Nano Press
Facebook Twitter Instagram Google+ YouTube RSS Feed Italiano English Türkiye
Messaggio privato

TheTowelShaker

TheTowelShaker Le sue info
Data iscrizione 08/09/2013
Commenti totali 314
Media commenti giornaliera 0,10
Dove è nato BOLOGNA
Dove si trova ora BOLOGNA
Ultima volta su Sportando 18/06/2016 @ 17.34
314 Commenti

Pagina di 7

  • Citazione ( albydigei94 05/06/2016 @ 12:45 )

    Puoi scrivere anche post da 50000 righe, ma se scrivi caxxate con la sicurezza che queste siano sicure al 100%...beh, risponderti non ha il minimo senso. Anche perchè pensavo che un Bolognese purgato più e più volte al Paladozza da Treviso (tra c ...

    Caxxate, purgato, inchiappettate, cretinate. Argomentazioni troppo forti per replicare, mi immagino che dolore hai causato a Bubu.
    Ah, dimenticavo, non tifo Fortitudo, già provare a buttarla in caciara su un forum di basket è proprio misero, ma manco riuscire a farlo mancando in toto il bersaglio è di una pochezza unica.

  • Citazione ( TheHammer 05/06/2016 @ 11:51 )

    Quindi con questa frase dai conferma che "Al PalaDozza tutto è concesso perchè il clima è caldo"? Sono playoff di basket giocato o verdetti assegnati alla tifoseria più calda? Con questa frase mi fai capire che in qualsiasi altro palazzetto Da ...

    No. Confermo che dove il palazzetto è caldo, gli arbitri più sono inesperti e più (inconsciamente) premiano la squadra di casa. Si chiama "Fattore campo", influenza ognuno degli attori in campo, esiste in ogni sport, particolarmente nel basket perchè si gioca al chiuso, vicino al pubblico ed è uno sport di estrema concentrazione e precisione. Ti rivelerò un segreto: il fattore campo non c'è nei regolamenti, ma esiste.

    Sono playoff di basket giocato assegnati alla miglior squadra. Come una squadra gioca e come gli arbitri fischiano dipendono anche dal fattore campo.

    Non ne ho idea. Per me non andava espulso, cosa che riserverei a casi più gravi. Probabilmente non avrebbero però fischiato almeno un antisportivo e il tecnico ad Abbott. Ma sono mie opinioni, le risposte oggettive ed elementari sono nei due quesiti sopra.

  • Citazione ( albydigei94 05/06/2016 @ 11:37 )

    E gli rispondi pure?

    In effetti scrivo post più lunghi di due righe, rispondere costa fatica e (oh god!) potrebbe comportare il dover leggere ciò che gli altri scrivono.
    In effetti se lo scopo è vincere nella gara del maggior numero di post al giorno (125 in una settimana, ma complimenti!), non conviene.

  • Citazione ( TheHammer 05/06/2016 @ 11:33 )

    Perdonami, parliamo di dati concreti... Secondo te la pedata di Daniel andava punita? Secondo te se ad ogni canestro daniel (vedi replay sky) manda a quel paese il suo difensore, non andrebbe punito? Secondo te, se Daniel mima il gesto della pistol ...

    Parliamo di dati concreti sì, visto che a dietrologia sei scarsino.
    Se solo leggessi i post degli altri, noteresti che sotto ho scritto in ogni lingua come il clima caldissimo abbia influenzato l'arbitraggio. Quindi sì, sono convinto che l'abbia fatto (oltre a condizionare moltissimo Treviso), pensa che c'è chi sostiene che lui nella bolgia di un palazzetto lui si comportasse uguale.

    Ironizzavo sul complottismo, questo sì tipicamente italiano.
    E' solo un arbitraggio casalingo, baby. Scommetto la testa che l'avresti fatto anche tu, inconsciamente e in assoluta buona fede, se non eri preparato mentalmente e come esperienza. Prova ad arbitrare e mi racconti.

  • Citazione ( TheHammer 05/06/2016 @ 10:24 )

    Sto seguendo tutte le partite dei playoff della Fortitudo e sto notando una certo modo di arbitrale che va al di là della sportività. Non commento il passato, ma ieri sera abbiamo assistito a qualcosa di scandaloso! In un palazzetto dove è norma ...

    Tutto vero.
    Voci di corridoio dicono che Petrucci, rinomato fan della Fortitudo, voglia riportarli in A per poterli tornare a vedere più spesso e far godere il suo ego dei cori a lui riservati, magari in diretta tv.
    Altre voci di corridoio dicono che Basciano, presidente LNP e altrettanto rinomato ultras Fortitudo, sia diventato presidente della Virtus come copertura per in realtà favorire la Fortitudo in assoluta libertà, inoltre li preferisce in A poichè schifato dall'idea degli introiti dei derby.
    Inoltre altri dicono che Faraoni, attuale direttore generale LNP dopo 6 anni in Virtus, ma in realtà ultras Fortitudo, da buon contabile stia cospirando per liberarsene a vantaggio di società come Bergamo che gli portino più soldi come pubblico e più soldi come multe.
    Le ultime voci sono che Mauro Pozzana, ex-arbitro sensibilissimo di A e oggi resp.arbitri di A2, altrettanto rinomato ultras Fortitudo, abbia arbitrato in 3 finali scudetto perse dalla Fortitudo per poter avere le mani libere di aiutarli oggi senza sospetti.
    E' tutto organizzato.

  • Citazione ( bubu170 05/06/2016 @ 10:13 )

    Paragonare le rivalità spagnole e soprattutto quelle ncaa a quello che si vede in Italia non ha totalmente senso! Perché da loro c'è il vero scherno, che può essere la goliardia, e che si limita alla presa in giro e non ad insulti o botte. Da lor ...

    E di nuovo dividi bianco-nero (noi vs loro, usa & spagna good vs italiani bad), generalizzando come fa il populista medio che vuole parlare facile (in Italia è davvero sempre così? in Spagna è davvero sempre così?), senza vedere tutti i colori in mezzo ed esasperando TU una violenza che in tantissime partite viste live in Italia (credimi, più di te e in tutta Italia) non ho mai praticamente mai visto. Al contrario di un clima caldo che invece dà i vantaggi già descritti.

    E di nuovo non parli di basket in relazione al clima partita, dove tu metti il tuo limite morale (suppongo variabile in base alla squadra), tutto personale (insulto.. dove inizia l'insulto?, goliardia con sfottò accettabili.. dov'è il limite?), che se viene superato perdi la capacità di parlare di basket.
    Rinuncio, è un dialogo tra sordi e non ce l'ho fatta: su certe questioni non riesci a dividere i due temi e valutare cestisticamente uno degli aspetti più influenti del gioco. Peccato, chi ha giocato di solito riesce.

  • Citazione ( bubu170 05/06/2016 @ 02:41 )

    Evitando di rispondere a tutto, perché evidentemente non riesco a discernere le cose, ti invito solamente ad andare in Spagna a vedere una partita, soprattutto a valencia se riesci, così forse capirai la differenza tra tifo > basket e tifo > morale ...

    Ho visto una dozzina di partite in Spagna e vissuto almeno due final four accanto a degli spagnoli. Avrei parecchio da ridire su educazione e rispetto ideale, ed è l'unico popolo che ha un campanilismo (specie regionale) acceso come quello italiano, semplicemente come cultura nazionale hanno meno tifo organizzato e cultura ultras come in Italia, ma sui due temi sopra sono molto simili a noi.
    L'esempio migliore che potevi fare è l'NBA, ma anche qua ci sono gli eccessi della NCAA (certe rivalries non sono certo all'acqua di rose) quindi di nuovo non è una questione culturale.

    Comunque torno al basket: fossi un avversario, preferiresti giocare a Valencia o a Bologna? E fossi tu in casa, per chi giocheresti? Sono domande retoriche e non rivolte a te: la maggioranza risponderebbe 1 e poi 2, e questo è un valore aggiunto cestistico positivo di cui va dato atto.

  • Citazione ( bubu170 05/06/2016 @ 02:15 )

    A me sembra che stai facendo un monologo pensando di essere portatore della verità assoluta, ma va bene, opinioni, solo non venirmi a dire che nego l'evidenza parlando di un Mio stato d'animo, che in quanto tale tu non puoi sapere cos'è stato. La t ...

    La frase perfetta è l'ultima: STAI assolutamente uscendo dal topic ed entrando in quelli sociali e morali che dicevo sotto.
    Con il mio "monologo" (mah, mi stai rispondendo..) ero proprio IO a cercare di riportarti al Basket e tenere separate le due cose.
    E cercare, evidentemente invano, di farti capire come tante cose del tifo Fortitudo dal punto di vista del Basket sono a livello di eccellenza.
    Poi ci sono altre cose che, per l'appunto, vanno giudicate attraverso i "valori" (attenzione: i tuoi potrebbero non essere i miei) e tu dài dei giudizi sempre estremi, bianco-nero, buoni-cattivi, scelta secondo me limitante, ma questa è appunto una discussione a parte.
    L'intero discorso era per aiutarti a distinguere i due topic per poter avere un'opinione un po' approfondita e migliore del tifo Fortitudo, a cui tu dai sempre e solo un'accezione negativa amplificando alcuni aspetti (tifo > morale) e dimenticandone altri (tifo > basket).

  • Citazione ( bellamartin 05/06/2016 @ 01:47 )

    Non mi sembra che il pana senza obradovic e un paio di giocatori abbia fatto gran risultati in Europa

    Ah. Perfetto. Quindi con questo esempio avresti ragione tu. Hai dimenticato che "i fatti ti cosano".

  • Citazione ( bubu170 05/06/2016 @ 01:41 )

    Ho giocato e ho allenato per parecchi anni e so bene quanto il tifo influenzi il gioco, ma se pensate che urlare insulti influenzi in qualche modo, vi sbagliate di grosso. Quello che influenza sono le urla, il volume delle stesse, il fatto di mandare ...

    Il voi della prima frasi a chi si rivolgerebbe, di grazia? Io e?
    Vedi, sei più tifoso tu di me.

    La spiegazione che hai dato dell'influenza del tifo è molto semplicistica e riduttiva, la risposta a Bellamartin sotto vale anche per te e secondo me dovresti approfondire quei temi uscendo dalla mente del tifoso, se ami il basket.
    Comunque anch'io ho giocato e provato l'influenza esterna al suo massimo: ma se dici che non ti influenzava in attacco neghi l'evidenza (peraltro già negata dal fatto che: ammetti che gli insulti ti innervosiscono, oltre che se la squadra di casa è influenzata positivamente allora difende meglio e tu attacchi peggio), puoi anche convincere il tuo conscio, ma l'inconscio di certo no.

    Sul resto, niente, continui a farne una questione morale e sociale, finchè non separi le due cose non capisci il mio punto. Ne fai un alibi e lo utilizzi per buttare la palla fuori dal campo quando preferisci.
    Se si parla di basket, quello che tu dici è estraneo alla performance (a differenza del tifo, del clima, che è ciò di cui parlo io) e va tenuto a parte. Se poi vuoi farne una questione sociale, apri un topic "il problema morale della violenza non necessaria su oggetto nelle tifoserie al seguito del basket" o "il problema della mancanza di educazione nei commenti collettivi dei presenti alle partite di basket". Ma ho letto libri di fisica più interessanti, mentre ci sono tanti temi di basket interessantissimi che dovresti approfondire (vedi quelli sopra).

  • Citazione ( bellamartin 05/06/2016 @ 01:28 )

    Punti di vista, secondo me i meriti sono del coach

    Molto bravo il coach eh.
    Ma tira tu due liberi (ricordo: azione meccanica dove servono muscoli rilassati, movimento fluido e mente concentrata) o fai tu da arbitro una fischiata contro al PalaBAM di Mantova oppure all'Oaka con il Pana o alla Beogradska con la Crvena. Secondo me ottieni risultati diversi. E mi sembra assurdo che debba farti degli esempi.
    Viceversa, passa tu dalla parte della squadra di casa. Studia (c'è un'intera letteratura psicologica) quando dipende da mere questioni mentali (motivazione, ambizione, appartenenza, etc) la percezione della fatica, la performance fisica, la concezione di sè e dei propri limiti.

  • Citazione ( bubu170 05/06/2016 @ 00:55 )

    Per quello ho scritto la prima frase, ma quello che fanno i loro pseudo tifosi, sono tutto quello che mi da fastidio al di fuori del campo e mi sono rotto i cogl*oni di sentire la parola "goliardia"

    Non scrivo da una vita ma ora lo faccio perchè sono un dannato precisino, ho una memoria da elefante e mi illudo che ciò che scrivo possa servire/interessare a qualcuno.
    Oggi ero alla partita, non per tifo, e vedendo il clima che c'era e conseguenti fischiate arbitrali, tre liberi in fila che hanno sfiorato il ferro e incrociando gli occhi di Moretti e Ancelotti, ho pensato a una persona su un forum di basket che una volta mi disse "gli ultras non scendono in campo" e "il tifo non vince gli scudetti". Provai a spiegargli che aveva detto una scemenza, ma egli insistette.

    Leggo ogni tanto questo forum per avere il polso di come la pensa la massa, mi sembra che qualcosa di basket capisci, ma sul tema-tifo-Fortitudo hai davvero un limite incredibile. Lavora su te stesso e superalo, credimi. Moralizzi sempre e come spesso capita a chi moralizza lo fai con poca coerenza (vedi sotto, io giro molto e "uccideteli" lo cantano il 90% delle tifoserie italiane, Treviso compresa, quindi??), mentre ti ostini a non vedere come un certo clima riesca a far rendere oltre le loro capacità giocatori che sarebbero stati cacciati da anni come Sorrentino, altri che 2 anni fa facevano le riserve in B2 come Italiano e Raucci, giocatori di casa venuti dal nulla come Candi e Montano che fanno miracoli, un 40enne che dal nulla torna ragazzino come Lamma, terrorizzare avversari e arbitri.
    Non capisco come fai a non vedere BELLEZZA e PERFORMANCE e BASKET in tutto questo, preferendo buttarla su una questione morale, giusto sbagliato, buoni cattivi, corretti scorretti... ma lasciala ai filosofi o ai politici e fai come me: guarda il basket.

    Il fatto è che il clima di un palazzetto influenza incredibilmente un risultato, molto più che in ogni altro sport. E i tifosi Fortitudo sono i migliori nel farlo, punto.

  • I temibili tifosi Fortitudo hanno, nell'ordine:
    - Donato 1320 € alla propria società
    - Sfoderato striscioni con cifre in € crescenti per ogni coro fatto, fino al jackpot
    - Dedicato ovazione e coro "Campione" al primo canestro di Lestini
    - Occupato la curva opposta (vuota) per fingere un tifo avversario e inneggiare a Lestini in nazionale e Lestini goleador
    Senza dubbio tutti atti riprovevoli e degni di multe severissime da parte della nostra impeccabile Federazione.

  • Mah, amici miei, io sono tutt'altro che ultras, non tifo Fortitudo, ma sono alla partita e... beh!
    A prescindere dal caso Lestini, chi scrive cose come "gli ultras non vincono titoli", "il tifo organizzato è roba da calcio" o posta video di tacchini, semplicemente è mai stato in un palazzetto caldo o non ha mai giocato a basket con del tifo.
    Primo tempo Fortitudo-Matera 55-24, primo quarto 27-8.
    E non c'entrano le evidenti differenze tecniche tra le due squadre (Matera l'ultima partita se l'era giocata fino in fondo con Trieste), è una questione di clima palpabile che influenza la partita. E senza incidenti o antisportività.

    In un palazzetto il tifo è un fattore incredibile e nel basket ha un'incidenza unica (sport basato su concentrazione e freddezza, giocato in ambiente chiuso e stretto). Pana e Maccabi hanno vinto titoli anche solo grazie a questo.
    Il pubblico Fortitudo può vincere partite, aprire break, causare svarioni pure a squadroni. Questo anche in A2 solo per ripicca verso un giocatore, figuriamoci cosa potrebbe fare in A.

  • Rivisto di recente, senza dubbio il miglior play '98 europeo, probabilissimo prospetto nba alla fine del triennio, attaccante da fare ma gran gran visione di gioco.
    Nonostante origini e vari altri parallelismi, no paragoni con Parker please, giocatore diversissimo, molto più moderno ovviamente.

  • Di Free Agent romanideroma e che sono buoni nomi da categoria ci sono Fallucca e Paesano. Più Spizzichini che è romano e il cambio dei lunghi in A2 lo può fare. Se li unisci a Maresca, due americani, i giovani dell'Eurobasket e una guardia romana (Cacace, Leonzio..) si fa una squadra decente, giovane e romana all'80%.

    Usa Maresca Fallucca Paesano Usa
    Romeo Cacace Alviti Spizzichini

  • Citazione ( ITALHOOP 26/07/2015 @ 09:47 )

    Concordo sull'analisi di Totè, ma il ragazzo è ancora in crescita dal punto di vista fisico quindi dovremo ancora attendere per vederlo realmente. Per quanto riguarda La Torre, non credo abbia perso la capacità di arrivare al ferro. Ovviamente l ...

    Ma infatti confido molto nella crescita di Totè e La Torre che per upside hanno potenziale triplo rispetto ai Caroti o ai Nwohuocha.
    Il paradosso di chi fa certe critiche è perchè approccia i giovani come fosse il gioco football manager (dove crescono un tot all'anno come macchine), non ne accetta la naturale scostanza (e quindi li giudica già dopo una partita) e non ha il benchè minimo ricordo di come era lui mentalmente a 17/18 anni.

  • Citazione ( ITALHOOP 26/07/2015 @ 07:58 )

    Quindi Totè lo terresti fuori dai nostri migliori 5? E La Torre, come lo giudichi oggi?

    Totè è un grosso problema difensivo, ovvero (a parte un buon tempismo in stoppata) non tiene i 5 fisici in post e negli aiuti è spesso sgraziato e quindi si carica di falli. Abbiamo provato la zona specialmente per lui, ma ha subito anche lì.
    Il suo ruolo è 4, ma per il gioco che facciamo in attacco è troppo poco perimetrale (che è strano, una volta lo era...) e in difesa se è un 4 piccolo e potente non lo terrà mai.
    E' un ottimo cambio perchè ti dà un sacco di soluzioni in più in attacco e quasi l'unico che sa attaccare in post in isolamento (utile specie se le guardie non vanno).

    La Torre è in lieve miglioramento. Mi fa spesso imbufalire in difesa dove 2-3 dormite a partita se le fa, e la pigrizia è per me intollerabile. In attacco ha perso quella capacità di trovare il varco e andare al ferro che era il suo must. Tiro non l'aveva e non l'ha. Ha messo su un paio di movimenti in post che dovrebbe usare di più.

  • Citazione ( Acutoosservatore 25/07/2015 @ 20:23 )

    Riposto il terzo commento sulla prestazione di oggi, durante la quale ho evitato di fare commenti QUINTETTO: COSTA: sembra rinfrancato e gioca con attenzione, mette cinque punti di fila e tiene in mano il gioco, anche se palleggia sempre troppo (no ...

    Ottimo commento, in buona parte condivisibile.
    Qualche risposta mia.
    COSTA per me oggi maluccio quanto le altre volte. Meglio in attacco come tiro ma per me un play non si giudica da quanto segna. E anche oggi, assist zero.
    SGORBATI avrei sottolineato il lavoro extra che deve fare in difesa facendo a sportellate sotto e difendendo su un 4 vero, lui che è un 3 che giocava anche 1.
    GUARIGLIA era anche solo ma distante da canestro. E tempo che metta posto le mani, i piedi, il corpaccione e ne ha già due addosso e non sa dove scaricarla. Sarebbe utile come scarico sotto da appoggio se avessimo gente che penetra, ma lo facciamo poco. Per come giochiamo ora, non serve se non per l'impatto fisico a caldo.
    CAPOBIANCO: non demonizzerei la zona (pur non granchè) che non ha fatto male e a livello giovanile io una volta a partita per un po' la userei quasi sempre. Anzi, io nel terzo l'avrei rifatta qualche azione. Tolte alcune lacune difensive individuali (Totè, La Torre, Moretti, Bolpin che per me è per quello che sta fuori) e un scarsa intensità probabilmente dovuta all'avversario poco stimolante (con Tur e Rus molto bene), il problema è l'attacco.

  • Citazione ( TragicBronson 25/07/2015 @ 18:29 )

    Quando ho notato che questa era stata la nostra partita con punteggio più alto e allo stesso tempo la più brutta disputata finora, ho pensato subito a te! ahahah

    Gli dei del basket sono implacabili con coloro che bestemmiano.
    Sono però anche clementi: ti fanno subito vedere dove sbagli. A te il capire e non errare più.

  • Citazione ( kd35okc 25/07/2015 @ 18:20 )

    Nwowucha quanti?

    www punto google punto it

  • Partita giocata malissimo (ma come, abbiamo segnato più che nelle altre?! ......... ).
    Vissuta tutta sul tiro da 3, con i suoi alti e bassi, fortuna/bravura che ci è capitato l'alto nel finale.
    Gioco molto poco, poco penetra e scarica che invece dava sempre buone soluzioni, pick'n'roll terribili fatti sempre come una ruota da allenamento, non per cercare di liberare qualcuno.
    Male pure il tipico atteggiamento italiano che si siede superato il +6 di scarto, meglio che adesso ci prenderemo Lituania, Grecia e Croazia che sono di alto livello e non ci daranno queste pause.

    Quattro plausi, gli altri tutti maluccio:
    Cesana (che qualcuno qua giudicava non da manifestazione.......) è sempre l'uomo chiave: fa spesso la cosa giusta, ha più strumenti d'attacco, alza l'intensità in difesa. Con lui in campo, sempre +.
    Sgorbati preziosissimo (non in attacco) per la buona difesa e contenimento a rimbalzo sul loro lungagnone bravino (il "prospetto nba" sotto non glielo regalerei oggi). Multidimensionale.
    Caroti-Moretti si affermano come gli 1-2 titolari (cioè quelli da fargli giocare il finale) per la capacità di portare palla decentemente ("bene" è altra cosa, ma non è certo Costa la soluzione) e crearsi da soli tiri decenti ("buoni" è altra cosa, quelli vanno cercati collettivamente) e oggi l'hanno dimostrato.

    Caroti-Moretti-Cesana-Sgorbati-Curtis quindi per ora il miglior quintetto U18.

  • Citazione ( LoveNYK 23/07/2015 @ 20:00 )

    quoto ma dai un occhio alle altre http://www.diretta.it/basket/

    Croazia 41 Serbia (!) 56 Spagna 58 Grecia Francia 64.
    Punteggi da Nba.

  • Citazione ( Cantucky 23/07/2015 @ 21:16 )

    Totalmente d'accordo, la mia squadra di CSI segna 38 punti di media, ma per tutti i motivi da te elencati siamo dei fenomeni...

    No, voi è perchè fate pietà.
    C'è però chi ha vinto un'Eurolega di 14, dominando, segnando 58 punti, che è forse un esempio più credibile.

  • Citazione ( TragicBronson 23/07/2015 @ 20:24 )

    Vado per la 1.


    La più corretta, è in ritardo cronico, adesso le faccio un time-out alla Obradovic.

    Aggiungo che odio che quando gioca l'Italia si amplifica il calciofilismo dell'italiano medio: se si vince (di 1) son tutti prospetti Nba, guarda che bel gioco che facciamo, abbiamo avuto un po' di culo ma viva l'Italia vogliamocituttibbene.
    Se si perde (di 1) nell'ordine: il coach è un incapace, abbiamo zero gioco, i nostri son tutti montati, perchè X che ha sbagliato era in campo?, l'Italia nel basket fa schifo da sempre, non c'è educazione fisica nelle scuole elementari (op cit [ link ]

  • Citazione ( TragicBronson 23/07/2015 @ 20:14 )

    Ti ho letto altre volte con molto piacere. Commenti pochissimo, ma mai a vanvera. Però onestamente qui faccio fatica a capire perché tu ti stia avvelenando così tanto per così poco. Lassa perde ;)

    Sto aspettando che la mia signora faccia da mangiare
    Fa caldo
    Ho 10 minuti da perdere
    Non ho ancora perso fiducia nella e-umanità, a differenza di Umberto Eco
    Odio le banalità, specie quando seguono stereotipi calciofili, specie quando sono intrise di pessimismo a priori

    Scegli il motivo che vuoi.

  • Citazione ( Irving10 23/07/2015 @ 20:03 )

    Ma per vincere a questo gioco cosa devi fare?! Tirare la palla nel cesto o sbaglio?! Io dico solo che avendo visto il roster a disposizione, con un avversario certo non il massimo della categoria, si poteva fare molto meglio in termini di realizzazio ...

    In questo gioco devi segnare più degli altri.
    Se i ritmi sono bassi, si difende forte, gli arbitri permettono molto (Italia 6 liberi), ci sono molte rubate-perse (43 turnover nell'incontro), la partita finisce punto a punto senza fallo sistematico, è la prima partita di un torneo, non c'è una squadra di casa, si gioca a un livello a cui non si è abituati e contro un avversario (internazionale) contro cui non si è abituati, (potrei dirtene altre 20) il punteggio si abbassa fisiologicamente.
    Senza che ciò infici per forza la prestazione o il valore di una squadra o di un allenatore (che viceversa allora andrebbe lodato per la difesa).
    Per questo, commentare una partita dal punteggio (come da te fatto), specie negativamente, è spreco di energia elettrica.

    Ma è inutile la lezioncina, se hai avuto il tempo di esprimere 15.000 volte il tuo parere senza averlo ancora capito, è probabilmente inutile.

  • Citazione ( SteveRose 23/07/2015 @ 19:52 )

    Quando giocano le nazionali siamo sicuri che una partita punto a punto la perderemo sempre. Come si fa a buttare via così un occasione del genere? Abbiamo giocato molto meglio dei turchi ignoranti, in attacco però ogni tanto bisogna anche segnare. ...

    Che bello il commento italiota medio.
    Ingrediente tipico #1: chiedere (ovviamente a posteriori) perchè il coach aveva in campo il giocatore che ha sbagliato. Moretti stavolta, in campo naturalmente perchè quello più veloce e abile a costruirsi un tiro dal nulla, che poi ha sbagliato... e tu, fine stratega, chi avresti messo invece?
    Ingrediente tipico #2: generalizzare a caso e dire che va SEMPRE così "perdiamo sempre le partite punto a punto". Ma sempre sempre? Siamo sicuri? Anche le U16? Anche nel 1999? Nel 1926 l'Italia battè la Francia 23-17, come la mettiamo?

    Mescolare con cura, farcire con luoghi comuni ("in attacco bisogna anche segnare", wow), sminuizione degli avversari ("turchi ignoranti", anche Korkmaz?), servire ben caldo.
    Avanti il prossimo commento.

  • Citazione ( Irving10 23/07/2015 @ 19:53 )

    Ora che una squadra non sappia mettere in fila50 punti in 40 minuti mi sembra una cosa abbastanza pesante da digerire. Difese forti o meno

    Il numero di punti non è minimamente indicativa sulla qualità di una squadra, di una partita, di una prestazione.
    Guardare il punteggio a fine partita e sparare un giudizio è roba da calciofilo medio.
    Se i tuoi restanti 15.504 altri tuoi commenti sono a sto livello, ti suggerirei una regola aurea: prova d'ora in poi a fare un commento per ogni partita che guardi, non di più. La qualità ne guadagnerà, noi pure.

  • Citazione ( Irving10 23/07/2015 @ 19:48 )

    Non l'ho vista, però non fare nemmeno 50 punti.... Che amarezza

    Apperò, un fine conoscitore della materia, vedo.
    Altri 155948585960 di questi commenti eh.

  • Citazione ( )

    *** Commento moderato da Sportando ***

    E' il miglior difensore della squadra. Un altro Cesana al 3 e ne pigliavamo 39 e non 49.

  • Visto parecchio del torneo.
    Serbia spaziale, a livello tecnico hanno almeno 5 prospetti da all-stars in Eurolega (Guduric, Zagorac, Rebic, Jaramaz e Tejic). E adesso l'U18 di Peno, Marinkovic, Stojanovic e Glisic per me fa doppietta: stesso talento, stesso equilibrio, stessa profondità.
    La Spagna invece mi piaceva già meno, molto fisica ma paradossalmente Diop potrebbe essere il suo miglior prospetto.

    L'Italia benino (non dimentichiamo che squadre quali Grecia e Croazia sono retrocesse) ma sotto le aspettative. Da estimatore di Sacripanti mi è piaciuto poco poco il gioco: Fontecchio, Laquintana e Flaccadori deludenti ma invero non usati per le loro skills. MI ha invece sorpreso in positivo il duo Vedovato-Zilli, complementari, fisici, mobili, tanto da migliorare ma ottimi margini.

    Sul resto, mi sono innamorato di Mesicek della Slovenia (diventa un fenomeno), Buza della Bosnia e la coppia di play turchi Ozmirak-Ugurlu. E vabbè dai, pure il nanetto belga!

  • Citazione ( TragicBronson 05/07/2015 @ 23:05 )

    Severini ha speso tanto fisicamente al mondiale, specialmente contro gli USA. Probabilmente Sacripanti non ha voluto rischiare portandone più di due...

    Condivido e condivido anche la scelta: Lupusor è un lungo con tiro da fuori, dote rara e utile sia a difesa schierata per aprirti l'area alle penetrazioni, sia contro la zona che nelle under è sempre usatissima.

  • Citazione ( TragicBronson 05/07/2015 @ 22:58 )

    Come mai non ti piace Spissu? Ammetto di non averlo visto mezza volta quest'anno, però fu bravissimo alle finali DNG dell'anno scorso...

    Spissu molto attaccante, poco play, molto confusionario, leggerino in difesa quando abbiamo già Cappelletti e Laquintana nanerottoli, classico giocatore che secondo me alzando il livello fa fatica, cosa che infatti ha fatto quest'anno in Gold e Silver.
    Basile è più ordinato, meno attaccante, tiene meglio dietro e si è fatto un anno di A1.
    Comunque non è uno scandalo: uno serve più in certi momenti, l'altro serve per cambiare ritmo.

  • Citazione ( SteveRose 05/07/2015 @ 22:09 )

    Quale può essere il quintetto base? Comunque dei centri conosco solo Vedovato. Dai speriamo in bene visto che giochiamo in casa !

    Quintetto per me: Vencato Laquintana - Akele Fontecchio - Vedovato. Flaccadori sesto uomo.
    Vencato perchè ha taglia e si abbina bene a Laquintana (due piccoli forse è un po' troppo..) se può fare ogni tanto la guardia è ancora meglio.
    Comunque stupitissimo abbia tagliato Marini che è un buon 5 che apre l'area per Spatti che mi è sempre sembrato poca cosa. Sorpresone Zilli che non conosco, bene visto che quindi non sarà malaccio.
    Ottimo Cappellacci, Spissu non mi è mai piaciuto, preferivo Niccolò Basile, ma son gusti.

  • Citazione ( ColoVarese87 30/06/2015 @ 22:10 )

    eh lo so hai ragione ma io da allenatore metterei la stella dove deve stare e non lo farei adattare

    Sulla carta semplicissimo.
    Se la situazione di La Torre è il pick'n'roll tu da allenatore sai bene che devi avere anche un buon bloccatore e un buon rollante, sennò ti vanno sopra in due, non attiri il raddoppio sullo scarico e intasi l'area.
    Bloccatori buoni in questa Italia ne vedo pochi, rollanti buoni ancora meno, non certo Severini, al massimo Lupusor fa pick'n'pop.
    Quindi?
    Inoltre l'Italia ha giocato magnificamente con l'Australia facendo pochissimo p'n'r ma tanto penetra e scarica, con ottimo giro palla, che è stata la chiave per tirare bene da tre e aprire l'area alle incursioni di Flaccadori.

  • Citazione ( gusmanedemattei 30/06/2015 @ 19:15 )

    In realtà più ombre che luci, ma un pò di ottimismo non guasta.

    Bof, tutto come al solito. Dopo l'Australia erano tutti dei top players, ora son tutti da C2.
    Il Canada era molto forte e abbiamo giocato male. Amen.

  • Citazione ( Magic267 30/06/2015 @ 18:48 )

    Mondiale finito. Se anche si vincesse con la Dominicana poi ci sarebbero gli Usa.

    Ma dai, che finito e finito.. vincere il torneo non lo vincevamo e se vinciamo con la Rep.Dominicana (SE.. non sono scarsi), poi perdendo con gli Usa ci sono le partite 5-8° posto.
    Arrivare quinti nel mondiale avendo perso solo con Canada e Usa è un gran bel risultato, altrochè. E tutt'altro che facile realizzarlo, nel 5-8° ci finirà probabilmente una tra Canada e Croazia (!), la Spagna e un'altra europea. Forza ragazzi, siamo solo a metà torneo!

    E allora bene Costa che si è fatto 20' di gavetta, ci servirà. E vorrei vedere Totè con più PALLE, che se vuole spacca il mondo. Poi più Lucarelli, meno La Torre.
    Tra le note positive di oggi, ri-sottolieno la coppia Lupusor-Severini, tecnicamente da affinare ma davvero tosti a rimbalzo e sulle palle vaganti, complementari in attacco. Da farli giocare almeno 28' l'uno in una partita vera.

  • Niente, se i nostri tre '97 devono giocare così (oltre che male anche con meno cattiveria degli altri) può anche toglierli dalla manifestazione. Dai ragazzi, carattere, GARRA!
    Non capisco perchè Mastellari fuori tutto il terzo quarto. E riproverei con Cacace da falso 4 visto che Ruiu e il Totè di oggi sono improponibili.
    Se poi prendiamo l'imbarcata, amen, ma almeno ci proviamo con un po' di triple.

  • Confermate tante delle impressioni delle prime partite, solo che il livello si alza. Loro comunque non stanno dominando (neanche a rimbalzo) nonostante un Jackson ('97 eh) stellare, giocando malino siamo attaccati.
    Flaccadori fuori per i 2 falli e comunque 12' su 20', non spompiamolo e impariamo a giocare senza di lui.
    Sempre maluccio i nostri '97, La Torre con più personalità ma per una che fa bene, quattro le sbaglia. Ci servono i suoi spunti dalla panca. E ci serve che Costa faccia il playmaker.
    Mi piace sempre di più l'accoppiata Lupusor-Severini, ben assortiti e quando sono in campo facciamo spesso bene. Bravo pure Mastellari, attaccante completo.
    Ribadisco che vorrei più minuti per Lucarelli, un 3 vero buono pure a rimbalzo, lo ha messo un minutino e subito aggressivo con un paio di belle iniziative.

  • Citazione ( ColoVarese87 28/06/2015 @ 16:18 )

    Con Mussini Oliva e Donzelli secondo voi potevamo essere da podio ?

    Oliva mai visto giocare (e non so quanti di voi che ne parlate l'abbiate fatto), quindi non saprei.
    Le carenze a rimbalzo sarebbero rimaste, probabilmente ci saremmo giocati il terzo posto con Serbia e Croazia, dietro Usa e Turchia (anche se ancora devo farmi un'idea precisa del Canada). Poi nel basket, specie giovanile, non si sa mai.

  • Citazione ( bruzz81 28/06/2015 @ 15:51 )

    Ma i super prospetti australiani nn c erano?

    Niet. Impegnati con la Ncaa.

  • Sto guardando Turchia-Spagna, per il momento non c'è partita anche proprio come qualità espressa: la Turchia mi sa che è l'unica che può competere con gli Usa (con l'incognita Canada).
    Korkmaz sotto età ma già pazzesco, deve mettere su qualche kg e diventa il nuovo Hezonja, forse pure meglio. Guven qualche anno fa era un prospetto top non sta mantenendo le aspettative, molto soft e ancora poco armonico, ma coi lunghi non sai mai. Poi c'è Ugurlu, gran playmaker, insieme a Peno il migliore al mondiale.
    La Spagna invece c'ha sti due Garcia (Marc lo danno addirittura come prospetto Nba), bravini entrambi ma non mi impressionano.

  • Bella vittoria e Flaccadori talento su-per-bo.
    Vittoria meritata anche perchè c'era piede netto sulla palla persa decisiva e almeno 2-3 falli non fischiati nella zona press precedente.
    Però c'è poco da gasarci, dopo un buon primo tempo, secondo pessimo. Ci siamo impantanati contro la zona press e match-up come una Under 15. Peccato che siamo una Under 19 e Capobianco ste cose le DEVE aver provate mille volte. Anche perchè piccoli come siamo se loro si mettono a zona dovremmo brindare.

    Essenziale Lupusor, benino Della Rosa (il parziale l'abbiam preso con Costa), Severini ottimo a rimbalzo ma ancora legnosissimo come tecnica, orrendo La Torre (ma lo sappiamo che è scostantissimo, la prossima magari ne mette 20), mi aspettavo di più in attacco da Picarelli (comunque prezioso a superare la press) e Cacace (comunque ottimo in difesa come falso 4), vorrei più minuti per Lucarelli.

    Nell'Australia più che Vasiljevic (croce e delizia) e l'atletismo pauroso di White mi è piaciuto un tot quel McDowell-White, male al tiro ma ottima regia, bella difesa, fisico tostissimo e vado a vedere adesso: classe '98. Prospettone.

  • Finora più che bene, loro non sono affatto scarsi, ieri han perso di niente col Canada.
    Ottimo giro palla e letture della difesa a favorire le triple, in questo strabene. Nelle varie situazioni dove non riusciamo a trovare un buon tiro, dobbiamo imparare a dar la palla a Flaccadori che è l'unico che si può inventare un canestro.
    Most improved Lupusor, può diventare un bel 4 moderno.
    Difetti as usual: cattiveria a rimbalzo (loro in media sono alti come noi) tranne Severini, più il playmaking quando esce Della Rosa. Costa boh, è stimatissimo ma in una decina di partite internazionali sue viste mai l'ho visto giocare decentemente, probabilmente paga il fisico..

  • Citazione ( GentileandLbJames 28/06/2015 @ 12:37 )

    Sono questi quelli da seguire?

    In questa partita sì. Ma non sono prospetti da seguire in ottica Nba/Europa. Forse solo Vasiljevic, ottima guardia tiratrice ma parecchio undersize.

  • Citazione ( Anklebreaker 28/06/2015 @ 11:47 )

    A quanto pare nisba. E neanche Ben Simmons.

    E' praticamente una selezione underage con pochi '96, tanti '97 e anche qualche '98.
    Ci sono tanti della splendida cavalcata dell'anno scorso ai Mondiali Under 17, quindi ragazzi giovani ma con esperienza in partite internazionali che contano.
    Vasiljevic è la punta di diamante, ottimo anche il play Wilson e l'ala Clark. E fortuna che manca anche Humphries.

  • Citazione ( Vnereandthunder 28/06/2015 @ 12:21 )

    L'estinzione del tortellino è vicina.

    Più che altro è ora che i ristoratori si aggiornino:
    - tortellini in brodo
    - tortellini alla panna
    - tortellini alla salsa alfredo

  • Citazione ( CorMagis 26/06/2015 @ 18:53 )

    Ai nomi fatti, io aggiungerei il trio del cacciucco nel girone A composto da Livorno, Cecina e Piombino che quest'anno ci hanno dato parecchio fastidio, Varese nel B che è piena di ottimi giovani interessanti, Palestrina nel C che quest'anno ha vint ...

    Sì, tutte buone squadre. Palermo è nel C con Palestrina, bel girone duro, specie se Cassino mantiene le aspettative.
    Mi sembrano gironi equilibrati con l'eccezione del D dove se Montegranaro o Pescara fanno un buon mercato possono vincere con relativa facilità.

  • Sulla carta, sui primi acquisti e in base ai budget previsti:
    A - Orzinuovi, Udine, Bergamo
    B - Forlì, Piacenza, Cento
    C - Cassino, Agropoli, Eurobasket Roma
    D - Montegranaro, Pescara, Bisceglie

Pagina di 7