Nano Press
Facebook Twitter Instagram Google+ YouTube RSS Feed Italiano English Türkiye
freddy79 Le sue info
Data iscrizione 03/07/2012
Commenti totali 231
Media commenti giornaliera 0,08
Dove è nato
Dove si trova ora
Generalità Uomo
Ultima volta su Sportando 21/11/2017 @ 20.30
231 Commenti

Pagina di 5

  • freddy79 05/07/2017, 19.21 Vai alla notizia →

    Teodosic ai Clippers?

    [ link ]

  • freddy79 14/06/2017, 04.02 Vai alla notizia →

    Off topic: se può interessare, questa è la lista dei giocatori internazionali ufficialmente rimasti nel draft NBA 2017

    Simon Birgander - Clavijo (Spain)
    Luka Bozic - Zagreb (Croatia)
    Vlatko Cancar - Mega Leks (Serbia)
    Wesley Alves Da Silva - Paulistano (Brazil)
    George de Paula - Paulistano (Brazil)
    Isaiah Hartenstein - Zalgiris (Lithuania)
    Jonathan Jeanne - Nancy (France)
    Alpha Kaba - Mega Leks (Serbia)
    Tidjan Keita - Cegep de Thetford (Canada)
    Frank Ntilikina - Strasbourg (France)



    Faccio notare l'assenza di Flaccadori, che quindi l'anno prossimo sarà automaticamente eleggibile per essere selezionato.


    Fonte NBA.com

  • freddy79 23/07/2014, 19.09 Vai alla notizia →
    Citazione ( bellamartin 23/07/2014 @ 18:59 )

    Solo con l'aiuto di google translate, grazie poi ci darò una letta

    In sostanza è una sentenza della Commissione Europea che dice che, nonostante esista questa convenzione, una federazione, di comune accordo con lo stato, può implementare delle restrizioni sull'assunzione o meno di questi atleti.


    In ogni caso, rileggendomi l'incipit dell'articolo, si parla di riforma del 2012. Io ho scritto accordo, ma non essendo cretino, a quella mi riferivo...


    Comunque son contento d'aver dato modo, a te e agli altri 2 compari, di pontificare sulla mia stupidità, o ignoranza, o chissà cos'altro. Deve dare una soddisfazione, sentirsi più intelligenti degli altri...

  • freddy79 23/07/2014, 18.47 Vai alla notizia →
    Citazione ( bellamartin 23/07/2014 @ 18:26 )

    Dai!! Avevi scritto:"Dite che è fatto per evitare di mettere troppi statunitensi a roster e facciamo prima..." Quindi dava l'idea. A parte tutto, sei sicuro che il recepimento dell'accordo non sia obbligatorio?

    Se leggi l'inglese...



    [ link ]

  • freddy79 23/07/2014, 18.42 Vai alla notizia →

    Non ne cedi, intendo extracomunitari: non è che si capisce che non puoi prendere ivoriani se non cedi altri ivoriani???? :) :) :)

  • freddy79 23/07/2014, 18.40 Vai alla notizia →
    Citazione ( bellamartin 23/07/2014 @ 18:26 )

    Dai!! Avevi scritto:"Dite che è fatto per evitare di mettere troppi statunitensi a roster e facciamo prima..." Quindi dava l'idea. A parte tutto, sei sicuro che il recepimento dell'accordo non sia obbligatorio?

    Vedi che non mi riferivo al Cotonou come accordo. Ho scritto accordo, e in effetti lascia intendere quello, ma se leggi meglio gli europei non li ho inseriti, e ho parlato di passaporti sudamericani (che c'entrano?). Mi riferivo, con quel termine, al 3 USA - 4 Bosman - 5 italiani, che equipara i Cotonou ai Bosman.


    Più in generale, al fatto che le federazioni europee fanno un mix pur di lasciar fuori gli americani (in Italia no, ma in Eurolega posso presentarmi con 6 russi a roster, volendo...), e manco funziona, visto che questi poi i passaporti li prendono da altre parti.


    Ti ripeto, il Cotonou non è vincolante. Per esempio, la Federazione italiana di calcio non lo applica (immaginavo sapessi che non puoi andare a prendere 10ivoriani, anzi non puoi prenderne proprio se non ne cedi all'estero).


    Che poi, 2 son le cose: o non ho letto l'articolo, e quindi non so nemmeno cosa sia la convenzione di Cotonou (che per inciso, è una città del Benin), o l'ho letto, quindi lo so e non penso che sia stato fatto appostaper il basket...non pensi???

  • freddy79 23/07/2014, 18.28 Vai alla notizia →

    Io spero che di dopati nel basket non ce ne siano, ma diciamoci la verità: 20 gare in NBA e nemmeno una partita di Nazionale saltata sono meno di uno schiaffetto sulle mani...Non mi sembra una sanzione tanto efficace...


    Poi immagino che ci siano delle attenuanti, voglio pensare.

  • freddy79 23/07/2014, 18.14 Vai alla notizia →
    Citazione ( capoz 23/07/2014 @ 06:39 )

    ecco, no perchè mi sembrava strano che ancora non lo avesse fatto notare nessuno, che poi venga sfruttato anche nel basket é un'altra cosa, però utilizzare wiki per capire di cosa si sta parlando sarebbe anche utile a molti.

    Dov'è che ho scritto che l'accordo Cotonou è stato fatto per il basket?


    No perché visto che a differenza mia tu leggi tutto, mi saprai indicare immagino...


    La DIFFERENZA è che io lo conosco da qualche anno quest'accordo e so che non è vincolante. Che venga adoperato, a mio avviso mostra che i vincoli imposti da alcune federazioni europee, non siano altro che un tentativo di scongiurare l'uso estensivo di atleti americani da parte delle squadre. Tentativo che peraltro va a farsi strabenedire nel momento in cui questi atleti trovano il modo di prendersi un passaporto di una nazione europea, pur di rimanere appetibili in un mercato che ha delle limitazioni.


    E che non si provi nemmeno a dire che esistono anche altre nazioni che sono escluse sia dall'area Bosman, sia da quelle dell'accordo Cotonou: le uniche nazioni di interesse cestistico che vengono in mente sono i paesi sudamericani. Ma chissà perché come nel calcio, agli atleti argentini e brasiliani, un nonno d'origine europea lo si trova sempre...

  • freddy79 23/07/2014, 17.53 Vai alla notizia →
    Citazione ( gusmanedemattei 23/07/2014 @ 12:17 )

    Mi sembra che tanti postino un commento senza leggere l'articolo.

    Tutti insegnanti d'italiano e comprensione del testo: mi fa piacere....


    Tu lo sai che l'accordo Cotonou non è vincolante, vero? Che non sia stato fatto per il basket siamo d'accordo (libero di pensarla come vuoi, personalmente sono a conoscenza di questo accordo da ben prima che fosse applicato allo sport).
    ,
    Ma che il basket lo usi di sua iniziativa, e non sia vincolato a farlo, è un dato di fatto. E che alla fine le limitazioni del basket si riducano ad essere un vincolo per gli americani a roster, è un altro dato di fatto. E che sia uno scandalo, un sistema del genere, in cui un americano nato e cresciuto a Brooklyn si adegua e va in Bulgaria per prendersi un passaporto, aumentando così le sue possibilità d'essere ingaggiato, è fuor di dubbio.


    Che poi a ben vedere, è quello il succo del mio discorso: smantellarlo del tutto, un sistema che fa acqua da tutte le parti, pare brutto?

  • freddy79 22/07/2014, 22.21 Vai alla notizia →
    Citazione ( )

    *** Commento moderato da Sportando ***

    E io questo dico: non volevano tenersi Pierce. Non è che han voluto risparmiare soldi, han deciso di puntare su Bogdanovic e Karasev.

  • freddy79 22/07/2014, 22.19 Vai alla notizia →
    Citazione ( MrXXVII 22/07/2014 @ 22:16 )

    Beh ma nella maggior parte di questi stati non è che nascano fenomeni eh

    Il problema è che non ci metti molto a procurarti un passaporto di uno di questi paesi...

  • freddy79 22/07/2014, 22.18 Vai alla notizia →
    Citazione ( Pito 22/07/2014 @ 22:13 )

    Ma lo ha anche scritto infatti.....

    A me pare sottintenda il contrario (che con questo accordo, tu puoi mettere abbastanza facilmente 7 americani a contratto).


    In ogni caso, io abolirei questi distinguo, che tra l'altro non funzionano, visto che questi poi si procurano passaporti di qualunque nazionalità.

  • freddy79 22/07/2014, 22.13 Vai alla notizia →
    Citazione ( )

    *** Commento moderato da Sportando ***

    Pierce ai Wizards prende i soldi di Bogdanovic e Karasev messi assieme, che prendono il posto suo. Il ruolo è quello, 4 ali piccole non ti servono....


    Poi fai tu eh, mica ti devo vendere le mie idee...

  • freddy79 22/07/2014, 22.09 Vai alla notizia →

    Praticamente da questo accordo chi è escluso? Gli asiatici (che non ce ne sono forti), i nordamericani e quei (pochi) sudamericani che non trovano un passaporto?


    Dite che è fatto per evitare di mettere troppi statunitensi a roster e facciamo prima...

  • freddy79 22/07/2014, 22.06 Vai alla notizia →
    Citazione ( )

    *** Commento moderato da Sportando ***

    Non credo sia così. Se non credi in Bogdanovic, scambi i suoi diritti e i soldi li dai a Pierce. Han deciso di "cambiare rotta" secondo me.

  • freddy79 22/07/2014, 21.58 Vai alla notizia →
    Citazione ( NeuDel 22/07/2014 @ 21:49 )

    a momenti si prende di più in Turchia, considerando che in USA il "nero" non si usa.....scusate il gioco di parole..........

    Commento assolutamente appropriato: i 10 milioni sono di dollari, lordi e in 3 anni. Se prendi 1 milione di euro netti l'anno in Turchia, si può dire che ci sei quasi....


    La differenza la fa la possibilità di giocarsi un'occasione concreta per diventare un giocatore di rotazione NBA (che poi significa, al prossimo giro, prendere almeno il doppio). C'è una ragione ben precisa per la quale i Nets non han rifirmato Pierce: creare spazio e minuti per Kirilenko, Bogdanovic e Karasev. Bogdanovic avrà una bella occasione per dimostrare il suo valore, in una franchigia che ha fiducia nei suoi mezzi.

  • freddy79 20/07/2014, 01.41 Vai alla notizia →
    Citazione ( Anubi 20/07/2014 @ 01:28 )

    Beh a dire il vero Kobe se non ricordo male poteva firmare a 30M se non un po di piu... il problema sta nel fatto che Kobe da quello che so NON ha preteso 24M ma gli sono stati offerti (per tutta una serie di motivi legati al marchio Kobe attaccato a ...

    Il fatto dello status non lo condivido del tutto: è vero che se non firmi al massimo, qualcuno può pensare che non sei più un "max player", ma se sei forte, quello che fai sul parquet conta di più


    In ogni caso, Kobe poteva benissimo dire: mi offrite tot, ne prendo 3-4 in meno, ma andatemi a prendere un'altra superstar. Non dico che doveva, poteva.


    Tra l'altro (off topic), mi passa per la mente questa cosa: che tra sponsor e carriera post-giocatore (TV, coaching a vari livelli e quant'altro) Kobe non morirebbe di fame neppure se li bruciasse tutti, i soldi che prende. Se ci sa fare, tra 10 anni si può prendere per lo meno un pezzo di qualche franchigia.

  • freddy79 20/07/2014, 01.25 Vai alla notizia →
    Citazione ( )

    *** Commento moderato da Sportando ***

    Il trentaseienne a fine carriera, ancora ancora... Ma non dirmi che pretendi che un giovane che può prenderne 5-6 l'anno si debba accontentare del minimo salariale solo per il "lusso" di giocare con una superstar. Non succede, e mi pare anche logico dopo tutto.

  • freddy79 20/07/2014, 01.22 Vai alla notizia →
    Citazione ( Anubi 20/07/2014 @ 01:15 )

    Magari pero e` la stessa stella che al rinnovo prima non ha nemmeno pagato il caffe... esigendo e firmando al massimo dei massimi...

    Non biasimo il ventenne che al primo contratto cerca di prendersi il massimo possibile. Però ci sarà una differenza tra un Dirk che rifirma ad 8 e Kobe che rifirma a 23.5 e non ha mai lasciato nemmeno un dollaro sul piatto, salvo poi frignare quando la franchigia non riesce a prendere nessuno. Non dico che Kobe dovesse far lo stesso, ma mi chiedo: se avesse rifirmato a 20, a 17, avrebbe fatto la fame?

  • freddy79 20/07/2014, 01.09 Vai alla notizia →
    Citazione ( Anubi 20/07/2014 @ 00:22 )

    Quando un CBA mette vincoli come il "max contract" in un mercato dove ci son 1-2-3-5 squadre disposte a dartelo, e` sciocco star li a guardare il "valore" di un giocatore, tanto il "valore" lo fa il mercato e l'hype e gli agenti (perche gli agenti ch ...


    Di certo non martiri. Però tu sai come funziona il salary cap e sai che se la tua stella si accontenta di prendere 20 anziché 24, magari con quei 4 che lui lascia tu qualche free agent buono lo peschi.


    Per quello, non per la generosità umana, apprezzo il gesto di lasciare soldi sul piatto.

  • freddy79 20/07/2014, 00.12 Vai alla notizia →
    Citazione ( Anubi 19/07/2014 @ 23:45 )

    Deciditi pero, perche se mi mischi il bistecca con Melo con Rubio con lazzi e mazzi, 1)Il discorso perde di significato, 2) non fila come ragionamento. I casi vanno presi singolarmente...

    Ho scritto tipo una decina di commenti e alla fine effettivamente è venuto un mix... :) :)


    Il mio ragionamento è di 2 tipi: 1 - Ci son giocatori che chiedono la luna senza aver dimostrato nulla. Di per se ci sta anche (se glieli danno...), però quando gente come Thompson, Rubio, Bledsoe inizia a chiedere roba come 15-20 milioni l'anno secondo me si sta esagerando.


    2-Che poi è il punto che mi preme di più. Questa gente qua, e in questo ragionamento comprendo i Kobe, i Melo, tutti quelli che prendono 23-24 perché ci stanno e se li meritano, poi però sono spesso quelli che vanno dalla franchigia a far pressione perché vogliono che gli prendano anche il supporting cast. E a questo punto io non ci sto. Perché o fai come Dirk, che si decurta (e non di poco) lo stipendio, oppure, dopo che ti sei fumato 1/3 del salary cap della tua squadra, stai zitto e ti becchi quello che passa il convento.


    Concetti lunghi e un po' mischiati, lo ammetto. Pero' detto così dovrei rendere l'idea di quel che penso, a mio avviso.

  • freddy79 19/07/2014, 18.27 Vai alla notizia →
    Citazione ( TheAnswer 19/07/2014 @ 18:16 )

    Veramente i Suns gliene hanno offerti 12 e comunque non può confrontare tutti i rinnovi con quello di Dirk, che rappresenta un caso quasi unico ed è comunque legato all'età e alla lunga militanza in casacca Mavs.

    I casi saranno anche diversi, ma qui tu hai uno che ha fatto un'ottima stagione e uno che è un All-Star da 10 anni, e gioca ancora a livelli altissimi.


    Bledsoe è giovane e si farà, ok (ma magari pure no, eh...). Se ne dai più di 20 a Kobe dopo l'infortunio, se Bledsoe 12 li rifiuta come se si trattasse di affronto personale fattogli, fatico a pensare che una ventina anche scarsa sul mercato un Dirk non la trovi.


    E il bello è che il mio punto non è nemmeno questo. Ci sta che Bledsoe ne chieda pure 20, se glieli danno. Il fatto è che dopo che gli riempi le tasche, questi signori si permettono pure il lusso di protestare se la franchigia non gli costruisce un supporting cast adeguato. Quello è che mi manda in bestia, più delle pretese contrattuali.

  • freddy79 19/07/2014, 18.11 Vai alla notizia →
    Citazione ( Kobebryant8 19/07/2014 @ 18:07 )

    A dirk 14/15.Dallas invece gli avrebbe dato anche il max se lui lo avesse chiesto.Poi non ti pare strano che di notizie dell'interessamento da parte di lakers e Houston non se ne sia mai parlato prima del rinnovo con Dallas.

    Non è strano, così come non è strano che le offerte siano state poche, per un motivo ben preciso: Dirk ha sempre detto che da Dallas non si muoveva. Non è il suo agente che ha sondato il terreno, sono le altre squadre, quelle che speravano di potergli far cambiare idea, che lo han contattato, senza gran successo.


    Se Dirk si fosse reso disponibile ad andarsene, io penso che una squadra disposta a metter su un bel po' di soldi alla fine la si trovava. Per la cronaca, Bosh ha rifirmato a 24 l'anno, Dirk a 1/3, e sinceramente con tutto che ha 5 anni in più, io mi prendo Nowitzki tutta la vita...

  • freddy79 19/07/2014, 18.06 Vai alla notizia →
    Citazione ( Kobebryant8 19/07/2014 @ 17:57 )

    Ci crederò che dirk ha ricevuto offerte da 20m.Gran campione che rifiuta molti soldi ma di sicuro non da 8 a 20.

    La fonte è Mark Stein di ESPN (a quanto ne so, non esattamente un fesso che spara cavolate), le squadre che avrebbero offerto il massimo a Dirk sono Lakers e Rockets. Poi fai tu, liberissimo di credere che non sia vero.

  • freddy79 19/07/2014, 18.02 Vai alla notizia →
    Citazione ( Kobebryant8 19/07/2014 @ 17:57 )

    Ci crederò che dirk ha ricevuto offerte da 20m.Gran campione che rifiuta molti soldi ma di sicuro non da 8 a 20.

    Quindi a tuo avviso scrivono tutti fesserie...ma anche fosse, a parer tuo: in una lega dove c'è gente che da 15 milioni a Bledsoe (che li rifiuta pure), a uno come Dirk, quanto potrebbero offrire?

  • freddy79 19/07/2014, 17.59 Vai alla notizia →
    Citazione ( )

    *** Commento moderato da Sportando ***

    Per me pure quei due dovrebbero vergognarsi d'aver chiesto così tanto, a dire il vero. Giovani o non giovani, non han dimostrato proprio nulla a mio avviso finora.

  • freddy79 19/07/2014, 17.57 Vai alla notizia →
    Citazione ( )

    *** Commento moderato da Sportando ***

    Come stesso ruolo, intendo che sono entrambi franchise players, sia chiaro.

  • freddy79 19/07/2014, 17.56 Vai alla notizia →
    Citazione ( )

    *** Commento moderato da Sportando ***

    Ma sai di cosa stai parlando?


    Kobe e Dirk hanno la STESSA età (2 mesi di differenza) e lo STESSO RUOLO. Tra l'altro, uno viene da un infortunio serio, l'altro da una stagione a 20 di media. Se Dirk avesse voluto, avrebbe firmato alle stesse cifre di Kobe (tra l'altro, una delle squadre che l'han contattato per offrirgli il ventello erano proprio i Lakers).

  • freddy79 19/07/2014, 17.52 Vai alla notizia →
    Citazione ( andre89 19/07/2014 @ 17:47 )

    lebron, per la cronaca ne avrebbe presi di più a miami...lebron per la cronaca ne prende meno di giocatori come joe johnson e altri...è il più forte della lega e ne meriterebbe più di tutti!! Nella nba moderna o sganci i soldi per i big o non vi ...

    La mia critica non è ai 20 milioni l'anno, sia ben chiaro. La mia critica è alla pretesa che questi signori hanno verso le loro franchigie, dopo che queste li hanno lautamente remunerati, che gli costruiscano una squadra vincente.


    Se ne firmi 3 a venti, perché è giusto darglieli, che ti resta poi? Le briciole per completare il roster.

  • freddy79 19/07/2014, 17.47 Vai alla notizia →
    Citazione ( )

    *** Commento moderato da Sportando ***

    Si ma a differenza di Kobe, che pretende di vincere ma non lascia un dollaro sul piatto (nonostante il fatto che sostanzialmente l'anno scorso il contratto se lo è pappato senza metter piede in campo), Dirk oltre alle parole ha fatto i fatti a questo giro.


    Che poi in passato ne abbia presi tantissimi non ci piove, ma non è che c'è scritto da qualche parte che lo doveva fare. Per me il gesto è da apprezzare, specialmente se pensi che grazie a questo "sacrificio", Dallas si è potuta permettere di fare l'offerta a Parsons.

  • freddy79 19/07/2014, 17.38 Vai alla notizia →

    Thompson vuole il massimo salariale, Bledsoe pure, Rubio pure. LeBron, Melo, Bosh, tutti rifirmano sopra i 20 milioni. E dopo che han preso i soldi, si lamentano pure che la franchigia non è in grado di mettergli attorno un supporting cast decente.


    Possibile che nessuno faccia come Dirk, che pur di rimanere a Dallas ha rifiutato offerte di 20 (!) milioni l'anno e invece ha rifirmato a 8 per 3 stagioni???


    Ma soprattutto, possibile che un milioncino, da queste parti, non lo getta mai nessuno, nemmeno per sbaglio???? :) :) :)

  • freddy79 19/07/2014, 02.59 Vai alla notizia →
    Citazione ( bellamartin 19/07/2014 @ 02:54 )

    Mantovani è un cognome importante a Cipro, ma di italiano ha solo l'origine del cognome, anzi neanche italiano, della Serenissima

    Sai che non l'avrei mai pensato che ci fossero ancora famiglie d'origine veneziana a Cipro? Pensavo che al loro arrivo i turchi li avessero spazzati via o costretti a convertirsi e cambiar nome (immagino a questo punto che conoscerai la storia della guerra tra veneziani e ottomani a Cipro). Però, con tutta la laurea in storia e gli studi a riguardo, questo tipo di collegamento non son riuscito a farlo....grazie per l'informazione!!!!

  • freddy79 19/07/2014, 02.31 Vai alla notizia →
    Citazione ( SunSeven 19/07/2014 @ 02:18 )

    Ma se ci aggrappiamo sempre al fatto che Love non ha ancora disputato una partita ai Playoff non ne veniamo più fuori. Il punto è che ad oggi, Love sposta eccome offensivamente, ed è già pronto a differenza di Wiggins e Bennett, che per la matura ...

    Il punto non sono tanto i playoffs non fatti. Il punto è che il numero di rimbalzi che prende tende a farti dimenticare che Love difensivamente è davvero un buco. E non è che gli Spurs (se ti ricapitano) li batti migliorando sul lato offensivo, che già così come son messi i Cavs sono abbastanza a posto.


    Poi ripeto: come GM non passi se hai l'occasione di prendere un All-Star. E non credo che offrire Bennett-Wiggins equivalga a svenarsi. Però a questo punto vale lo stesso discorso che fai tu per Wiggins: se questi non è nessuno finché non lo dimostra in campo, anche Love deve dimostrarmi che è qualcosa più di uno splendido realizzatore...





  • freddy79 19/07/2014, 02.19 Vai alla notizia →
    Citazione ( Vspan7 19/07/2014 @ 02:05 )

    se non avessero Lebron, ma anche uno leggermente meno forte, tipo Bosh, che non avesse lo stesso ruolo di Wiggins (anche se uno è un 2/3 e l'altro un 3/4) avrebbero tutto il tempo di vedere Wiggins, ma così hanno al massimo 3 mesi per valutarlo, qu ...

    Ti ripeto, il mio istinto personale sarebbe di provare a tenermelo Wiggins. Il fatto è che James per 4 anni ha giocato con Wade e le cose sono andate abbastanza bene direi. Il fatto che Wiggins palla in mano non sia ancora affidabile e che sia un difensore (a quanto dicono) abbastanza pronto per la NBA, non fanno che aggiungere motivazioni a quella che, lo ammetto, al momento è solo una convinzione personale.


    Poi certo, ai Wolves qualcosa devi dare, e senza Wiggins nemmeno si siedono al tavolo. E per 1000 motivi a Love non rinunci, se hai la possibilità di prenderlo. Però ripeto: il mio istinto sarebbe di provare ad aver pazienza un paio di mesi e vedere come funziona questa squadra. Fosse mai che mi esplode tra le mani il pacchetto Varejao-Thompson-Bennett...

  • freddy79 19/07/2014, 02.12 Vai alla notizia →
    Citazione ( Daca 19/07/2014 @ 01:54 )

    C'è da dire però che oggi Wiggins ha un valore alto perchè alto è l' "hype": non che gli manchi qualcosa per mantenere le promesse eh (pesonalmente credo sbocccerà prestissimo) ma manca la prova del 9 al piano di sopra. Se invece imposti una tra ...

    Male che vada son 2-3 mesi in cui fatica, il valore calerebbe, ma non così tanto. E comunque son convinto che, male che vada, con un LeBron e un Irving vicini, Wiggins avrebbe abbastanza libertà (nonché passaggi fatti come si deve) per mettersi in luce. Ma questo è solo un parere, ovviamente.

  • freddy79 19/07/2014, 02.08 Vai alla notizia →
    Citazione ( SunSeven 19/07/2014 @ 01:59 )

    Ma il punto è che è Cleveland che cerca un All-Star, non altre squadre che vogliono Wiggins e/o Bennett. Poi chi sarebbe disposto a darti un giocatore pari livello di Love? Ben poche squadre se non nessuna.

    Però diciamola una cosa: Love i numeri li fa, ma partite di playoffs ancora non ne ha giocate. In più, se aggiungi che non stiam parlando di un baluardo in difesa.


    Di ali grandi o centri forti come Love magari no, ma forti abbastanza se ne trovano. Poi è chiaro, come ho scritto prima, che se mi accettano Wiggins + Bennett, io tendo a darteli. Però il dubbio di vederlo con James in campo, quello mi resta tutto...

  • freddy79 19/07/2014, 02.00 Vai alla notizia →
    Citazione ( Vspan7 19/07/2014 @ 01:54 )

    sì ma dato che saresti disposto a dare Wiggins per arrivare ad Horford prima della deadline, se ti dicessi che con la stessa offerta (Wiggins+Bennett quindi) prendi Love, cosa faresti?

    Fossi un GM della NBA, sarei "costretto" ad accettare. Troppa pressione per non farlo (quando puoi diventare una contender, devi cogliere l'occasione senza pensarci). Ma se devo andare in modo "istintivo", ti dico che prima di darlo via, io vorrei davvero vedere quanto è forte Wiggins e come sta in campo con James.

  • freddy79 19/07/2014, 01.52 Vai alla notizia →
    Citazione ( SunSeven 19/07/2014 @ 01:47 )

    Fammi i nomi di altri All-Star disponibili nello spot di PF e C allora. Secondo me Cleveland ne ha di 'fretta', perché con il roster attuale è difficile vincere, mentre Love li renderebbe una seria contender; e non dimentichiamoci che LeBron ha a ...

    Ho appena citato Atlanta, ma se mi siedo al tavolo mettendo Wiggins più Bennett e una prima scelta, probabile che mezza NBA si metta all'ascolto.


    E lo fai a gennaio, quando già una decina di squadre sanno che con tutta probabilità i playoffs non li faranno. E saranno propense a prenderselo un pacchetto di giovani, per ricostruire.



  • freddy79 19/07/2014, 01.49 Vai alla notizia →
    Citazione ( Vspan7 19/07/2014 @ 01:45 )

    sì ma questo è lo stesso pacchetto che serve per prendere Love, ora consideriamo che Horford è un 5 che da 2 anni chiede di giocare 4, mi vuoi dire che preferiresti, in una squadra come Cleveland, Horford a Love?

    Il punto non è chi voglio. Il punto è che se io fossi Cleveland, nemmeno mi siedo al tavolo se mi chiedi Wiggins. Ma non perché ritengo sia un fenomeno o chissà che, ma proprio perché non so cosa ho in mano.


    Chiaro che se devo scegliere mi prendo Love, ma il mio parere è che Cleveland non ha bisogno di scegliere adesso. Può permettersi di aspettare e vedere come vanno le cose col roster che ha. E se non vanno, si imposta una trade.

  • freddy79 19/07/2014, 01.41 Vai alla notizia →
    Citazione ( Vspan7 19/07/2014 @ 01:36 )

    giustissimo, ma altri all-star o giù di lì non ce ne sono sul mercato, neanche a gennaio e soprattutto nella posizione di Centro, che potrebbe interessare maggiormente i Cavs

    Ma tu non devi pensare a quelli che sono sul mercato adesso. Ti faccio un esempio: metti che gli Hawks iniziano ad andar male, e i Cavs decidono che Wiggins si sposa male con LeBron. Tu dici che per un pacchetto Wiggins-Bennett-prima scelta un Al Horford non te lo danno?

  • freddy79 19/07/2014, 01.38 Vai alla notizia →
    Citazione ( SunSeven 19/07/2014 @ 01:27 )

    Ma solo a me questa offerta dei Cavs non sembra così grandiosa? Stiamo parlando di un rookie che ad oggi ha zero minuti in Nba ed ha ancora tutto da dimostrare, e del bust della scorsa stagione che a sua volta deve ancora dimostrare tutto (e lo dico ...

    L'offerta non è grandiosa, ma tu trascuri 2 punti fondamentali:


    1- A Cleveland serve un terzo All-Star, ma non necessariamente Love. Se i Wolves tirano la corda, i Cavs possono benissimo rivolgersi a qualcun altro.


    2-I Cavs a mio avviso non hanno poi tutta questa fretta. Il terzo All-Star eventualmente serve per i playoffs. E LeBron in passato ha portato tra le prime ad est versioni dei Cavs ben più scarse di questa. Per come la vedo io, la cosa più saggia sarebbe tirare fino a fine anno e vedere come giocano tutti insieme. Poi se serve cambiare lo si fa.


  • freddy79 19/07/2014, 01.31 Vai alla notizia →
    Citazione ( Vspan7 19/07/2014 @ 01:22 )

    concordo sul fatto che i Cavs potrebbero aspettare, ma di sicuro poi a dicembre/gennaio non lo prendi Love se, per puro caso, Wiggins non sia riuscito a combinare niente di che e Bennett continua come il primo anno. A quel punto l'offerta dei Warrior ...

    Vero, ma il punto è che non ti serve per forza Love. Ti serve un terzo All-Star che sia un lungo. Magari Love sarà già stato ceduto, ok, ma puoi star certo che un giocatore forte, in una franchigia che ormai è fuori dai giochi, lo trovi da qualche parte.


    Ma questo lo fai se la squadra non va. Forse sopravvaluto Wiggins e i giovanotti dei Cavs, lo ammetto, però principalmente non sottovaluto il fattore LeBron, che è uno che tende a migliorare i suoi compagni.

  • freddy79 19/07/2014, 01.13 Vai alla notizia →
    Citazione ( Gigigante 19/07/2014 @ 01:03 )

    Esatto lebron vuole e deve vincere subito, alla faccia della programmazione e del futuro a medio - lungo termine dei cavs...

    LeBron vuole vincere e io lo capisco. Il fatto è che scambiare adesso Wiggins è da pazzi, semplicemente assurdo. Personalmente io mi farei 2 mesi così, poi al limite se vedo che manca un determinato giocatore in un determinato ruolo, faccio lo scambio. Tanto con LeBron e Irving non è che vai sotto ad est e a gennaio più o meno un'idea te la sei fatta.


    Io a questi ragazzi darei una chance. Tra l'altro Wiggins sarà ancora grezzo, ma si dice che sia difensore già pronto per la NBA, e puo' essere un vantaggio non da poco, piazzare Wiggins anziché LeBron sull'esterno avversario più pericoloso.


    Io almeno fino a gennaio mi terrei quelli che ci sono, completando il roster con veterani (come stan facendo). Possibile anche che Blatt tiri dalla manica qualche "asso" europeo, low cost, per completare il roster.

  • freddy79 19/07/2014, 00.43 Vai alla notizia →

    Gli Heat han vinto 2 titoli con Bosh e poco altro sotto canestro. Love è forte, è bravo, è tutto quel che volete ma...è proprio necessario? Io Wiggins me lo terrei bello stretto. Vero che LeBron deve vincere e lo vuole tutta Cleveland, ma di giocatori scambiabili Cleveland ne ha parecchi. Privarti di Wiggins senza sapere realmente cosa hai per le mani solo per far contento LeBron, che magari tra 2 anni se non vince cambia di nuovo idea...

  • freddy79 18/07/2014, 23.21 Vai alla notizia →

    Off topic: nella Nazionale di Cipro che fa gli Europei B c'è un ragazzo di 20 anni, di 1.98, che sta facendo una doppia doppia di media (11.8 + 10.7 r.). Nato in Finlandia, si chiama....Roberto Mantovani. Dico la verità: ero alla ricerca delle statistiche del bosniaco Nurkic sul sito FIBA (sembra un orco tra bambini, nelle foto), mi sono imbattuto per caso in questo Mantovani. Gioca nel AEL Limassol, ma di più non son riuscito a scoprire. Qualcuno ne sa qualcosa?

  • freddy79 18/07/2014, 21.58 Vai alla notizia →
    Citazione ( HolgerGeschwinder 18/07/2014 @ 20:36 )

    L'Eurolega con la situazione di Bilbao c'entra...... ZERO forse meno

    Io non dico che l'Eurolega sia coinvolta o responsabile di questa situazione (ci mancherebbe!). Però Bilbao c'è stata, in Eurolega, e non 2 secoli fa. Come tante altre squadre oggi sparite. Sarà andata sopra le sue forze, in quegli anni, come qualcun altro dalle nostre parti?


    Io credo che l'Eurolega dovrebbe puntare a qualcosa in più che non squadre che si qualificano (complimenti!), fanno il loro torneo, poi falliscono (peggio per loro), nessun problema, tanto piazziamo qualcun altro al posto loro.


    Se vuoi avere dei "marchi" riconosciuti nel mondo, che possano competere con la NBA, ti serve sapere come prima cosa che tra 10-15 anni le squadre che fan parte del tuo giro, non spariranno per i debiti che han fatto. E l'unico sistema che ti garantisce, è quello che ti fa spendere non più di ciò che incassi.


    Io sarei per un'Eurolega stile-NBA, quella che ho proposto prima. Che c'entri zero con l'Eurolega lo dici tu e mi sta anche bene, ma che il basket europeo, non solo italiano,viva ben al di sopra delle sue risorse, mi sembra un problema abbastanza evidente.


  • freddy79 18/07/2014, 16.37 Vai alla notizia →
    Citazione ( TripleCrown 18/07/2014 @ 16:13 )

    Galis finì il college con una media realizzativa alta, era terzo dietro Bird e un altro ... Lo scelserò i Celtics ma si infortuno l'estate e non lo preserò più, quello fu il più grande errore della storia dei Celtics. Galis partì per la Greci ...

    Intendevo dire che Galis, dopo esser stato scartato dai Celtics per l'infortunio, non riprovò successivamente a tornare in NBA perché sapeva che gli sarebbe costata la Nazionale.

  • freddy79 18/07/2014, 16.35 Vai alla notizia →
    Citazione ( TripleCrown 18/07/2014 @ 16:13 )

    Galis finì il college con una media realizzativa alta, era terzo dietro Bird e un altro ... Lo scelserò i Celtics ma si infortuno l'estate e non lo preserò più, quello fu il più grande errore della storia dei Celtics. Galis partì per la Greci ...

    So di Galis. Ma aggiungici questo: figlio di famiglia povera, decise di non provarci nemmeno con la NBA perché sapeva che i professionisti non potevano partecipare alle competizioni FIBA. Si sentiva greco e voleva giocare in Nazionale.


    Ma se avesse scelto di fregarsene della Grecia, come gli Antetokounmpo con la Nigeria, chi poteva dirgli nulla? Sono scelte, che derivano dalle priorità che uno si da nella vita.


    Per un americano, vincere un mondiale non è priorità. La priorità è diventare ricco e avere successo nella NBA. Puoi biasimarli? Sono persone povere, afro-americani nella maggior parte dei casi che a volte han difficoltà a sentirsi parte di un paese che ancora li discrimina. Gente povera, che vede nel riscatto sociale la sua priorità, più che la Nazionale. Per molti di loro, l'obiettivo è il titolo NBA: se vincono un Mondiale, sono felici, ma se vincono il titolo, piangono dalla gioia. C'è una certa differenza....


    Se Galis avesse detto questo: "Sai che c'è? Mio padre se ne andò povero e malandato a cercar fortuna. Io non rappresento un posto dal quale mio padre è dovuto fuggire per cercar fortuna". Tu lo avresti potuto biasimare? Penso di no, così come (immagino) accogli con gioia la presenza di gente come gli Antetokounmpo, che pur essendo di origine nigeriana, si sentono greci.


    Per me il posto in cui sei nato, cresciuto e hai imparato ad essere chi sei, è quella casa tua. Ma non voglio esser presuntuoso e dire che deve essere così: l'identità è una cosa personale. Ognuno è, deve essere, quello che si sente d'essere. E fa le sue scelte. Galis si sentiva greco: lo dimostra il fatto che in Grecia ci vive e ci ha investito, dopo aver finito di giocare. Non saprei dire se Koufos si senta americano o greco. Ma non mi sento di biasimarlo, se antepone la carriera al suo paese: son scelte, che posso rimproverare, ma che è giusto faccia lui (se si fa male seriamente e si rovina la carriera - puo' succedere - chi lo risarcisce dei contratti milionari che perde?)

  • freddy79 18/07/2014, 15.55 Vai alla notizia →
    Citazione ( TripleCrown 18/07/2014 @ 15:44 )

    No. Non è proprio cosi. Sai quanti greci ci sono nati e cresciuti lontano dalla Grecia che poi però hanno voluto conoscerle le loro radici, e che si sentono comunque greci nonostante tutto? Kosta Koufos invece secondo me non si è mai sentito gre ...

    In realtà più o meno confermi quello che sto dicendo io, ma non è una delusione a mio avviso. Ognuno si sente come crede e prende l'impegno con la nazionale a modo suo. Per dire, ho letto una dichiarazione di K. Leonard, degli Spurs, che dice d'aver capito che l'estate è importante per riposare e migliorarsi, quindi impegni fissi con la nazionale non ne vuole. In Europa sarebbe successo un vespaio, lì la accettano questa cosa.


    Io non dico che per tutti sia come mi sembra sia per Koufos. Tra l'altro, ci andrei piano a definirlo disinteressato e ingrato: si è fatto 2 europei ed ha giocato con le giovanili greche. Non mi pare proprio pochissimo, e bisogna vedere quali sono i motivi delle rinunce di questi ultimi anni.


    E devi partire da un concetto: i figli di emigranti son figli di persone che han dovuto (di solito per cercare fortuna) lasciare il proprio paese. C'è chi rimpiange questo fatto, ma c'è pure chi pensa "Io lì non ci rimetto più piede". Tutto sommato, considerato che non son cresciuti nel paese che rappresentano e che comunque son tornati come "prodotti" fatti e finiti (mettici anche Galis tra quelli), non mi sembra che i greci si possano lamentare di loro. Se avessero detto: "siamo americani ormai", come fa Balotelli col Ghana, chi poteva dirgli nulla?

  • freddy79 18/07/2014, 14.15 Vai alla notizia →

    Con tutto il rispetto, ma lo vogliamo dire o no che questo ragazzo è nato e cresciuto negli Stati Uniti, come Bramos e i Calathes si è fatto high school e college, e a differenza di questi, in Grecia non ci ha mai giocato? No perché altrimenti sembra la storia del figlio ingrato, che dopo essere stato cresciuto e allattato dalla madre Grecia, ha deciso di voltarle le spalle. Il passaporto l'ha preso perché serve sempre, un paio di tornei se li è fatti con la Nazionale greca. Ma non dimentichiamocelo che questo qui, a 8 anni, cantava l'inno alla bandiera americana: vi aspettate l'amore di un Papanikolaou o di uno Spanoulis anche da lui?

Pagina di 5