Nano Press
Facebook Twitter Instagram Google+ YouTube RSS Feed Italiano English Türkiye
Messaggio privato

CristianoJordan

CristianoJordan Le sue info
Data iscrizione 31/07/2013
Commenti totali 151
Media commenti giornaliera 0,06
Dove è nato
Dove si trova ora
Generalità Uomo
Ultima volta su Sportando 15/07/2016 @ 06.28
151 Commenti

Pagina di 4

  • Citazione ( Magic267 03/07/2016 @ 20:08 )

    Sky costa meno di una cena fuori al mese per due persone. Purtroppo c'è qualcuno che non se la può permettere ma per molti è solo una questione di scelte io che adoro il basket rinuncio volentieri a quella cena e mi abbuffo di partite

    Ma infatti. Chiunque abbia problemi reali a pagare l'abbonamento a Sky, dubito possa fare altrettanto per Internet, un pc, ecc Quindi stiamo parlando di gente (qui) che non vuole farlo, non che non può. Scelta rispettabile, ma che poi non si lamentino e soprattutto che non continuino a rompere le balls con sto schifo di Rai, che offre un servizio vergognoso e danneggia solamente il basket, con telecronache patetiche e tante altre ridicolaggini che conosciamo molto bene. Un minimo di rispetto per chi veramente non può permettersi cifre così esigue in quanto sulla soglia della povertà e spesso anche oltre. Cioè nessuno che sia iscritto qui.

  • Citazione ( sickboy 17/06/2016 @ 09:42 )

    Non mi riferisco a chi espone critiche tecniche (tu o chiunque altro), ma dato che frequenti il Forum (con la F maiuscola) sai di cosa parlo. Per non parlare poi di quelli che scrivono sui socialz A me pare una roba fuori dal mondo quel che questo ra ...

    Ah, Gentile non sarebbe venerato? Uno che gioca come lui, in altri posti d'Europa, sarebbe stato giubilato tempo fa. Che poi non sia solo colpa sua ma dei tecnici che gli hanno permesso di fare il bello ed il cattivo tempo invece di bastonarlo ed istruirlo sull'ABC del gioco di squadra, ci sta. Ma solo per il talento mostruoso che ha, è stato difeso ad oltranza e tutt'ora è coccolato dal 90% dei tifosi di Milano. Osserva come gioca Rakim, come gioca Simon, che scelte compiono in campo, che attitudine hanno. Poi fai lo stesso con Gentile. E chiediti chi di loro è maggiormente idolatrato dai tifosi. L'ambiente di Milano lo ha coccolato anche troppo, se poi a Varese o in altri posti simili l'avrebbero difeso ad oltranza tutti, nessuno escluso, chi se ne frega. L'Olimpia è un'altra cosa.

  • Citazione ( giomo2 17/06/2016 @ 10:25 )

    Secondo me il problema non è Ale si o no, il problema è risolvere l'equivoco tecnico tattico che da gennaio si è evidenziato. E non è un problema di qualità di giocatori ma di quantità nello stesso ruolo e carenza in altri. In dua parole, resta ...

    In effetti, se la scelta è tra lui e Sanders, c'è da essere indecisi eh....

  • Citazione ( )

    *** Commento moderato da Sportando ***

    Ma infatti, senza paragoni. Non capisco questa voglia di dover per forza odiare Gentile per non volerlo in squadra. A me non sta sul cazzo, ma mi pare evidente (non da oggi) che in una squadra che voglia essere tale, non sarà mai un fattore positivo. Col dito infortunato era limitato, non poteva prendersi determinate libertà, era in un certo senso obbligato a rimanere sotto controllo. Ed infatti si è vinto (come in Coppa Italia, senza di lui), perché invece di uno show individuale c'era una squadra. Grazie di tutto ma anche basta.

  • Citazione ( Scugnizzo75 02/08/2015 @ 20:08 )

    Scusa è......, ma a Milano tra Proli e company quando mai si è avuto stile??, l'unico che ha stile è il povero presidente che butta soldi e non vince un c...

    In realtà ha vinto uno scudetto giusto un annetto (abbondante) fa. Per un simile risultato c'è gente che venderebbe l'anima al diavolo (o l'ha venduta, avendolo ottenuto di recente), quindi non vincere un ca..o, anche nel rispetto della lingua italiana, è qualcosa che riguarda altri. E prima che qualcuno ci annoi coi discorsi sul budget e sulle possibilità superiori, ricordo che non siamo a scuola, dove fino alle medie inferiori valeva la regola di venire incontro a chi, poverino, non ce la faceva. Se puoi spendi, se non hai soldi ti arrangi. E se vinci vinci, a prescindere dal tuo monte ingaggi. Non mi risulta che Real, Oly e socie vengano considerate meno perché vincono l'Eurolega anche soprattutto grazie alle sconfinate possibilità economiche. Basta rosicare, dai...un minimo di contegno.

  • Citazione ( Ramino 19/07/2015 @ 15:50 )

    Il fatto che non faccia i palleggini e non vada 1vs1 come brooks depone a suo favore. Repesa è stato chiaro; non mi interessano giocatori che palleggiano 20 secondi e tirano

    Quindi, se Repesa manterrà i suoi propositi, ci risparmierà i ridicoli "one man show" di Ale, che contro nessuno bastavano a vincere, ma che in EL e nella famosa gara 7 con Sassari ci hanno fatto perdere? Solo per quello meriterebbe un'ovazione. Se riesce a trasformare Gentile in un giocatore di squadra (o qualcosa che gli assomigli) , inserito in un contesto cestistico decente, merita la Hall of fame d'ufficio o la beatificazione. A scelta. Fondamentale (ed in questa campagna acquisti secondo me si è vista una filosofia diversa, molto, rispetto agli anni passati) è riuscire ad intravedere un progetto serio, chiaro, volto a vincere e non a vendere 10 biglietti in più.

  • Citazione ( thebestilmamba 17/07/2015 @ 10:20 )

    Repesa lo ripeto è sempre stato molto bravo a far credere il contrario della realtà l,è bravissimo a sviare le cose,comunque lui ha detto che Mclean lo vede come centro,no Mcvan!

    MacLean ha detto di essere a suo agio da 4, comunque.

  • Fabius52, d'accordo su tutto. Anche su Armani, che almeno quest'anno ha deciso di affidarsi totalmente a Repesa, in modo tale che a fine anno l'unico responsabile sia uno solo: il tecnico. Che per fortuna, appena arrivato, ha mandato a casa Samuels. E qualcosa mi dice che anche per Gentile i tempi dell'anarchia assoluta sono finiti.

  • Citazione ( RamboPandaPeaceLover 17/07/2015 @ 09:55 )

    per fortuna che si continua a dire che il livello del campionato italiano è basso... i 2 centri delle squadre in semifinale entrambi vanno al Barcellona.....

    E qualcosa mi dice che grazie a loro non vincerà l'Eurolega a mani basse.

  • Povero Barcellona...almeno da loro giocherà poco e non sarà il centro dell'universo. Il più grande sopravvalutato della storia dell'Olimpia.

  • Giomo2 ha detto praticamente tutto, analisi ineccepibile la sua.Lawal non è, né sarà mai un genio, ma sposta in maniera tremenda, e ieri sera lo si è visto. Ancora. Con Samuels, Collins banchettava, E' entrato lui ed è calata la notte, con Samuels fuori dai maroni la nostra area è diventato territorio di caccia e pure Melli, gasato da Gani, era un fattore dietro.In Eurolega nessuno o quasi piazza quel numero di stoppate, men che meno contro i campioni d'Europa. Può non piacere, ma fa la differenza del mondo, e a Roma lo sanno molto bene.Mi spiace associarmi ai detrattori di Gentile, ma analizzando i risultati con e senza di lui, il fatto che uno come Cerella non vede il campo se non in sua contumacia, ed i plus-minus vari, è difficile pensare che questa squadra non trarrebbe enormi benefici da una cessione istantanea di Ale. Esagerazione? Forse. O forse no.Comunque sia, la coppia DH-KL è stata devastante, ed il secondo è (come ribadito) incredibilmente agevolato dalla presenza del primo e dall'assenza di Jerrels. Che dalla panca è decisamente un fattore.Insomma, Capitolo Hackett: quel "buon giocatore e nulla più" (cit Blair) è di fatto uno dei top in Europa sui due lati del campo, quasi nessuno riesce a determinare in quel modo sia in attacco che in difesa, ieri sera a tratti è stato a dir poco trascinante, emozionante.Ovviamente adesso al Forum l'accennino timido di contestazione ha lasciato spazio agli applausi, chi capisce e mastica basket non può non amare DH (parole di Hugo Sconochini, non a caso, uno che appartiene di diritto alla categoria).Gli altri rosicano, piagnucolano, e si fanno il sangue amaro mentre i veri tifosi dell'Olimpia GODONO a vedere una squadra simile dare 30 punti all'Oly.Da quanto tempo non vedevamo qualcosa di simile? Sono passati troppi anni, non ricordo.Ma al di là delle considerazioni individuali, tecniche o tattiche, il mantra è sempre lo stesso, nel basket come in altri sport: le palle, i maroni, chiamatele/i come volete, ma senza, non vai da nessuna parte anche se sei più forte di 10 piste sugli altri,E agli ignoranti dà fastidio sentirlo dire, che servono i coglioXi per vincere, gente che butti sangue sul campo, prima di tutto. Poi viene il resto.Palle e difesa, una ricetta banalissima, che finalmente sembra essere seguita.Casualmente con quell'allenatore in panchina e con quei 2-3 innesti chiave, che personalmente attendevo con ansia. Finalmente vedere l'Olimpia è tornato ad essere un piacere, un godimento puro, e non solamente un motivo per incaxxarsi, deprimersi, piangere. Ma c'è gente, specie a Milano, che non riuscirebbe a vivere nei successi, che come gli avvoltoi si nutre delle macerie, prolifera e cresce solamente nei disastri. Se e quando le cose vanno bene, sparisce, muore, si estingue.Speriamo per sempre.Forza Olimpia!

  • Citazione ( Oz1978 06/01/2014 @ 18:34 )

    Bè avete anche un Wallace che sa giocare d alti livelli ed aggiungerei anche un Melli che secondo me è un ottimo giocatore...ma dimentichi che Siena ha Ress e probabilmente una cultura cestistica data dalle vittorie degli ultimi anni nettamente sup ...

    Vero ciò che scrivi, ma anche l'esatto contrario.Wallace bene, ma non è più un ragazzino e si vede. Melli può essere anche fortissimo, ma non è uno che trascini gli altri, va dietro ai leader, sia in campo che in panchina. E se non ne hai, diventa dannoso (tipo versione con Scarsolo).Ress? Bene eh, ma sarebbe perfetto da noi. Da voi rischia di rendere meno, ormai, classico componente di sistema fondamentale, che se deve cantare e portare la croce, mostra dei limiti.Su Samuels sfondi una porta aperta, non mi entusiasma, potremmo tagliarlo domani senza rimpianti. Su Lawal mica tanto. Si è visto l'anno scorso a Roma, si è visto quest'anno, quando è arrivato, specie in EL : Aijnca ed Erden hanno fatto i galli finchè non è entrato l'uomo nero :D , che li ha letteralmente mangiati, e questo accade in Europa quando hai uno fisicamente tosto (potrei anche farti altri esempi, non c'è solo lui), intimidatore, cattivo. Ce ne sono pochi, e fanno la differenza.Hunter ottimo, ma io (specie per l'EL) tengo tutta la vita Lawal. Dicono: non ha cervello, non ha IQ cestistico, blablabla. Vero, Se ne avesse, però, dubito giocherebbe a Milano. ;)Bourussis non era più scarso, ma non lo cambierei con Gani neanche con conguaglio. L'ho visto due anni, non è stato difficile pesarlo già dopo pochi mesi: a differenza di Fotsis lui un minimo di sé lo buttava sul parquet, buon tiro, buoni movimenti, ma tanti falli, poca intimidazione, in Eurolega non spostava neanche le sedie a bordo campo.Ottimo al Real, dove deve fare solo uno dei tanti, dove non ci si attende (come stupidamente molti facevano qui) che sia il re dei re.Ma poi è giusto che ci speriate, solo non illudetevi. Perché ci sono passato anche io, finali nelle quali credevo di giocarmela e finivamo a zero vittorie, dando la colpa agli arbitri, al clima esterno, alla luna piena..quando poi eravamo sotto 28-7 (o giù di lì non ricordo) dopo il primo quarto.Non avete speranze. Né voi di Siena, tanto meno (ma tanto, tanto meno) gli altri.Oggi qualche ostacolo possiamo ancora trovarlo perché continuiamo a cambiare, ad inserire giocatori, a toglierne altri. Quando l'assetto sarà al completo e ci alleneremo assieme per 2 mesi, sarà una rumba dietro l'altra.Potere dei soldi, spesi bene, finalmente. E lo zampino di un allenatore che ne capisce, si è visto, fin dall'inizio.

  • Citazione ( )

    *** Commento moderato da Sportando ***

    Come darti torto?

  • Citazione ( sisisisi 07/01/2014 @ 00:06 )

    Il confine e il termine di paragone tra il fare bene o male di Milano quest'anno, è l'Europa......per l'italia solo un suicidio potrebbe portarli al disastro....

    Sull'Italia siamo d'accordo, sull'Europa meno.Come ha dimostrato anche la gara di Atene, il nostro livello non è ancora vagamente quello delle F4.L'arrivo di DH anticipato di qualche mese (in estate, quando se ne parlava) poteva portarci oggi ad un'altra situazione, è chiaro che ci serva del tempo per assemblare al meglio la squadra, col miglior assetto possibile.Sulla carta non valiamo vagamente Real ed Oly, ma un Pana decisamente si.I problemi offensivi sono l'indice chiaro di lavori in corso, in difesa basta motivazione ed un coach che ti fa mettere giù la testa e puoi dare subito il tuo. E' in attacco che si nota una squadra che tale non è, rispetto ad una che si conosce a memoria, con meccanismi perfetti.Forse però non abbiamo abbastanza tempo, domani è una sconfitta già certa e partire 0-2 in un girone di ferro non è il massimo per aspirare al passaggio.Questa stessa squadra, senza una sola addizione, tra un anno in EL farebbe la legge a molti, ma coi se e coi ma non vai da nessuna parte, quindi ci toccherà accontentarci dello scudetto e/o della Coppa Italia, anche se rimanessero episodi isolati. Non tutti hanno il privilegio di vincere 5-6-7 campionati di fila, c'è chi ci riesce, chi è comunque felice di vincerne uno ogni 20 anni e chi gode nel continuare a prenderlo nel deretano per 50, sono gusti :D

  • Citazione ( sisisisi 07/01/2014 @ 00:00 )

    Quindi anche quest'anno rivince Siena......diciamo la Siena 2!!!!! :-) :-)

    Beh, magari può rendervi orgogliosi, sinceramente (a differenza di tanti miei colleghi di tifo) metto sempre il bene dell'Olimpia in primissimo piano, in secondo, in terzo, in decimo.Dopo viene il resto, le ripicchette, l'antipatia, il voler per forza vincere senza prendere niente dagli altri, attingendo solo alle proprie risorse.C'è chi preferirebbe perdere per altri 50 anni pur di vincere poi, a 90 anni, un titolo con una squadra tutta prodotta dal settore giovanile, o - perché no? - di soli giocatori milanesi e del circondario, già di Pavia, Piacenza e Mantova non sarebbero tanto graditi.Io nel '96 ho visto e vissuto l'ultimo scudetto, ed ero felicissimo, grazie a Ro e a tutti gli ex triestini.Sono sicuro di aver letto sull'albo d'oro "95-96 Milano", non Trieste 2.E a fine anno, molto probabilmente, leggeremo "2013-14 Milano" e non Siena 2. :DIl resto è ottimo per scherzare e ridere su Sportando :D , però finchè tu ed altri senesi trovate dei fessacchiotti che soffrono davvero a vincere con degli ex Mens Sana, fate bene (anzi, benissimo) ad infierire. Al vostro posto sarei pure più sadico ;)

  • Citazione ( DRAZEN10 06/01/2014 @ 18:51 )

    Ti quoto in pieno. Rispetto al messaggio precedente, chiunque prendesse Spanoulis e Mirotic, vincerebbe a mani basse, senza bisogno di infortuni vari.

    In effetti ho estremizzato, lo ammetto :D

  • Citazione ( Dado77 06/01/2014 @ 20:01 )

    Se riduce le pretese economiche KL lo terrei, a queste cifre, ora, decisamente no.

    Perché no, a basso (relativamente) costo terresti comunque un terminale tra i migliori in circolazione.Non bisogna scambiarlo per l'eroe della patria, che non è, non è mai stato, e mai sarà. Ma neanche per un cancro da estirpare. In un contesto di squadra preferirei sempre non avere un giocatore così anarchico e così "poco mentalizzato", ma col talento che ha, si fa perdonare, risolvendoti molte gare.......tenute o rimesse in piedi dagli altri. Senza i quali, sarebbero tanti bei ventelli sul groppone, come con Scarsolo :D

  • Ah, scusa, non ho risposto alla prima osservazione (se non alla fine, in parte), che era il punto chiave: Langford e Gentile sono il meno, servono, ma sono intercambiabili con Jerrels e con qualunque americano tiratore di talento che gira per l'Europa. Qualunque eh. La differenza vera la fanno i due ex senesi, ed in Italia, Lawal e la batteria di lunghi.

  • Citazione ( Oz1978 06/01/2014 @ 17:53 )

    Mah secondo me se fermiamo Langford, ieri sera devastante o Gentile...boh tutto questo talento si normalizza..certo certo DM e DH sono forti ma Siena forse insieme a Milano è la sqyadra con più fisicità almeno ora con il rientro di Othellone.. ved ...

    Beh, più di Sassari regge di sicuro, il Banco non è mai da calcolare in chiave titolo, perché nasce e muore con l'attacco. Se non produce, è finita.Infatti nei PO si scioglie sempre.Siena ha troppe incognite, ma non è tanto il valore della squadra in sé, quanto il fatto di aver dato il meglio a Milano. Non bastava il divario estivo, a lavori in corso abbiamo di fatto scambiato Hackett ed Haynes. Che sarebbe già devastante a roster pari, figuriamoci così.Gli anni scorsi le sboronate erano solo controproducenti, perché di fatto si sfidavano un sistema ed una masnada di nomi.Ora il sistema ha perso quasi tutto, e si è trasferito in parte (quella principale) dal nemico, che ora ha coniugato nomi (più adatti, levando dalle palle i greci mangiapane e soci) e sistema.Come dice Crespi, non è proponibile.E' ovvio che non vinceremo tutte le partite di 30, è basket, ci stanno errori di percorso. Ma il risultato finale è scritto, fa bene il vostro coach a non alzare le aspettative, meglio non illudere inutilmente.Questo oggi, nelle condizioni attuali. Se poi prendete Spanoulis e Mirotic ed appena prima dei PO Moss ed Hackett (Langford non sarebbe un problema, un Jerrels ma, meglio ancora, un Brown veramente preso dal gulag cinese, non varierebbe nulla, anzi) si scontrano in allenamento e si rompono, ovviamente i favoriti diventate voi. Ma oggi c'è un abisso e perdere lottando è l'unica chance che ha Siena.Idem le altre.

  • Giusto il votaccio a Kangur, che non la metteva neanche nel riscaldamento, fin troppo generoso il 4,5 a Gentile. Se continua a giocare così, spero si levi dalle palle a fine anno, magari provando ad andare al piano di sopra (nelle panche NBA è pieno di capre con fisico, talento e zero cervello). O inizia a cambiare registro, ad inserirsi più nel contesto di squadra, o out.KL basta ed avanza come mina vagante (d'accordo con giomo2, se si vuole fare un ulteriore salto di qualità, a fine anno lo si lascia andare - comunque vada - e si firma un giocatore decisamente più funzionale, con caratteristiche similari ma con QI cestistico molto più alto, oltre ad una ben diversa attitudine di squadra.Ieri è stato da 8, ma quando gli escono le sue 3-4 forzature nel momento topico, che facciamo? Ne prendiamo 15 con un Pana neanche lontano parente di quello che vinceva.Per l'Italia basta ed avanza questa squadra, per l'Europa la strada è lunga.E da percorrere senza KL.

  • Comunque non capisco che abbia detto di male Crespi, se Banchi prima di affrontare il Real dicesse che è una gara impari, nessuno si scandalizzerebbe. E' così difficile da accettare che l'EA7 sia di un altro livello, in Italia?Lo so, tra scaramanzia e ritornelli di vecchia data, si tende a confondere le annate, ma siamo nel 2013-14, qualcosina è cambiato. Per chi non se ne fosse accorto.

  • Citazione ( )

    *** Commento moderato da Sportando ***

    Bel discorso, ma andava bene qualche tempo fa.Le palle contano, ma se in panchina hai topo gigio e non Banchi ed i due treccinati non sono più in verde, hai voglia a tirare fuori i maroni da gente che ha un decimo del testosterone di Moss.Nel basket può succedere di tutto, claro, ma se rasentiamo la normalità, quindicello e a casa.Se DM e DH si sentono molto buoni ed in vena di non infierire, 10. :D

  • Citazione ( sisisisi 06/01/2014 @ 00:56 )

    Non ho capito dov'è che finisce la presa per il cùlo e dove inizia la parte seria...:-)

    C'era solo la parte seria. :DFa male, ma dopo anni di pesci presi in faccia, è giusto rendere merito a chi (VERAMENTE, non solo nei tabellini) ci ha ridato chances concrete di vincere qualcosa.Concrete, dai, via, diciamo altissime. :D

  • Inutile commentare la vittoria, alla fine sta diventando quasi una tradizione a Sassari :DBello però vincere così, con personalità, in una gara sofferta, ma tenuta lì ed uccisa quando doveva essere fatto. Ha più valore che andare a maramaldeggiare con un ventello di differenziale, per poi fare schifo altre 4 partite.Su KL: a me sembra lampante che si tenda a cercare per forza di farlo passare per un fenomeno incredibile a tratti e per una pippa mostruosa in altre occasioni. Uh, ma quant'è forte...e l'anno scorso dov'era? Casualmente invece, oggi risulta decisivo, come contro l'Efes.Forse, trattandosi di basket, quindi sport di squadra, non dipende sempre tutto da lui. Probabilmente (forse eh, ) qualcosa potranno centrare quei brutti e cattivoni che provengono dal regno del male senese, tra campo e panchina. Anche perché KL è uguale, è il contesto ad essere cambiato. Un anno fa era una capra, perdevamo per 3 mesi di fila in casa, uscivamo nel primo girone di EL. Oggi si vince sempre a Milano, dando scarti siderali a tutti, si arriva come secondi alle Top 16, e si vincerà molto probabilmente il campionato. Leggo di soldi spesi...perché, gli anni scorsi non succedeva? Forse quest'anno, pur spendendo meno, lo si è fatto meglio? Forse è arrivato un allenatore mezzo in piazza e non gellato, poco Glamour ma molto bravo, che ha creato una squadra? E per farlo ha chiamato due campioni, due vincenti, vicino ai quali Melli sembra un leone e KL un go to guy coi contromaroni. Sembra brutto ammettere che sia così, ma è molto peggio fare finta che per magia tutto sia cambiato senza ragione. Langford è quello che era e quello che è sempre stato. Togli domani lui e porti qui Bobby Brown dalla Cina, e non cambierebbe nulla (anzi), tutto identico.Mentre ovunque andasse KL, senza un contesto ed un sistema simile, tornerebbe ad essere il danno che è sempre stato. Forte, fortissimo, talentuoso come pochi, meraviglioso da vedere, ma pur sempre un danno.

  • Per non fischiare fallo lì, ci vuole tanta, tanta fantasia.

  • Rutto per rutto, cambia poco. Però, liberandosi di Gasol ("calato" non è esatto, è inguardabile, una mummia, fa schifo ai cani :D),con cicciobombo tagliato, scenario perfetto. Si potrebbe finalmente giocare in maniera decente, coi mezzi che si hanno, senza quel peso morto catalano a togliere minuti a gente che si sbatte e corre e ad ingombrare il parquet.

  • Citazione ( Daca 31/12/2013 @ 12:14 )

    Fernandez appena trova il posto giusto esplode...

    Se si imbottisce di tritolo, forse..... :D

  • Citazione ( Qohelet 30/12/2013 @ 10:28 )

    Noto una "punta" di ironia!! :D Pensa che c'è chi rimpiange Scarsolo!

    Si notava? :DNon mi stupisco, certa gente preferiva fare figure di palta in quantità industriale con Scarsolo o Bucco-Bucchi, piuttosto che vincere con Banchi.Sono gusti eh!Ma sai, da un lato hanno ragione: come mi faceva notare "il vero treccinato" (non quelle pippe di Moss o Hackett, sia chiaro, uno che tirava i liberi come Drazen Petrovic, e col quale abbiamo vinto moltissime uove marce), anche se andasse come tutti speriamo, festeggeremmo solo mezzo scudetto.L'altra metà la festeggerebbe Siena, ed infatti volevo chiedere a sisisisi, naomi e tutti gli altri se hanno già preparato lo spumante ed il pullmann scoperto, insomma, so' soddisfazioni!

  • Ovviamente questa leggerissima ripassata è solo un caso, come l'intera stagione. Non noto differenze dai tempi del gellato, davvero.L'anno scorso per 3 mesi non abbiamo vinto in casa, ora siamo arrivati a gennaio senza aver mai perso (contro squadre umane, gli alieni del Real non fanno testo), dando alle avversarie in Italia un distacco medio da campionato greco (quando 365 giorni fa al Forum banchettavano cani e porci).Bah, che idea andare a prendere gente da Siena, io mi sarei tenuto i nostri, valorizzato giovani e pescato da Reggio Emilia.

  • Citazione ( JBlair 28/12/2013 @ 01:55 )

    Micheal Jordan... Siena e il Signor Minucci han vinto x 7 anni di seguito con un allenatore che proveniva dal proprio settore giovanile. Ha vinto il primo scudetto con il play titolare McIntyre che proveniva dalla Pall. R.Emilia (primo anno in A). Ha ...

    Certo, quindi perché Siena ha creato un sistema vincente dal nulla, ora tutti ci possono riuscire, no? Basta pescare da Reggio Emilia e il gioco è fatto.Perché Siena e Milano sono identiche, sputate....stesso ambiente, stesse aspettative, stessa pazienza, stesso calore della gente.Non so che elemento io sia, secondo te, ma basta leggere le boiate che scrivi su uno come Hackett (oltre a tutte le altre) perché tutti qui ti identifichino per quello che sei. Un povero rosicone che di basket non capisce un'H.A fine anno io festeggerò lo scudetto dopo quasi 20 anni, grazie a quelli che tu e quei 4 gatti piangina odiate tanto, tu continua pure a scrivere eresie tipo il mezzo scudetto (lol), terrai allegra un sacco di gente.

  • Citazione ( JBlair 27/12/2013 @ 01:03 )

    Sei bravo cestisticamente, non un fenomeno, ti manca il tiro da 3 e i liberi ma ti ammiravo x i rifiuti precedenti pur giocando a Siena. A metá stagione , neanche a stagione finita ti rimangi tutto e vieni di corsa a Milano? Ti 6 rimangiato tutto al ...

    Beh, ovvio....ammiravi Hackett per i rifiuti a Milano (da tifoso Olimpia eh, sia chiaro), ma come giocatore non è un fenomeno (beh, certo, se parliamo di NBA no, di Eurolega neanche, già in Italia, se lui è un buon giocatore, gli altri sono tutti pipponi), non sa tirare da 3, ai liberi...bastava solo aggiungere "è albino e rasato a zero" ed eravamo al completo.Poi, quella del mezzo scudetto è un'opera d'arte....perché quando Siena aveva più soldi di tutti, aveva già squadroni ed aggiungeva campioni, divideva gli scudetti con gli altri, ovvio.Dai tempi della Milano stellare anni '80, abbiamo vinto solo 1 scudetto trasferendo l'intero club da Trieste,Oggi, per 3-4 elementi presi da Siena, è uno scandalo. Quindi immagino che nel '96 tu non abbia festeggiato, vero? Si, certo.Vabbè, ho già capito l'elemento: meglio perdere di nostro, fare figure di cacca di nostro, che vincere imparando ed esportando dagli altri. A te i giapponesi non hanno mai insegnato nulla eh?

  • Citazione ( Cicciput 27/12/2013 @ 12:16 )

    *** Commento moderato da Sportando ***

    *** Commento moderato da Sportando ***

  • Sorry, sotto ho scritto "annessi e connessi negativi". ovviamente intendevo "negativi e positivi" :D

  • Citazione ( paulauskas 25/12/2013 @ 00:02 )

    sottoscrivo!! chissa' cosa dira' quando lascera' milano..........ora forza mens sana uniamoci ancora di piu' adesso hackett e' un ns. avversario... e occhio,,, lele molin annusa il colpo......................

    Di certo non rimarrà legato alla gente come a Siena, non c'è paragone tra le due realtà: a Milano c'è una mentalità più snob, tutto è sempre dovuto perché "siamo l'Olimpia", e pochi ricordano che non vinciamo una Coppa Italia (cioè, manco quella) da quasi 20 anni. Se arriva il Real si fanno 12.000, se arriva il Bamberg per la qualificazione alle s16, bisogna migrare perché nel Forum dalle riprese televisive i parenti potrebbero riconoscerti...e se sei andato lì con l'amante russa, sono caxxi!Siena è molto più provinciale, con annessi e connessi negativi, una persona può trovarsi solo meglio da un punto di vista umano (anche perché, facendo il percorso inverso, i milanesi a Siena non verrebbero visti come fumo negli occhi e nessun tifoso MPS, immagino, rifiuterebbe un campione dell'Olimpia, preferendogli una pippa di Capo d'Orlando), mentre ovviamente un professionista non può non optare per Milano tutta la vita, specie ora, che a Siena sono caxxi amari.Detto questo, quando andrà via, se avrà vinto e sarà stato trattato bene dai tifosi (ma non ho dubbi, quei 100 pirla che potrebbero contestarlo a priori, spariranno presto e verranno ghettizzati come profughi, ammesso che non si tratti di gente che abla abla ma che magari neanche va a palazzo), dirà le stesse cose, più o meno.DH non è solo un grandissimo giocatore, la persona ha quasi la stessa statura dell'atleta.E la sofferenza con la quale ha lasciato Siena, dovrebbe essere una testimonianza in merito.

  • Citazione ( Tiroda4 25/12/2013 @ 09:31 )

    Ma si, abbondiamo. Non ne prendete altri tre o quattro, prima della fine del girone di andata? Ragland lo vogliamo lasciare a Cantù? Walsh da noi sta facendo bene, secondo me qualche minuto... Poi sicuri sicuri che Diener non interessa più? Magari ...

    Non puoi mettere regole così, a cavolo, come fanno nella F1.L'unica soluzione sarebbe qualcosa di simile (o identico) al Salary cap NBA, ma sappiamo perfettamente che per il tipo di cultura italiana ed europea, è un'ipotesi improponibile.Il fallimento avverrà solo nel caso non si vincesse lo scudetto. Tutto il resto è puro optional.Non scherziamo neanche sulle F4, dai, ci sono squadre che per mentalità ci stanno davanti a prescindere, altre che per talento ci surclassano, arrivare ai quarti sarebbe già tanta roba. Ma che dico tanta, immensa!Alla fine siamo obiettivi: a parte i presunti tagli annunciati in estate, che forse sono stati rispettati o forse no, poco importa...abbiamo preso grandi giocatori ma anche scommesse, non abbiamo allestito lo squadrone a livello europeo.Il problema non è nostro, ma delle altre, che sono con le pezze al sedere e fanno ciò che possono sul mercato: cioè quasi nulla.Meglio per il movimento, aiuta così gli altri ad ingegnarsi, a darsi da fare per trovare gente forte a costo zero, sconosciuta. E' anche giusto così, se la vediamo da un punto di vista: noi abbiamo i soldi ma delle capre totali alla guida, gli altri hanno persone competenti ma poca grana.Ad oggi questo presunto divario non ci ha portato alcun vantaggio in Italia, dove abbiamo perso quasi tutte le trasferte di RS, mentre è vero che sia in casa che in Europa si è vista eccome, la differenza. E' la vita, come il basket. Anche l'NBA, che dovrebbe essere un sistema democratico, ha le sue scappatoie: Miami, che aveva già 3 pezzi da 90 (dai, siamo seri, 2 e mezzo) è riuscita comunque a mettere sotto contratto gente come Andersen, Battier e Allen, che di fatto hanno scavato la differenza tra finali perse male e titoli. O quest'anno Beasley (che secondo cicciput, che valuta tutto in base al talento, dovrebbe andare fisso all'ASG). Non esiste la giustizia o l'equità nella società, figuriamoci nelle leghe cestistiche.

  • Citazione ( Cicciput 25/12/2013 @ 03:28 )

    Ah Cristià, dopo il Forum Olimpia devi venire pure qui a scrivere c@zzate a tutto spiano ? E daje...

    Ah cicciput, infatti basta leggere appena prima e ci sono altri che la pensano esattamente come me su KL, col solito tifoso "paraocchiato" milanese che cerca di difendere Langford solo per il talento immenso che ha, C'è gente che ne aveva più di lui, che non è neppure diventata professionista, ed ha preferito passare tutta la vita nei playground. Il talento non basta, quando per te la squadra è un optional. E lo si vede ora con Jerrels, che è la sua brutta copia.Quindi fai il favore di tacere, e di andare a dare pareri da fazioso incompetente di basket nei luoghi appositi, tipo quel WC di forum che hai nominato :D
    p.s. : salutami la banda degli anti-senesi ad ogni costo, quelli secondo i quali l'arrivo a Milano di Hackett era un incubo, Lawal non era un giocatore di basket e Moss faceva il fenomeno solo a Siena, grazie agli arbitri, e che in maglia Olimpia sarebbe uscito per 5 falli dopo un tempo. ahaauahahhahahahah

  • Su KL quoto giomo, anche se purtroppo ormai è un male necessario.Giocatore straordinario tecnicamente, ma di quelli che se possono, ti aiutano più volentieri a perdere, che a vincere. E la sua intera carriera, incluso il college, parla per lui.L'errore madornale è stato, avendo già lui tra le balle, andare a prendere uno come Jerrels, che per molti versi è simile. Ma ormai è fatta.Detto ciò, c'è chi ha problemi ben più grossi di avere Langford e Jerrels, pensiamo anche ai più bisognosi: cioè a tutti i tifosi delle altre squadre, che dopo gare come quella di ieri sera, si illudono di poter festeggiare anche quest'anno sulle ceneri dell'Olimpia.Ma è giusto così, il tifo rende ciechi...sarà più amaro il risveglio, in primavera.

  • Finalmente il puzzle è completo. Oddio, un paio di tagli ad hoc ci starebbero, con altrettanti ingaggi più funzionali, ma non chiediamo troppo.Dopo aver aggiunto al senzapalleTEAM dell'anno scorso un allenatore serio, e due fattori come Moss e Lawal, è arrivato anche un leader come DH, che mancava totalmente. Se con gli altri 3 in più, invece di uscire a calci o qualificarci all'ultimo secondo dell'ultima partita, nel girone di EL siamo arrivati secondi, con Daniel in più mi sento decisamente ottimista.Dovessimo passare anche il prossimo girone, saremmo ai confini della storia recente :DPer il campionato poi, non vedo problemi. I disfattisti devono avere dimenticato che figure da cioccolatai hanno fatto l'anno scorso Varese e Sassari, dopo aver dominato la RS. Per chi non l'avesse ancora capito, da qui ai PO sarà tutta ordinaria amministrazione, solamente allora si faranno i conti.Ed una squadra che vada solamente vicina a Milano, oggi non c'è.E, sfiga degli altri, non è più solo una collezione di figurine, ma ha un signor tecnico ed una base di giocatori coi maroni d'acciaio, che fino all'anno scorso mancavano.Finalmente un Natale sereno.
    p.s. : godo al sol pensiero di vedere che faccia possano avere i rosiconi che di basket non capiscono un'H e che hanno passato l'intera scorsa annata a piagnucolare e a dire che non volevano senesi, che odiavano Hackett e Moss, che Lawal è un cerebroleso e che preferivano Chiotti. A fine anno mi ammazzerò dal ridere alle loro tristi spalle, per ora lo faccio pensando a quanto stiano odiando questa squadra, che a me invece piace sempre più. FORZA OLIMPIA!

  • Gara fantastica, esaltante come pochissime altre recenti....bisogna tornare alla rimonta da -20 col CSKA, firmata Falco, per ricordarne una simile.
    E' chiaro ormai che il quintetto migliore è quello con KL, Ale e Moss, Melli e Lawal.
    Gani in EL sposta come pochi altri centri, sentivo e sento sempre dire che è l'antibasket, che è un asino, mille ottimi appunti, che però valgono meno di zero. La verità è che un intimidatore-atleta così è vitale in una squadra come la nostra, con tutte le fighette che abbiamo sotto canestro. Samardo e CJ al momento buoni solo come tappabuchi, Jerrels è nella squadra sbagliata, è il gemello molto meno forte offensivamente di Langford, tutto dire.
    Lo spirito della squadra però è un altro, Banchi ha fatto ciò che speravamo tutti in estate, vedere Melli a questo livello di intensità fa quasi pensare che sia dopato.
    Luca MVP.

  • Citazione ( )

    *** Commento moderato da Sportando ***

    Eh si, l'importante è "vincere senza Hackett", non "vincere". Bel modo di pensare. Ora capisco perché l'ultima volta che abbiamo festeggiato, stavo facendo la maturità :DNon so nel mondo, ma in Italia CON Hackett + la squadra ed il coach che abbiamo, si vinceva ridendo e scherzando, SENZA si può vincere comunque, ma è più difficile. Sai com'è, squadra più forte, finalmente allenata, finalmente con un leader emotivo e difensivo come DM, mancherebbe proprio l'MVP del campionato e della Coppa Italia, ma no....hai ragione, meglio Haynes.E vabbè!

  • Citazione ( )

    *** Commento moderato da Sportando ***

    Non c'è da vantarsi eh...non volere un giocatore come Hackett per ridicole questioni personali/ripicchette ecc... (non voglio neanche pensare che i motivi siano tecnici, sennò di che stiamo a parla?) mi ricorda parecchio la storia del marito che si taglia gli zebedei per far incaxxare la moglie. Ottima mossa.Io l'avrei voluto eccome, come volevo Moss e Banchi. C'è chi vuole il bene dell'Olimpia e chi per orgoglio lo sacrificherebbe volentieri, continuando a prendere tranvate in faccia per altri 17 anni. Punti di vista. Ma almeno non mi vanterei, tutto qua.

  • E' impensabile non dare meriti al coach per quello che stiamo vedendo. Una squadra che difende, che lotta, che non molla (quasi) mai.Vincere così in casa del Bamberg è tanta roba. Ed è chiaro che l'ex coach di Siena abbia avuto un peso notevole. Melli e Langford a quest'intensità quando mai si erano visti l'anno scorso? E poi Moss è roba sua, l'ha voluto fortemente contro il parere di qualche genio, ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti.Chapeau.

  • Meno male, sotto eravamo chiaramente ottimi per l'Italia, ma in Europa avevamo già capito come sarebbe andata (Javtokas ha disposto a piacere di Samuels). Lawal non è Shaq, ma sposta parecchio fisicamente. Ovviamente non è un genio cestisticamente parlando, ma a livello italiano/europeo è una signora presa, molto felice per il suo arrivo.Concordo sulla necessità del play (ma chi potrebbe negarlo?), ma temo che si vada con la coppia di mangiapalloni a tempo indeterminato. Unico reale problema a roster.

  • Con Banchi comunque si iniziano ad intravedere 2-3 concetti difensivi, che non si immaginavano neppure nei 2 anni precedenti. Almeno ci si prova, anche se ovviamente molto merito va ad uno come Moss, che riuscirebbe a trasformare dietro pure i vecchi Warriors di Don Nelson.

  • Peccato che mostri pochino delle sue infinite grazie, ma trattasi di autentica gnocca. Eravamo abituati alle pallavoliste tope, ma di cestiste così bone non ne ricordo tante, anzi...Complimenti alla mamma!

  • Nick, ma lascialo perdere....povero Doc, si è reso conto pure lui che col materiale che ha, potrà far ben poco per esaltare i tifosi. Così cerca scorciatoie extra-campo, quelle cosette che da noi verrebbero apprezzate anche di più (vista la mentalità diffusa da lotta di quartiere, da sfida rionale, che impera nel nostro basket/sport), ma che negli States lasciano molto il tempo che trovano.Nascondere gli stendardi non li cancella. Certamente dall'altra parte di LA il problema non se lo sono mai posto, ed è ciò che differenzia chi conta da chi non vale nulla.

  • Finalmente si è vinto, era quasi ora. Moss è Moss, l'acquisto chiave quest'anno.....e qualche mela marcia sparsa non lo voleva neanche, ma vabbè...solo chi non capisce nulla di basket può contestare uno che gioca con la sua intensità, che difende, prende rimbalzi, sporca qualunque pallone, un super-giocatore da serie A.Finalmente si è visto qualche brano di Jerrels (anche se lui e KL assieme c'entrano poco), molto bene Samuels e Wallace, mentre Haynes per ora rimane un pianto.

  • Ottimo, dai CJ, che col gruppo al completo ci divertiamo :D

  • Citazione ( Maestro 24/09/2013 @ 20:57 )

    Non so se sono più ottimista io o più scaramantico tu, Però se andiamo a valutare giocatore per giocatore tramite scontri diretti tenendo presenti gli 11 certi il più delle volte tra i nostri e quelli di Sassari ne escono vincenti i nostri: LAKO ...

    LOOOOOOOOOOOOOOOL, meno male che Avellino non fa l'Eurolega, sennò Barça, CSKA, Real ed Oly se la facevano sotto. Per favore.....

  • Citazione ( Cestista94 25/09/2013 @ 10:53 )

    Aspetta, il dubbio sulla sulla coesistenza Green-Diener riguarda più che il rendimento di chi avrà meno minutaggio, non gli eventuali malumori. Sul primo posto: credo che non sia così utopistico, Milano ha un allenatore nuovo, con tanti giocatori ...

    Verissimo, ma che senso ha stilare un ranking sulla RS o, come ha specificato Olimpia, sul momento attuale? Sarebbe come pronosticare i vincitori dei gruppi di Eurolega. E sticazzi no? :D Quello che interessa, e che può essere modificato nel corso della stagione (ci mancherebbe, tra infortuni, delusioni, sorprese, alchimie di squadra che esplodono o implodono, stato di forma in primavera, ecc...), è quello relativo allo scudetto. E la Dinamo è l'unica certa di non vincerlo, ma proprio tranquillamente. Può anche fare ein plein in rs, quando si stringeranno le viti difensive, ciao ciao a Sacchetti e alla sua filosofia "toda gioia toda belessa". Ma dai, Green l'abbiamo visto qualche mese fa a Milano, è bollito come quello sui carrelli, e sarebbe un valore aggiunto? Ma in che vita? E Fernandez? Sono più veloce io, ha l'eleganza nel tiro (oltre che l'efficacia) di Marion ed è un casellante. Questo ranking lascia il tempo che trova, a dir poco. Mettere Milano dietro a Sassari è già un azzardo clamoroso, condivisibile per fede cieca solo dai tifosi meno scaramantici della Dinamo, ma ignorare così Siena dopo quello che si è visto anche l'anno scorso, no. Proprio no. Almeno il quarto posto l'avrei messa, anche perchè l'Acea secondo me rischia il disastro.

Pagina di 4