Nano Press
Facebook Twitter Instagram Google+ YouTube RSS Feed Italiano English Türkiye
Svizzera 06/09/2017, 19.44

La Fiat Torino domina contro Lugano

90-63 il finale per Torino

Svizzera

Secondo match del Valtellina Basket Circuit di Bormio per la Fiat Torino, che sfida l'Associazione Lugano Basket dopo lo scrimmage contro i turchi del Galatasaray. I torinesi vincono di larga misura 90-63 sfruttando al meglio il test giornaliero.

Ottima occasione per coach Banchi di provare diversi quintetti e ruotare tutta la panchina. Dopo un avvio rilassato con qualche palla persa di troppo, Torino stringe le maglie in difesa e muove ottimamente il gioco trovando buone conclusioni in attacco che le permettono di condurre facilmente per tutto il secondo tempo. 

 

CRONACA

Torino parte con Garrett, Vujacic, Okeke, Washington e Iannuzzi.

I primi due punti del match sono di Lugano con un attacco di Padgett. Garrett impatta nell'azione successiva e il punteggio rimane fissato sul 2-2 per quasi 5 minuti di gioco con ambedue le squadre che non riescono a trovare la via del canestro. Ci pensa ancora il play della Fiat Torino a sbloccare il punteggio ma gli svizzeri ribattono con una tripla che vale il 4-5 a 5'25'. Le squadre faticano a trovare conclusioni semplici e Torino patisce l'aggressività degli avversari che con la tripla di Williams si portano sul 12-8 a 2'46''. Iannuzzi accorcia ma a pochi secondi dalla fine del quarto Rambo ruba palla e vola a canestro con un'azione da 3 punti (canestro più fallo) e il parziale si chiude 11-15.

La tripla di Jones apre il secondo periodo; Steinmann, però, approfitta di qualche palla persa di troppo dei torinesi e buca la retina da oltre l'arco per il nuovo +5 (13-18 a 7'21''). Patterson e Mbakwe provano a trascinare i compagni prima con uno splendido alley oop e poi con altri 4 punti di cattiveria agonistica, ma Williams continua a punire dalla lunga distanza e Lugano rimane in vantaggio (19-23 a 5'13''). Mazzola torna in campo, intercetta un pallone e vola in contropiede mettendo a segno canestro e libero aggiuntivo per il nuovo -1 torinese. Dopo il libero di Padgett, la Fiat Torino con un'ottima zone press, mette a segno un parziale di 10-0 firmato Mbakwe, Vujacic e Patterson che vale il 32-24 a 3'32''. Padgett e Molteni tengono Lugano incollata, ma un ottimo Mbakwe che sfrutta il fisico e la buona difesa di squadra torinese permettono ai ragazzi di coach Banchi di andare alla pausa lunga sul +7 (41-34).

Al ritorno dagli spogliatoi Padgett dalla lunetta accorcia ma la bomba di Patterson ricaccia indietro gli svizzeri 44-35 a 9'06''. Altro mini break di 10-2 per i torinesi firmato Vujacic e Patterson che fanno show di triple e portano l'Auxilium sul +15 (54-39 a 6'33''). Lugano prova a rimanere a galla dalla lunetta ma è ancora lo sloveno numero 6 a punire dalla lunga distanza la zona avversaria grazie ad un attacco fluido e una buona circolazione di palla (60-43 a 4'29''). Torino stringe le maglie in difesa, recupera palloni e trova facili soluzioni offensive con Iannuzzi (5 punti consecutivi) e un indiavolato Vujacic e vola a +21 a 1'12'' (69-48). La tripla di Garrett chiude il terzo periodo con il punteggio di 72-48.

La bomba di Stephens apre l'ultimo quarto. Tre punti per Lugano ma Poeta e compagni rimangono solidi e concentrati e Crusca in contropiede firma il +28 a 7'40''. Lugano rimane a galla solo grazie alle triple di Steinmann ma Torino con una buona esecuzione da parte di tutti i suoi giocatori non lascia spazio ad alcuna velleità di rimonta dei Tigers e il match si chiude 90-63.

 

FIAT TORINO – LUGANO TIGERS 90-63

 

Torino

Garrett 9, Vujacic 16, Okeke 2, Washington 2, Iannuzzi 10, Poeta 6, Jones 9, Patterson 11, Mazzola 6, Mbakwe 12, Stephens 3, Crusca 4; all. Banchi

© Riproduzione riservata
E. Carchia

E. Carchia

Potrebbero interessarti
12/09/2018, 19:24

La Novipiù si aggiudica il match contro i Lugano Tigers

A Saronno punteggio azzerato ogni quarto, con i rossoblu che se ne aggiudicano tre su quattro. Pinkins nuovamente miglior realizzatore (20 punti), in doppia cifra anche Musso (16), Cesana (13), Battistini (13), Martinoni (13) e Denegri (11).

Comments Occorre essere registrati per poter commentare 10 Commenti