Nano Press
Facebook Twitter Instagram Google+ YouTube RSS Feed Italiano English Türkiye
Messaggio privato

PierinoLaPeste

PierinoLaPeste Le sue info
Data iscrizione 16/10/2012
Commenti totali 6088
Media commenti giornaliera 2,35
Dove è nato
Dove si trova ora
Ultima volta su Sportando 04/10/2018 @ 21.14
6088 Commenti

Pagina di 122

  • ooop PERIC non PERISIC è che stavo pensando all'Inter (io sono milanista per inciso)....

  • Citazione ( Tex91 03/10/2018 @ 21:17 )

    Peric è uno che fa comodo, c’è poco da fare. Sarà anche umorale, alatalenante e spesso indolente, però ha dei bellissimi movimenti e può alternarsi da esterno ad interno a piacimento, anche nel corso della stessa azione. Con un carattere più ...


    Grazie per le analisi, vedendo i due giocatori ogni tanto ad esempio quello che mi dici di Perisic non l'avevo colto, mentre il discorso di Daye è più facilmente intuibile.
    Non conosco ancora abbastanza James (a dir il vero non è il giocatore per cui vado in estasi) però come eleganza e talento Daye se non è il primo poco ci manca, anche se poi sappiamo che non basta essere il giocatore con più talento lo devi mettere al servizio della squadra perchè dia il massimo risultato, anche perchè se non erro Daye è intorno ai 30 quindi al culmine della carriera.


  • Anzi ho visto che sono già iniziate le partire di Eurocup in realtà. Sorry non lo sapevo

  • Citazione ( Tex91 03/10/2018 @ 19:19 )

    Hai espresso esattamente il mio pensiero che, calato sulla realtà della Reyer, sta a dire che Bramos, Washington, Daye, Mazzola e Biligha non erano sufficienti a reggere il palco. Nemmeno Watt per me che comunque è infortunato e non va pertanto ...


    Beh Peric è un giocatore tanto eccellente quanto "odioso" se te lo trovi da avversario (odioso non inteso come antipatia, tutt'altro ma come giocatore che se è in giornata spacca in due la partita). Avevate il vantaggio di un Daye che pur giocando fuori è comunque in grado di far sentire la sua come centimetri (si ritorna al discorso dei giocatori alla Fucka Kuvoc Gallo etc etc) Indubbiamente la Reyer aveva un evidente problema di peso sotto le plance che è presumibile che questo innesto possa sensibilmente migliorare.
    Quest'anno per i primi posti ch sarà da divertirsi e spero anche nelle competizioni europee, da Milano giù giù fino alle altre realtà che penso possano dire la loro. E magari per una seconda squadra italiana in EL why not. Perchè se uno ama il basket deve tifare per le italiane che giocano le coppe (io faccio un pizzivo di fatica solo con una squadra "a caso" ma non tanto per la squadra quanto per i tifosi.... a chi la indovina un mentino già succhiato (Max Bunker docet - mitico Alan Ford) . E soprattutto se DIo vuole da sabato si inizia sul serio !!!!!

  • Citazione ( Tex91 03/10/2018 @ 17:24 )

    Sai che con te discuto volentieri, però se mi quoti asserendo che il mio ragionamento non ha senso (testuale) - e dimostri di non averlo nemmeno seguito attentamente - è normale che ti inviti ad essere un tantino più misurato. Detto ciò, se ha ...


    Visto che si parla di basket se permetti mi intrometto pure io. Si ritorna sul discorso "equilibrio", secondo me un centro come Hougue può andare benissimo in Italia (a me è sempre piaciuto un sacco), ma il suo "alter ego" deve essere un centro con caratteristiche sostanzialmente differenti perchè se è una altro come Hogue e trovi Milano sei condannata in partenza a subire le pene dell'inferno sotto canestro.
    Ultimo aspetto importante riguarda l'intero pacchetto del lunghi. La Milano mitica di Tanljevic e Bodiroga aveva tal Fucka che giocava più da ala piccola che da ala grande. Ci sono ali piccole che all'occorrenza possono giocare da 4 se non da 5 tattico, ed a maggior ragione le ali grandi. Evidentemente se giochi con 3 e 4 sopra intorno ai 205 cm può anche permetterti un 5 da 200 cm scarsi.
    Cosi come è certo che se in EL mi giochi con Theodore Goudelock Bertans Micov, anche la presenza di un Gudaitis è del tutto "superflua"

  • Citazione ( bubu170 03/10/2018 @ 14:06 )

    Non è questione di stazza (altrimenti Avellino non sarebbe uscita ai quarti la scorsa stagione), ma di caratteristiche. Nel basket odierno servono giocatori che offrano solidità sotto i tabelloni, ma anche rapidità di movimento, specie per quel ch ...


    Quello che scrivi è vero, d'altra parte è indubbio che la differenza la fanno quei centri che uniscono stazza cm ad una buona mobilità e why not anche tiro dal perimetro. Quando il gioco si basa in modo essenziale sul p'n'r è evidente che il cosidetto "centrone" sia un problema, d'altra parte un buon coach deve saper adeguare attacco e difesa se vuole sfruttare al meglio i centri di peso,


    Quello su cui sono un po' meno daccordo è sul centro "Bonsai", o meglio se lo usi come arma tattica, magari con un 4 che gioca da 5 per una difesa aggressiva può anche funzionare ma non può essere un sistema di gioco "stabile" altrimenti alla lunga non puoi non pagare i cm specie in EL. Ok con il cm da soli non vinci, ma se becchi una squadra con 3-4 giocatori sopra i 210 cm, e pure mobili, se i tuoi lunghi sono sui 2 metri non hai scampo. Vedi esempio della Milano dopo l'addio di Samuels che già era relativamente "piccolo". Senza l'arrivo di Bautista (ed ovviamente gli altri due) non avrebbe vinto lo scudo. Radulijca fu un errore, per il modo di giocare di Milano visto che Repesa aveva una filosofia difensiva simile a quella di Pianigiani.

  • Bel colpo complimenti

  • Torino è un gruppo con grande potenziale, paga l'inesperienza, % ai liberi agghiaccianti ed ha sofferto troppo a rimbalzo. Però ha un gran talento e fisicità non sarei sorpreso se questa sfida si ripetesse per lo scudetto.

  • Amche oggi è stato decisivo il terzo quarto, mentre nel 4 c'è stato un generale rilassamento della squadra che per poco non la riapre. Buona prova nel complesso di Milano, mi sono piaciuti su tutti Gudaitis, (per me mvp per quando ha influito in tutta la partita), chiaramente Micov. Ottimo Kuz più in difesa che in attacco. Bene Nedovic anche se non entusiasmante come ieri, James un po' più ordinato, Cincia bene nel secondo male nel 4, discreti gli altri con qualche bella cosa di Brooks. I soli sottotono Beratans e Fontecchio, in due non fanno uno.

  • Citazione ( bubu170 30/09/2018 @ 10:51 )

    Non l'ha scritto nessuno, ci provo io perchè non so se si può dire...Milano ha giocato veramente bene in fase offensiva! Spero non mi moderino, per aver detto che Milano, allenata da PIanigiani, ha giocato veramente bene. Si è subito visto perch ...

    Milano offensivamente ha giocato piuttosto bene, ad eccezione delle palle perse. Però il momento strepitoso è stato con Cincia in coppia con Nedovic e non con James, a conferma di quello che scrivi e che ultrasottoscrivo e cioè che James non dovrebbe giocare play ma guardia. Ma chi companda vuole un play così per cui c'è poco da fare. Io so solo che dopo un 13-0 in 4 minuti me ne guarderei bene da cambiare il quintetto, specialmente la regia. Aspetterei che gli avversari segnassero per sfruttare al max un momento di grande superiorità.

  • Citazione ( DANnumerouno 30/09/2018 @ 11:04 )

    Non per sminuire l'ottima prova di Milano, ma ho l'impressione che parecchie squadre italiche abbiano cambiato molto e probabilmente il meglio lo daranno nella seconda fase. Tenendo presente che realtà tipo Brescia avranno il doppio impegno (con Vit ...

    Giusto , purtroppo ci sono roster che cambiano anche totalmente, la stessa Milano che pure ha confermato molti giocatori, ha ben 3 nuovi nel quintetto, e le moltissime palle perse evidenziano la mancanza di intesa in primis con James.

  • Citazione ( NuthelloHunter 29/09/2018 @ 23:24 )

    Impossibile. Mica eravamo già James dipendenti Cit. ??? :D

    Si siano James dipendenti come lo scorso anno dipendevamo dalla coppia Theodore Goudelock..... Ciò premesso, nel Pana James mi pare che facesse più la guardia che il play

  • Citazione ( baroneross 29/09/2018 @ 22:53 )

    Ciao Gigi! Eh stasera c'è da festeggiare la difesa fast and furious del 3° Q! Diciamo che siamo più rinomati per la fase offensiva, ma se c'è questa applicazione in difesa, cavolo!!!

    £ quarto con difesa grandisa ma anche una circolazione della palla strepitosa. Ah non c'era James ? Non sono sorpreso più di tanto, Per inciso Nedovic in coppia con Cincia è un arma illegale.... quel che sarei sorpreso è se di questi aspetti se ne accorgesse Stranierigiani .....


  • Ecci il titolo James e Nedovic ..... ed invece è totalmente sbagliato perchè chi ha dominato la gara sono stati si Nedovic ma poi Micov. E non so quanti se ne sono accorti ma nel super parzialone di 13-0 che ha deciso la partita in 4 minuti James era in panca ed in campo c'era il tanto vituperato Cinciarini.

    Per inciso tolto prontamente per rimettere James, e sempre per inciso nei 6 minuti restati il parziale è stato favorevole a Brescia sia pur di poco. Con questo non volgio certo dire che Cinciarini sia meglio di James, ma mi sento di dire che LA SQUADRA nei 4 minuti con Cincia in regia ha ATTACCATO MEGLIO e DIFESO MEGLIO. Comunque nel complesso buona prestazione anche se con qualche alto e basso. Della Valle spreciso Brooks fuori partita Bertans un pianto Gudaitis bene nella ripresa ma abulico nella prima parte Burns un po' pasticcione e James troppo innamorato della palla. La cosa più negativa il numero esagerato di perse, a maggior ragione se consideri il divario. Se lo fai in Europa non vai da nessuna parte.

  • Grandissimo Kurt, giocatore che ho sempre stimato, la cosa buffa è che i
    miei compagni mi chiamavano Kurt perchè gli assoligliavo per statura,
    capelli baffetti e soprattutto occhiali neri. Un po' meno come
    giocatore, magari !!!!!!!!

  • Citazione ( ForzaMilano 28/09/2018 @ 11:40 )

    Non si può cancellare anche il "Cantùrino pazzo d'Imelda". Sarebbe davvero troppo. P.S.: confido nel fatto che tu sia sanissimo ;)

    E' no, direi che è proprio impossibile, ti dirò che personalmente non sono non ho niente contro Cantù ma anzi da ex dirigente ero in ottimi rapporti con la loro dirigenza ed i coach, e stimamo molto la squadra. Purtroppo una cosa sono Società ed ambiente (io parlo dell'era "Marzorati" da fine 70, fino ai primi anni 90...) un'altra il "tifo", specie in casa, con annessi e connessi legati a mezzi dei tifosi in trasferta ed amenità simili ..... Ricordo una scenetta ai PO con Teramo, primo anno PO, rrelativamente da poco in A1, i loro tifosi avevano riempito un grande spicchio del terzo anello del forum erano tantissimi. Nel riscaldamento si misero ad urlare in coro "come si fa a tifare C....." lasciandoci attoniti. Si vede che avevano dato anche loro. Alla fine partita bella quanto corretta, neppure un coro "contro". Bello In questo il solo appunto ai tifosi Casertani che non perdono occasione di offendere anche se sopra o sotto di 15-20 punti a partita finita.

  • Citazione ( forzavaresesempre 28/09/2018 @ 11:13 )

    Preferisco il tifo corretto, degli ultras non c'è bisogno, alcuni dei nostri hanno beccato il daspo, bene così

    Concordo, però bisogna fare un distinguo, in questo caso lo faccio calcistico per il Milan che è la squadra per cui tengo... Una volta c'era la Fossa dei Leoni, che era piena di ultras "veramente tifosi del MIlan". E stata fatta sciogliere dopo che uno dei capi è stato accoltellato, da altri "club" che volevano controllare il RACKET dei biglietti gratis o a prezzo scontato da rivendere a prezzo maggiorato ai propri affiliati. Per parecchio tale Galliani è dovuto andare in giro con la scorta perchè era contrario a questa "pratica", alla fine "pare" che l'accordo sia stato nel fornire i biglietti a patto che non ci fossero contestazioni in caso di risultati negativi, così capitava che a fronte di stagioni pessime, i soli a fischiare la squadra fossero i tifosi "normali" e non i gruppi ultras. Ecco di questi ultras che appartengono al crimine organizzato, e spesso fanno parte di gruppi di estremisti quando non sono picchiatori di professione, NESSUNO sport ne ha bisogno (in un paese normale sarebbero il galera e sparirebbero come per magia buona parte degli scontri politici atti vandalici violenza etc etc non solo legati allo sport). Invece del tifoso "ultras" che si limita a fare un baccano ed un tifo d'inferno per la propria squadra, che va alla partita senza portarsi dietro un arsenale tra sbarre fumogeni etc etc allora si che sono utilissimi. Gli "ultras di Milano" sono positivi, ma sono un po' pochi...

  • A proposito di Olimpia il dato dei primi di settembre è che hanno superato i 3000 abbonati, probabile che saliranno ancora un po' perchè la campagna è in corso ma assai difficilmente arriveranno a 4000, ma poi sicuramente gli spettatori medi saranno tranquillamente il doppio. Va detto, e per certi versi è un bene per altro un "male", che il tifo organizzato di Milano è molto contenuto, sicuramente molto meno numeroso che in altre piazze anche decisamente più piccole. In sostanza ci sono assai meno ultras, inoltre il tifo organizzato ha da anni adottato la formula del tipo "corretto" senza insulti agli avversari per "partito preso" (una sola eccezione, un mentino, già succhiato, a chi la indovina.....). Il risvolto negativo è la senzazione del tifo "freddo" (che si riscontra un po' anche nel calcio) e che si smonta facilmente, spesso un po' troppo esigente anche sul piano del gioco. Insomma sono lontati i tempi di Peterson (e non solo sul piano del tifo). Quando conta però il forum si fa sentire alla grande, ma ci devono essere leoni in campo, e non sempre si sono visti.

  • Citazione ( forzavaresesempre 28/09/2018 @ 00:35 )

    Su soldi e età è dura... ma sull'entusiasmo penso che quest'anno lo recupererai, Milano per me farà strada e tanta in EL, con stranieri forti, due "ITA" come i due B (e un certo Della Valle che non ha paura di nulla) e uno davvero super come Jame ...

    Si un po' lo spero anche io. C'è da dire, se non ti scoccio con le mie dilungaggini, che la stagione del 2014 fu un po' una "mezza sorpresa", dopo un inizio stagione balbettante l'innesto di Hackett cambio volto alla squadra. Nessuno si sarebbe aspettato che fosse così competitiva in Europa (se non avesse mollato la prima con il Maccabi sarebbero andati in Final 4 e ci sarebbe stata un'altra campione europea (non chiaramente l'Armani). Cos' mi abbonai per i PO anche se mai avrei immaginato di soffrire così tanto e gioire così tanto per l'epilogo a quel punto quasi insperato. Da allora ogni anno sembrava di aver fatto lo squadrone ed ogni anno alla fine in Europa praticamente neppure si "iniziava" la stagione che già eri fuori dai giochi. Quest'anno le premesse sono eccellenti, ma lo erano pure lo scorso anno con Goudelock che sulla carta era considerato quasi come James e Theodore era reduce dal mpd della Eurocup (mi pare) . Incrociamo le dita. Finisco dicendo che la squadra del 2014 giocava proprio BENE, era divertente da vedere, le squadre degli ultimi anni, salvo qualche eccezione, anche quando vincevano non facevano un gioco divertente

  • Citazione ( forzavaresesempre 27/09/2018 @ 13:14 )

    Conosco abbastanza bene la situazione del Forum, qualche volta ci sono stato per vedere Varese e un paio di vostre partite di EL due anni fa e condivido le tue osservazioni. Poi veramente gli orari "ballerini" sono un problema, ad es per me raggiunge ...

    Appunto se poi ci metti che le partite le puoi vedere tutte in tv o sul pc anche in registrata, passa un po' la voglia considerando anche i costi, non tanto dell'abbonamento in se, ma se sommi il trasporto, una bibita o un panino, ed il tempo che si perde per il viaggio....bisogna essere giovani senza problemi di soldi e con tanto entusiasmo..... (ed io mi sa che non appartengo a nessuna di queste categorie, anche se ho fatto l'abbonamento ai PO quando l'EA7 vinse lo scudetto dopo 18 anni di astinenza).....

  • Citazione ( forzavaresesempre 27/09/2018 @ 00:27 )

    Milano primissima come presenze ma mi pare pochi abbonati. Forse Bologna ne ha di più ma non so bene, prima dell'inizio del campionato penso che l'ottima Sportando oltre che al consueto pronostico diviso in quattro puntate da quattro squadre l'una, ...

    Si lo spero anche io, c'è da dire che nel caso di Milano pesano sugli abbonamenti gli orari spesso demenziali delle partite, considerando che l'impianto non è proprio comodo da raggiungere, ok c'è il metro ma se abiti un po' fuori o dall'altra parte della città è un impresa, specie se la partita è alle 12.30. Senza dimenticare il parcheggio tanto scomodo quanto caro, ed il fatto che la domenica e la sera passa un metro ogni 30 minuti e non fanno corse speciali per le partite, con conseguente ressa per salire che a me personalmente toglie parecchia voglia di andare anche perchè non sono più un giovincello.

  • Citazione ( forzavaresesempre 26/09/2018 @ 14:58 )

    Forse la squadra con più abbonati??

    Forse si, non conosco i numeri di Milano, certo la media di presenti è di molto superiore (saremo intorno agli 8000 se non più) ma ci sono moltissimi paganti non abbonati.

  • Caspita sono un numero enorme . Chapeau !!!

  • Citazione ( DANnumerouno 25/09/2018 @ 21:14 )

    Tu che sai quasi tutto, dimmi dove potrei vedere la partita dei Cuginastri;-)

    intanto le hanno prese di brutto in casa quei salami !!!

  • La penso proprio come te, farei però un distinguo tra la Milano di qualche anno fa e quella delle ultime due stagioni. La prima era una perfetta area di "transito" per chi voleva un anno sabatico smaltendo infortuni o cali di motivazioni, per svernare in un paese in cui si sta bene e si mangia meglio. La lista di costoro è troppo lunga, da Fotsis a Kleiza passando per Raduljica ne potrei citare una valanga, se poi ci aggiungiamo quelli presi rotti di cui Young è solo uno dei tanti..... La Milano di oggi sta cominciando a fare sul serio, sia come ingaggi che come ambizioni, per cui si spera che cominci a diventare realmente allettante per qualche campione "vero". Ecco l'importanza di una stagione da final 8 !!!

  • Obiettivi logici quelli di Proli, speriamo che una volta tanto abbiano azzeccato gli acquisti. Il roster un po' più corto era inevitabile considerando che già così diversi giocatori scalderanno sempre la panca:



    La Torre scontato, ma la vedo dura in ordine per Fontecchio e poi Burns.


    In seconda linea con minutaggio limitato nell'ordine Cinciarini, seguito da Jerrels e Della Valle.
    (Parlo ovviamente in Eurolega, a parte Jerrels che penso difficilmente sarà nei 12 in Italia da qui il minutaggio limitato in assoluto)

  • Citazione ( GalRODMI86 25/09/2018 @ 19:44 )

    Qui non concordo per niente, perchè l'evoluzione del ruolo non è quello che palleggia 15 secondi è via, ma un giocatore che è in grado di conivolgere i compagni, ma allo stesso tempo attaccare fin da subito per mettere pressione alla difesa. Ent ...


    Mi spiego meglio, quando parlo di esagerare con palleggio e possesso di palla è legato al classico palleggio sul posto pensando solo o quasi ad una penetrazione, per cui invece di 24 secondi finisce che parti con la metà o peggio.


    Lungi da me demonizzare il p'n'roll, ma ne critico l'uso eccessivo, (o di "comodo", spesso dovuto anche al fatto che quando cambi ogni anno 8 giocatori che parlano 7 lingue diverse questo metodo è facile ed universale (ok c'è l'inglese ma non tutti lo conoscono tanto bene da afferrarne le sfumature).

  • Citazione ( GalRODMI86 25/09/2018 @ 17:42 )

    Ok, allora il discorso cambio. E' il mercato di Milano che è stato sbagliato negli anni, non il fatto che le combo attuali pensano solo a tirare. Spesso questo nome viene visto in maniera negativa, ma semplicemente è la normale evoluzione del ruolo ...

    Ok l'evoluzione del ruolo, ma se colui che porta la palla la tiene per 15 secondi e la passa solo quando non può fare altro, gli altri giocatori fanno i birilli ? Sto facendo un esempio per assurdo, solo per dire che si sta andando verso una strada che a me non piace per niente, schemi sempre più elementari, 5 fissi, pick'n'roll e poco più. Mah !!! Ovvio che se poi chi costruisce fa l'ultra "veneziano" ecco il dramma milanese delle ultime stagioni.

  • Citazione ( GinoBill 25/09/2018 @ 04:33 )

    Son d'accorso su quello che dici, recuperare break passivi (di 13 contro i crucchi) é importante quanto scavarne, ma molto molto più affaticante. Se MIlano dovrà giocare su due fronti ll "gas" profuso nel recupero deve essere una eccezione, da con ...

    Clap clap per il nickname. Il recuperare ben 19 (13 erano quelli che avevamo con il fener di vantaggio) è sinonimo di determinazione e voglia di sbattersi, gli ultimi due anni bastava uno 0-10 per calare miseramente le braghe e non contro il Fener ma pure contro squadre italiane (vedi coppa italia....). Per cui si spera che la cosa sia fi buon auspicio, con le % da tre a qualsiasi squadra può capitare di beccare un avversario che mette 7-8 triple di fila e prende più di 10 punti di vantaggio. Ma non è una scusa per non lottare più. Sul discorso del budget e la competitività in Europa la realtà è ceh Milano è ancora molto dietro i top teamo europei, per esperienza dei dirigenti, presenza di veri fuoriclasse (quest'anno forse James, ma i fenomeni alla Doncic sono ben lontani dalla nostra portata).Pianigiani è un mediocre e non lo si scopre da oggi. Secondo me già lottare per i primi 8 è positivo, forse possiamo puntare ad arrivarci, ma le final 4 mi sembrano ancora fuori portata a meno di un exploit di qualcuno o di qualche acquisto azzeccato a gennaio.

  • Citazione ( GalRODMI86 24/09/2018 @ 23:08 )

    Di quelli che mi hai citato però solo Calathes, e in parte Rodriguez (che però è riduttivo chiamarlo play). Il resto sono tutte combo in grado di giocare in due ruoli, e che tendono molto ad attaccare il canestro di prima intenzione. Spanoulis è ...

    Si ma dando per scontato che oggi il play non diciamo alla Ossola ma anche solo alla D'Antoni non c'è più, ci sono "combo" che giocano per la squadra ed altri che giocano prima (molto prima) per se e poi proprio quando non c'è verso la passano a malincuore.... diciamo che a Milano gran parte di quelli che si sono visti sono di questo ultimo tipo. A cui spesso aggiungere una pessima predisposizione a reggere il pressing ed un'altrettanto pessima voglia di difendere.... con la sola eccezione di Hackett e di Cinciarini (fermo restando che il Cincia è un buonissimo giocatore ma non un top di categoria che può far la differenza in EL)

  • Citazione ( GalRODMI86 24/09/2018 @ 12:08 )

    In realtà si basava su concetti molto simili a quelli che usa Milano, ma la differenza è negli interpreti. Pianigiani ha sempre usato un sistema molto libero, partendo dal talento dei singoli per generare gioco di squadra. McIntyre era una combo a ...

    Certo con concetti semplici, giocatori adatti che si conoscono a memoria e soprattutto CAMPIONi che fanno di professionalità grinta ed intelligenza il loro credo. Siena li aveva Milano mica tanto.... (almeno fino all'anno scorso)

  • Citazione ( GalRODMI86 24/09/2018 @ 22:28 )

    Se ne facciamo un discorso di play come piace a te, o come viene comunemente inteso, l'unico che è rimasto è Sloukas, o più vecchiotto Zizis. Anche qui poi ci sarebbe da discutere, perchè il play che molti hanno in testa non esiste più dagli an ...

    Beh non esageriamo, me ne vengono in mente così di primo acchito Wanamaker
    Rodriguez , De Colo , Calathes ,Spanoulis (se non ho sbagliato nomi....) non intendo play alla Ossola che non tiravano praticamente mai, ma neppure che vedono solo il canestro e poi passano quando non riescono a concludere da soli prendendo esempio dai vari Lebron James Harden & C.....

  • Citazione ( GalRODMI86 24/09/2018 @ 22:10 )

    Non hai un play vero come intendi tu (quelli sono pochi nel 2018), ma tutta una serie di esterni che hanno visione di gioco. Oltre a James, anche Nedovic ha ottime doti di gestione. Kuz in questo torneo ha giocato tanti minuti da 3. Guarda bene. ...


    E vero che i play come li intendo io sono pochi ma è anche vero non a caso che siano concentrati tutti nelle squadre che arrivano in fondo alla EL.....



    Come sai a me Kuz piace molto anche se mi fa spesso arrabbiare quando si estrania dal gioco e si mette a fare il "Fotsis" della situazione, quando uno come lui se si facesse prendere dal sacro furore potrebbe spaccare in due qualsiasi partita.



    Tra Theodore e James ci sono due abissi, anche se ancora non mi è tanto chiaro se James sia più come Theodore o come Goudelock, forse assomiglia più al secondo come tipologia di giocatore, non certo come testa che anche in questo caso ci sono due abissi di differenza.
    In altre parole che farebbe se giocasse guardia senza l'onere di stancarsi a portar su palla ?


  • Citazione ( ForzaMilano 24/09/2018 @ 15:23 )

    Infatti si sta lavorando anche e sopratutto su quello. Occorre trovare il sottile confine tra il James fasotutomi e segno solo io (e in questo è già efficacissimo) e quello "creo vantaggio e la smazzo anche per gli altri", dove non si è ancora ada ...

    Si hai colto nel segno anche a me questa situazione preoccupa, anche perchè quando lui sarà in panca per riposare, avremo come una squadra diversa che deve inventare un gioco a cui è poco abituata. Senza dimenticare del cosa succederà quando a James non entreranno, le giornate no capitano anche a Lebron....

  • Citazione ( ForzaMilano 24/09/2018 @ 15:26 )

    Alle Due Torri sembra mancare totalmente la capacità di saltare, in questo momento (ah i carichi di lavoro di inizio stagione...) e sembrano avere le mani di pastafrolla. Ma si sa, i lunghi entrano in forma più tardi, generalmente verso i ventisett ...

    Beh io spero che siano i carichi di lavoro che li hanno un po' resi meno reattivi, e poi spesso i lunghi impiegano più tempo ad entrare in forma rispetto agli altri giocatori, ci sta che siano un po' più indietro. Casomai mi preoccupa che se l'anno scorso di palloni ne vedevano pochi, quest'anno ne vedranno la metà....

  • Citazione ( GalRODMI86 24/09/2018 @ 17:30 )

    James ha di positivo che è si uno che palleggia molto, ma tendenzialmente lo fa per attaccare, e non lo fa sul posto bucando sul pavimento. Qualcosa genera sempre. E' forte e nulla da dire. La cosa positiva è l'idea di coinvolgere spesso compagni, ...

    Spero che tu abbia ragione, io come ben sai sono molto meno ottimista, anzi tendo decisamente al pessimista come indole, mi preoccupa il fatto che James accentri moltissimo il gioco, sulla falsariga di molte stelle NBA (che possono decisamente permetterselo.... ) manca ancora il play che si preoccupa più di fare assist che di segnare, e di far giocare la squadra. Come hai detto Micov non ha un vero cambio a meno che Pianigiani si decida a far giocare Kuz ANCHE da tre. E conoscendo l'indole di Pianigiani di giocare talvolta senza 5, non vedo chi possa essere schierato come tale, Burns , Brooks Kuz ? Non certo in EL.

  • Citazione ( sickhero 23/09/2018 @ 20:10 )

    Quelli che l'allenatore probabilmente insegnerà loro in questo periodo, visto che Nedovic, Gudaitis, Kuzminskas, DellaValle, Cinciarini, Brooks e Burns sono appena tornati dai rispettivi ritiri dopo una sola settimana di allenamento con la squadra.


    Sperimo che sia capace di insegnarli gli schemi e che poi i giocatori li applichino. La cosa molto positiva di stasera è che dopo un inizio "nella norma" con il Bayern si sono poi messi a giocare mentre il Bayern è calato vistosamente, ma in fatto di squadra mi pare molto meglio equilibrata della nostra, quando conterà sul serio.

    Stasera irriconoscibili i due lunghi ridicolazzati dagli avversari tra cui tal Radosevic che non siamo stati capaci di valorizzare a suo tempo. Male anche Brooks e Bertans (assolto perchè reduce da un infortunio).

  • Citazione ( sickhero 23/09/2018 @ 19:40 )

    Se Mike, Nedo e Vlado iniziano a dialogare su schemi ben costruiti è tanta di quella roba da arrapamento puro.

    Quali schemi ? palla a James un contro cinque quest'anno palla a Goudelock 1 conto 5 lo scorso. Certo James dovrebbe essere più forte di Goudelock e soprattutto almeno un po' difende, ma accentra il gioco in modo esagerato ed ha la palla sempre e solo lui. E quando lui non gioca che succede ? Cinque birili !!!!!!!

  • Ieri sono mancati completamente Tarzceski e Brooks, Micov ha perso parecchi palloni, James e Nedovic molto accentratori di gioco, non mi pare sia cambiato molto rispetto allo scorso anno da questo punto di vista. Sono certamente migliori della coppia scorsa, il difesa non c'è paragone e forse anche come visione di gioco, ma ho perplessità sul gioco di squadra, mi pare che Milano sia certamente migliorata come capacità realizzativa individuale e suppongo sia più equilibrata dietro. Ma manca ancora il play che sa dare ordine al gioco di squadra, l'assist man metronomo come hanno praticamente tutte le fab four che arrivano in fondo. Aspettiamo a vedere come si mettono le cose, ma la prima impressione è che in EL siamo ancora indietro, speriamo almeno di restare a metà classifica e non uscire subito dalla lotta.

  • Citazione ( GalRODMI86 23/09/2018 @ 02:12 )

    Non saprei, non avremo mai la controprova, ma anche con Repesa Cincia era partito dietro nelle gerarchie, ma è emerso ugualmente. Non è detto. Su Abass e Pascolo ni. Il primo, per come la vedo io, ha più demeriti suoi nell'aver faticato. Anche ...

    Sono 4 anni che cincia parte dietro e poi emerge, il che però la dice lunga su due aspetti, il primo è che i play di ruolo sono peggiori di lui, il che la dice tutta sulle scelte, però anche sulla capacità del coach di saper giudicare i giocatori. Per come la vedo io è assurdo che dopo la scorsa stagione che ha fatto il Cincia debba essere trattato in questo modo. Spero che la scelta sia dettata da qualche acciacco, altrimenti la trovo di una testardaggine ed ottusità insensata.

  • Sono molto dispiaciuto per Bob, grandissimo campione, è un altro grande che ci lascia. Tra l'altro l'ho conosciuto di persona ad un camp una ventina d'anni fa. RIP mitico Bob

  • Citazione ( undertaker 22/09/2018 @ 11:50 )

    Come osi smentire alcuni sportandisti,era il miglior centro del campionato,e non c'è da discutere.

    Adesso mi prenderò degli strali ma a me Fesenko piace. ASSSOLUTAMENTE non lo vorrei a Milano per le note motivazioni che tutti, io compreso abbiamo segnalato. Se il coach sa usarlo al meglio può certamente essere più che utile. Come ? In primis usandolo per un tempo limitato in quintetti tattici, in attacco è un fattore e come tale si può sfruttare, i limiti in difesa si possono arginare con la zona e con un ala piccola ed un'ala forte atletici e svegli. Certamente un Fesenko in un p'n'r con i cambi esaspertati è una manna per gli avversari.

  • Citazione ( Merlin2 22/09/2018 @ 10:58 )

    Ti ha risposto benissimo lazy. Aggiungo solo una mia impressione "a pelle": in italia si conosce il valore delle stat avanzate, ma si cerca di non farlo sapere o comunque di tenerlo nascosto. Fa comodo a tutti se il coach avversario non le utilizza, ...

    Ai livelli attuali del basket, è impossibile non considerare le statistiche di importanza vitale, un coach professionista, ma secondo me neppure uno che allena una squadra competitiva giovanile o senior dalla D in su può permettersi di trascurare le statistiche degli avversari, o le proprie.

  • Citazione ( RedDragon 22/09/2018 @ 11:49 )

    Se confronti con gli avversari sì, ma non basta dire che uno è stato bravo perché ha preso 10 rimbalzi. Devi comunque vedere in % quanti ne ha presi (o, se vogliamo, quanti in più degli avversari)

    Premesso che secondo me la statistica dei rimbalzi va vista come statistica di squadra prima che individuale, volevo rimarcare che in una singola partita se su 50 rimbalzi una squadra ne prende 30 e l'altra 20, le statistiche normali ed avanzate di fatto sono identiche, mentre su un campione elevato acquistano un significato enorme. Quando scegli un pacchetto di lunghi, non puoi ignorare le statistiche di carriera su rimbalzi per i lunghi. Se hai 4 lunghi che hanno tutti una media di 3 rimbalzi a partita in carriera, non ci vuole un genio a supporre che sotto le plance avrai una squadra in grossa difficoltà. D'altra parte è inutile uno che ha 12 rimbalzi di media se nessuno aiuta o fa il tagliafuori. Purtroppo con l'esasperazione del pick'n'roll ed il cambio sistematico, finisce che il lungo è portato fuori ed i piccoli se ne fregano bellamente di tagliar fuori gli avversari e se anche scalano sul lungo avversario che questi è già in area, è un rimbalzo offensivo concesso matematico. Però quando perdi un rimbalzo su un TL, addirittura ad opera del tiratore, oppure il tiratore da fuori che prende il suo rimbalzo siamo a livelli che neppure in prima divisione o nel dopolavoro si vede fare !!!!

  • Citazione ( GalRODMI86 22/09/2018 @ 11:17 )

    Non sono d'accordo con te in questo caso. Ha commesso errori, ma sono del'idea che gli vengano date più colpe di quelle che ha realmente.

    Stavo scherzando, però resto dell'idea che se non si fosse fatto male Theodore, adesso avremmo uno scudetto di meno ed un altro allenatore. E forse avremmo ancora Pascolo ed Abass che hanno fatto benissimo a scappare....

  • Citazione ( GalRODMI86 22/09/2018 @ 01:29 )

    Ciao Ross ;) Con le due torri che abbiamo, l'ultima cosa che ci serve è un altro 5 prettamento interno. A noi servirebbe un lungo più mobile, con tiro da fuori, e che possa coprire la posizione di 5 in quintetti mobili, e il 4 in quintetti più cl ...


    Concordo pienamente sul tipo di giocatore e sull'inutilità specie nel gioco di Pianigiani di uno come Fesenko.

    E' stato suggerito il nome di Elegar ma visti i trascorsi passati non mi pare uno che ci sta in EL...

  • Citazione ( GalRODMI86 22/09/2018 @ 01:18 )

    Se fosse stato un testone avrebbe rimesso Theodore. Sono altre cose per cui si può opinare l'operato di Pianigiani a mio modo di vedere.

    Di opinabile nel caso di Pianigiani penso che la lista sforerebbe il buffer del messaggio eheheheh

  • Bellissimo articolo, ero al corrente di questo tipo di statistica e sono assolutamente daccordo sulla % dei rimbalzi. Va precisato che se si guardano le statistiche di un singolo incontro, allora i numeri di rimbalzi assumono maggiore importanza, o se preferite in questo caso assoluto e relativo si avvicinano fino a coincidere.

  • Citazione ( Netsend 21/09/2018 @ 22:14 )

    ho detto Fesenko perché è il primo nome fra quelli che mi sembrano a spasso, certo che se a 31 anni con un'autonomia di 12 minuti scarsi fa pure storie!

    Non soi se Fesenko farebbe storie, ma penso che per la filosofia di Pianigiani sarebbe l'ultimo giocatore da prendergli.

  • Citazione ( baroneross 21/09/2018 @ 21:27 )

    Ahahahaha i "due tappi colabrodo" è fantastica! :D Pier si vede che ti hanno proprio fatto venire l'orticaria multicolore! ;)

    Diciamo che l'infortunio di Teodore è stato decisamente un bene, attenzione Theodore è un bel giocatore, ma è il contesto in cui giocava che faceva acqua da tutte le parti e soprattuto la coppia con Gaudelok era quanto di peggio assortito ci fosse non solo il EL ma pure in Italia per me. Solo che perchè lo "capisse" lo staff c'è voluto un infortunio.... non sono bastate 6-7 partite perse regolarmente per il 10-0 (o peggio) con la coppia schierata insieme e la tardiva rimonta con Cincia in regia. Ecco io dallo staff mi sarei aspettato, almeno in EL che dopo un paio di esperimenti catastrofici la "strana coppia" venisse definitivamente accantonata, prima di uscire dall'Europa (anzi neppure entrarci...)

Pagina di 122