Alla fine rispetto a un anno fa l'Olimpia non becca più 90 punti da chiunque e questo già mi sembra un passo avanti. Le vittorie arriveranno, basta solo far proseguire il progetto difendendolo e non sperando che un Obradovic qualsiasi scenda dal cielo.

  • shrederick 03/12/2017, 12.14 Vai alla notizia →

    Che pena i Bulls in queste condizioni. Comunque Boston sta facendo una grande stagione, ma senza Hayward non vedo come possano passare oltre i Cavs. Ho sempre detto che li vedevo favoriti a Est dopo la trade che ha coinvolto Irving, ma è evidente che se vuoi superare Cleveland devi avere almeno 2 stelle, perché poi quelli a prescindere ti mettono in piedi una difesa molto fisica e aggressiva nei PO ed il solo Irving non può bastare. Comunque tifo loro a Est quest'anno e quindi spero vivamente che facciano il miracolo. Gli altri son più o meno dove ci si aspettavano, con i Wizards un filo indietro e New York unica vera sorpresa.

  • shrederick 03/12/2017, 12.08 Vai alla notizia →

    Alla fine sta andando tutto come da programma tranne alcune defezioni dovute agli infortuni. Clippers veramente sfortunati e della cosa mi dispiaccio molto. OKC me l'aspettavo in difficoltà e così è. Siamo sempre a inizio Dicembre e in un modo o nell'altro ai PO ci arriveranno (e saranno comunque ostici da affrontare), ma non vedo un futuro così roseo per loro. Prendere Paul George era doveroso, prendere Melo un disastro che ti piena solo il monte ingaggi.

  • shrederick 17/11/2017, 14.40 Vai alla notizia →
    Citazione ( Stevebasket 16/11/2017 @ 20:07 )

    Tralasciando di replicare sul fatto che tu molto rispettosamente (..... ) definisci "folle " il pensiero di chi (io ) non concorda con il tuo (grazie per il rispetto.... ) posso dire che il tuo ragionamento sarebbe anche condivisibile - in via ...

    Se ti sei offeso per "folle" mi dispiace, era solo un modo colorito di dire una cosa. Se ti risponderò in futuro sappi che non la butto mai sul personale quindi non te la prendere. Seconda cosa, io ho fatto un discorso generale, non ho guardato alle convocazioni e Candussi era solo un esempio per legare il mio discorso al tuo. Nulla contro di lui. Terzo, io penso che in nazionale ci debba giocare chi da garanzie di un determinato rendimento e basta. Gli altri devono fare esperienza o con una nazionale sperimentale o con i club. I paesi da te citati mettono in nazionale giovani che già hanno una determinata esperienza, non ragazzi di A2 che giocano bene in un campionato qualitativamente rivedibile. Un conto è chiamare il giovane Gentile che già aveva un determinato livello di gioco, un conto è dare la convocazione premio ad un giovane in gamba. Poi per carità, se parliamo di Candussi io non so risponderti, magari è meglio di tutti quelli convocati, magari no ma non mi interessa. A livello generale non credo che inserire 4-5 under dalle leghe minori su 16 convocati sia la strada maestra. Se giochi 30 partite in A2, non sono di certo 2-3 raduni con relativa partita contro Svezia e Romania a farti fare il salto di qualità. Io la vedo così poi per carità ognuno ha il suo pensiero.

  • shrederick 16/11/2017, 18.17 Vai alla notizia →
    Citazione ( Stevebasket 16/11/2017 @ 17:07 )

    Guarda che non si sta parlando di due lunghi da mettere nel quintetto base e farlo giocare 30 minuti...m sto parlando di due giocatori che gioca o CENTRI (merce rarissima in talia ) che hanno stazza centinetri (candussi pure mano e tecnica ) ...

    Se mi posso permettere la nazionale non è un settore giovanile ma la massima espressione di un movimento. Se non sei la massima espressione italiana nel ruolo stai a casa e ti alleni per raggiungere il tuo obiettivo. La mentalità del fare esperienza con la nazionale maggiore è folle a mio modo di vedere. Al massimo puoi portare un giocatore che si adatta meglio al tuo gioco o ai pilastri del movimento, però sempre trai migliori che hai a disposizione. Se giochi in A2 francamente ci sta che tu debba passare il periodo di pausa ad allenarti e non a ricevere una gita premio con gli azzurri. Poi per carità, le filosofie son tante...da parte mia trovo che sia più propositivo ridare alla canotta azzurra ( o la maglia parlando di altri sport) il valore di obiettivo e non di premio. Che poi, per dire, è ovvio che Candussi si sia fatto il mazzo per giocare bene in A2, però per raggiungere la convocazione deve farsi il mazzo doppio e non ricevere il contentino. A forza di contentini siamo arrivati ad esaltare giocatori scarsi per certi livelli solo perché hanno del potenziale. Ecco, in sintesi in azzurro ci deve andare solo chi applica quel potenziale...al netto della concorrenza ovviamente. I giovani li cresca la federazione con progetti ad hoc o il club di turno.

  • shrederick 10/11/2017, 17.03 Vai alla notizia →
    Citazione ( Harlock12 10/11/2017 @ 00:11 )

    amen. Vero pero che per costruire nel tempo una squadra parti da 3 punti cardine: 1-coach con contratto pluriennale 2- play 3-pivot ecco: per il play, son gia corsi ai ripari a inizio novembre: per cui scelta toppata il pivot titolare l'han compra ...

    Ma play e pivot li puoi anche trovare per strada. Visto che c'è di mezzo Pianigiani parliamo di quella Siena. Ma Mcintyre chi era prima? Bel giocatore ma a livello di EL chi era? Ma Lavrinovic chi era? Stonerook un giocatore impresentabile a livello europeo per capacità di fare punti e anche in difesa se trovavi l'arbitro casalingo lo trovavi con 4 falli dopo un tempo, il sistema però ne esaltava altre doti. Il fatto è che se in un ambiente si lavora bene e c'è un progetto concreto allora i giocatori salgono di livello. Milano ha avuto la sliding door l'anno dello scudetto di Banchi; un roster pronto al salto di qualità che avrebbe avuto bisogno solo di 2-3 inserimenti e francamente nessuno di chi sa quale livello. Invece si è distrutto tutto per riartire da zero ed è un grosso male. Ora, a Milano si lavora male e si vede dal fatto che io non ricordo di giocatori migliorati una volta vestita la canotta biancorossa. Su questo Armani dovrebbe lavorare anche perché francamente l'Eurolega è piena di esempi di tante piccole e grandi Milano. Il Barcellona ad esempio è una squadra indegna nonostante i milioni spesi, ma Sito Alonso è comunque un bravo tecnico che evidentemente non riesce a tenere insieme una rosa assemblata alla...di segugio. Armani deve valutare queste cose in modo serio, da anni però e non da ieri. Poi per carità le figurette sono sempre evitabili ma una società forte perde di 40 gara 1 dei play off e poi va comunque alle F4, le altre invece perdono di 30 e non sanno mai il perché. Alla fine anche i discorsi che si leggono su questo forum sono sempre gli stessi al di là degli allenatori.

  • shrederick 10/11/2017, 00.04 Vai alla notizia →
    Citazione ( Frank58 09/11/2017 @ 23:51 )

    Pianigiani è sopravvalutato, ha vinto con Siena solo in Italia peraltro, quando disponeva di un roster tale che era come far giocare una squadra di A nel campionato della serie B, in Eurolega poi Siena non ha mai spaventato nessuno.

    Ha vinto anche in Israele lo scudetto e in Turchia la coppa andandosene lui stesso dal Fener altrimenti forse il titolo sarebbe arrivato anche lì; in Eurolega siena si è fatta solo 2 FF con lui in panca, quasi sempre tra le prime 8, svariati ventelli rifilati alle top europee del tempo con giocatori che costavano un terzo. Il merito della società che sapeva lavorare bene e scegliere i giocatori, il coach era solo la punta visto che anche Banchi e Crespi hanno fatto cose egrege con roster inferiori...tipo Banchi che con Hackett e Ress ha spiegato pallacanestro a tutta Europa fino a che i due citati non si sono rotti sul più bello. Nello stesso periodo c'era Milano che faceva più o meno quelle fa ora con un budget paragonabile a quello senese, solo che l'Eurolega è diventata una top16 di altissimo livello fin da Ottobre e quindi se prima alla seconda fase arrivava con qualche spintarella (non sempre) ora si scontra con la totale mancanza di progettualità e capacità dirigenziale. Ma la colpa si sa è sempre di Bucchi, Scariolo, Banchi, Repesa, Pianigiani. Non vedere che Milano da anni ha rose paurose per talento ma assemblate senza logica apparente perché i dirigenti son vittima della sindrome del nome a tutti i costi e non della funzionalità è da ciechi, così come non arrivare a capire che una squadra nuova all'anno non può portarti a nulla se non a qualche trofeino negli anni morti del campionato.

  • shrederick 09/11/2017, 23.41 Vai alla notizia →
    Citazione ( SpencerDunkley 09/11/2017 @ 23:24 )

    Come ampiamente predetto in estate milano nettamente più debole dello scorso anno... l’ Anno scorso c’ era gente come sanders mclean simon macvan anche lo stesso radulica... giocatori di alto livello in grado di fare la differenza in Europa... ...

    Io noto ancora una volta la totale incapacità della società di costruire una rosa equilibrata e di proteggere il proprio allenatore. Milano ha girato tutti i migliori coach italiani da che è arrivato Armani, gli è mancato giusto Messina, e tutti gli anni è andata allo stesso modo. 2 scudetti, uno contro degli scappati di casa falliti da Gennaio a gara 7 dopo che tante cose son girate bene, e uno contro il nulla. Nel post Siena son bastate 2 squadre più atletiche della media nostrana (Sassari e Trento) per vedere fallire l'Olimpia anche in Italia. Questo è e a questo punto son curioso di vedere come proseguirà la cosa se il vento continuerà ad essere questo.

  • shrederick 09/11/2017, 23.34 Vai alla notizia →

    Comunque parlando a voi tifosi milanesi devo dire che certe figure non si giustificano, ma la nuova Eurolega è meno compiacente nei confronti delle squadre in costruzione. Se all'inizio devi trovare degli equilibri è più difficile, non tanto perché non puoi lavorare durante la settimana visto che così era anche prima, ma perché non hai quelle due squadre materasso che ti facevano passare la prima fase in relativa pace. Questa Eurolega parte direttamente dalle top16 e chi è già avanti con la crescita non ti aspetta e ti asfalta. Per questo credo che una piazza che paventa sempre grande competenza in ambito cestistico, perché son secondi per trofei solo ai Celtics e questo basta per farli grandi intenditori, dovrebbe avere la pazienza di calarsi in una veste più adatta al momento reale della società. Milano ha bisogno di costruire un gruppo di giocatori solido che faccia da base per i prossimi anni. Se già ai primi di Novembre vuoi buttare via ogni cosa perché perdi in Eurolega allora mi sa tanto che Armani può benissimo trasferirsi nella Champions League delle meno peggio visto che i suoi discepoli non hanno la lungimiranza necessaria a competizioni superiori. Questo per Milano è l'ennesimo anno zero, credo sia un obbiettivo comune per tutti quello di avere anche un anno 1 e un anno 2 con Pianigiani perché lui c'è al momento e nello sport a certi livelli non inventi nulla, ma devi solo lavorare tutti i giorni con le idee ben ciare. Mettici Popovich in panchina e sempre da una base che tentenna in Eurolega devi partire. Detto questo ancora una volta noto che la società ha sbagliato la scelta dei centri. Del resto se ti affidi sempre a gente che viene da lunghi infortuni un problema interno c'è.

  • shrederick 25/10/2017, 20.13 Vai alla notizia →
    Citazione ( Tiroda4 25/10/2017 @ 20:05 )

    Mi è tornato il nervoso per quell’incredibile furto. Fallo di Righetti su Stonerook (nessun contatto), più fallo che definire clamoroso è un risibile eufemismo non fischiato su Boykins (con l’instant Replay!). Questo era ciò che avveniva rego ...

    Di furti se ne possono elencare a decine anche noi tifosi di Siena. Pensare di aver perso gli scudetti per gli arbitri è ridicolo.

  • shrederick 25/10/2017, 20.01 Vai alla notizia →
    Citazione ( Kobe243 25/10/2017 @ 19:50 )

    Ma perdi tempo a spiegarglielo? Non possono mica arrivarci

    Perde tempo perché le cose son un filo più complesse. Siena è fallita perché qualcuno rubava dall'interno, si fossero pagati i giocatori a nero e la società si fosse tenuta il resto non vedo come la Mensa Sana potesse fallire. Eppure è il ragionamento che tutti voi fate ma è sbagliato alla base. Comunque, contenti voi...hanno fatto terra bruciata su una questione che se fosse stata scoperchiata avrebbe tirato in ballo tante altre società ed in più hanno dato il contentino a chi per anni non è stato in grado di far giocare ad alti livelli giocatori ben più promettenti di quelli biancoverdi. La dimostrazione credo stia tutta nello scudetto vinto per un pelo da Milano l'anno del nostro fallimento; un paio di fischi giusti, un ferro che fa ballare la palla un giro di troppo eppure con degli scappati di casa Siena stava per battere una corazzata che per di più a gennaio gli aveva preso anche il suo miglior giocatore.

  • shrederick 25/10/2017, 19.54 Vai alla notizia →
    Citazione ( Nyxoen 25/10/2017 @ 19:13 )

    Se non avesse fatto falso in bilancio e pagato i giocatori in nero Siena non si sarebbe neppure potuta iscrivere al campionato e se avesse costruito la squadra in base ai soldi che aveva realmente e non in base ai soldi che diceva di avere direi che ...

    mmmmm non proprio. I pagamenti a nero servivano più per intascarsi il resto che non per mettere sotto contratto i giocatori. MPS pagava discretamete all'epoca. Altra cosa, tolte un paio di annate, in quanto a nomi Siena non era mai la migliore per spanne del lotto. Io mi rileggerei i giocatori che militavano in certe versioni di Roma o Milano...per vincere vanno fatti giocare e da quel punto di vista il campo ha decretato le sue sentenze.

  • shrederick 25/10/2017, 09.27 Vai alla notizia →

    Torno a commentare per fare un riassuntino sulle tre gare europee milanesi. Troppi puti presi proprio come un anno fa. La differenza con la stagione passata la farà il lavoro in palestra. Per ora è più che normale ballare contro CSKA, Fener e Real...nel girone di ritorno però 100 saranno troppi anche contro Doncic e compagni.

  • shrederick 24/09/2017, 11.32 Vai alla notizia →
    Citazione ( laberra8 24/09/2017 @ 09:05 )

    Il punto è che Trump ora è il Presidente degli Stati Uniti quindi, da rappresentante del popolo americano, non può e non deve tenere certi comportamenti.

    Ma se sei un paladino delle idee anti razziste te non guardi in faccia a chi hai davanti al di là del fatto che uno sia presidente o meno. Certe pantomime sono stucchevoli perché messe in scena da persone che da un punto di vista pubblico (sia chiaro che sul personale non si conoscono e non dico nulla) hanno tenuto atteggiamenti contrastanti che francamente pesano nella MIA valutazione dell'accaduto.

  • shrederick 24/09/2017, 00.00 Vai alla notizia →
    Citazione ( DOCreed 23/09/2017 @ 21:38 )

    A molti sfuggirà il significato del gesto di curry, lebron, paul e bryant. Nessuno citi l’ex presidente, perché qui non hanno detto bao sull’andamento in politica estera di trump, e continuare a tirare fuori questo argomento paragonandolo ad ...

    Lungi da me difendere Trump, però la macchinata di mota su di lui è arrivata già dalla campagna elettorale. Già allora si parlava di una "non visita" dei futuri campioni NBA. Che poi la cosa buffa è che il signorino è in giro da un po' di anni, non è un Bush che sì, si sapeva che facesse parte di una certa classe politica ma tendenzialmente lo conoscevano solo i più informati perché per il resto degli americani era il figlio dell'ex presidente e basta. Trump prima di fare il presidente era uno degli imprenditori più famosi e importanti degli USA e francamente non capisco perché andasse bene a tutta america quando finanziava, quando faceva il pagliaccio in tv (reality, comparsata nel wrestling ecc...) e ora invece non va più bene. Trump è una maschera né più né meno e l'ipocrisia americana sta nel fatto che a prescindere si è scelto lo scontro con lui prima che si insediasse. Poi è un bene vedere che degli sportivi abbiano un anima politica e portino avanti i propri ideali, il problema è il carrozzone che è stato messo su. Questi non vanno perché si è deciso a priori che Trump sia peggio di Bush e Obama come uomo e le sparate su Twitter tra entrambe le parti sono ridicole. Questi non sono Alì che finisce in carcere per le sue idee, questi non rischiano nulla ed al massimo cavalcano un'onda del tutto mediatica. Io la vedo così, poi ognuno dall'esterno pensa ciò che vuole.

  • shrederick 23/09/2017, 20.36 Vai alla notizia →

    Posso dire una banalità? Ma i Thunder hanno deciso di puntare all'anello con i due perdenti per eccellenza della lega? Wes e Melo, magari meno per meno fa più e svoltano. Comunque al di là delle battute scontate, a me Melo e George sembrano due operazioni veramente confusionarie. Hai George, che ci fai con Carmelo ma che ci fai...ma poi ce li vedete quei due a stare alle direttive di Wes? Proprio due tiratori sugli scarichi.

  • shrederick 20/09/2017, 12.29 Vai alla notizia →

    A me non piace. Una questione di timbro di voce, lo trovo inadatto. Comunque son questioni soggettive.

  • shrederick 17/09/2017, 23.58 Vai alla notizia →
    Citazione ( )

    *** Commento moderato da Sportando ***

    Il motivo è che Zoran Dragic si è infortunato e quindi hanno cercato un giocatore per chiudere il cerchio. Randolph è della stessa agenzia di Dragic, Doncic e dell'allenatore e quindi è venuto facile prenderlo...considerando poi che con lui coprivano un buco enorme sotto canestro. Così lui ha chiesto la cittadinanza e la Slovenia ha dato il benestare. Quindi sì, lui è forte e lo vogliamo. Un po' come Slaughter e la Polonia, Langford e la Turchia e tanti altri.

  • shrederick 17/09/2017, 23.41 Vai alla notizia →

    Comunque tra un dileggio e l'altro questo di pronostico l'ha azzeccato. Senza l'infortunio di Doncic finisce come contro la Spagna.

  • shrederick 17/09/2017, 23.35 Vai alla notizia →
    Citazione ( Giorgiobellocci 17/09/2017 @ 23:27 )

    Prima che arrivi utente Olimpia a cazziarmi premetto che sono contro le naturalizzazioni ad minchiam (come questa folle di Randolph), ma se lo fanno le altre dovevamo farlo pure noi (specie nel pitturato). Mi dispiace che ieri Dan Peterson sulla Gazz ...

    Io spero che si rendano conto dell'assurdità della cosa e risolvano la cosa. La Slovenia senza Randolph questo torneo non lo vinceva così come ai tempi la Macedonia senza McCaleb non sarebbe mai arrivati in semifinale. Passi per un Mirotic, per un Burns, ma naturalizzati alla Langford o alla Randolph cozzano con il concetto di nazionale. Io spero che l'Italia continui a rimanere dalla parte della ragione. Se uno ha il doppio passaporto per nascita o parenti di seconda-terza generazione o matrimonio ok, ci sta, ma di andare a prendere l'americano di turno per vincere no proprio.

  • shrederick 17/09/2017, 23.03 Vai alla notizia →
    Citazione ( fabius52 17/09/2017 @ 22:55 )

    Ma chi gioca da ala grande in questo quintetto?

    Doncic con Bogdanovic in piccola e il doppio play. Gasol dentro a passarla agli altri che prendono intorno ai 50 tiri da fuori a partita.

  • shrederick 17/09/2017, 23.01 Vai alla notizia →

    Quintetto leggerino ma da fuori si bombarda ahah

Pagina di 10